#RoadtoDraenor Parte 5: The Family Business

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Siamo arrivati al Quinto appuntamento di #RoadtoDraenor, la rubrica di Powned.it che intervista le gilde italiane di World of Warcraft in corsa per il progress nella prossima espansione del Mmorpg Blizzard : Warlords of Draenor.
Nell’episodio di oggi la “famigghia” ordosa di Pozzo dell’Eternità, i the Family Business, mostrano gli artigli e lanciano il guanto di sfida alle altre contendenti al trono di Manonera. Saranno capaci di confermar quanto di buono ottenuto nell’Assedio ad Orgrimmar?

Scopriamolo insieme con l’intervista dandovi appuntamento alla prossima puntata di #RoadtoDraenor qui…su Powned.it!

 

Ben arrivati TFB su Powned.it! Prima di iniziare con i temi caldi, raccontate a chi non vi conosce le vostre origini.

La Gilda nasce dalle ceneri dei The Last Try di Nemesis, dove abbiamo ottenuto ottimi risultati. Dopo una pausa nella 5.3, il gruppo si è ricreato e rafforzato con svariati innesti dando vita ai The Family Business su Well Of Eternity

Come pensate di impostare la nuova espansione di WoW in ottica raid? Su internet c’è stato un gran parlare dei cambiamenti al roster, dei raider…il toto nomi ecc. Siete pronti?

Durante SoO la gilda si è evoluta aggiungendo tasselli al mosaico che oggi è finalmente completo e pronto per affrontare il raid Mythic.
Abbiamo un reparto officer efficiente e composto da player preparati e un roster abbastanza completo. La nuova versione del raid sarà una sfida in tutto e per tutto oltre a una buona preparazione servirà la possibilità di adattare il setup per ogni encounter. Anche se al momento abbiamo un roster molto amplio non è nostra intenzione portare avanti 2 raid, puntiamo a un unico raid il più performante possibile.

Avete salutato positivamente la modalità Mythic a 20 raider? o pensate fosse meglio la divisione dei raid nel formato da 10 e 25 slot?

Diciamo che, avendo sempre raidato solo ed esclusivamente da 25 fin dai tempi di ICC (dove i Last try son nati su Dentarg), aver perso la modalità da 10 non conta molto. Crediamo che il 20-man sia il formato giusto per un’ottima competizione anche a livello italiano nel mondo; senza la suddivisione fra i 2 formati, infatti,  tutte le gilde potranno sfruttare al meglio i loro player più performanti e arrivare così ad ottenere risultati eccelsi. Quindi si, è sicuramnete positivo ed era la soluzione più efficace per il numero di player che gioca a wow.

Per quanto riguarda l’espansione vera e propria… molte voci sostengono che con WoD ci sarà un enorme ritorno di utenza… cosa credete in merito? E se si, perchè dal vostro punto di vista Draenor suscita tutto questo entusiasmo?

Assolutamente si! L’hype che WoD sta creando sta portando tanti player a riattivare dopo una pausa durata un intera espansione, anche da noi in gilda player che si erano fermati a Dragon Soul hanno fatto ritorno in game; probabilmente questo è dovuto alla grande presentazione e al grande cambiamento che la Blizzard sta apportando e apporterà al game.
Il raid 20 man , i cambiamenti grafici e la rivoluzione nel playstytle che strizza l’occhio un pò alle origini hanno sicuramente contribuito al ritorno di molti utenti e speriamo che la Blizzard rimanga su questa linea di pensiero per quanto riguarda WoW.

Il panorama italiano delle gilde di WoW, quando vissuto in modo propositivo, è capace di esprimere una meravigliosa ed emozionante (almeno per chi la segue) sfida al progress. Cosa pensate delle altre gilde concorrenti che saranno protagoniste di questa fantastica corsa?

La sfida al progress è sempre stata una componente importante e con la nuova espansione sarà ancora più divertente e appassionante dato il numero delle gilde che parteciperanno. I nomi più gettonati sono quelli che tutti noi conosciamo: il ritorno degli aNc con i loro ritorni famosi che tutti desiderano vedere all’opera , i Quantum Leap che sono una delle gilde più longeve nel progress italiano,i Los Burros , i Morte RELOADED e gli EX sicuramente giocheranno per i primi posti in classifica.
Noi TFB punteremo a raggiungere ottimi obiettivi e a giocarcela sicuramente con le migliori gilde.  Non facciamo previsioni precise ma sicuramente ci aspetteremo risultati interessanti!

Grazie TFB, Powned.it e la sua community vi augura la migliore corsa a Blackhand possibile! Tenete duro e in bocca al lupo!

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701