#RoadtoDraenor Parte 2 : Back to Basics

#RoadtoDraenor Parte 2 : Back to Basics

Profilo di Anthrax
 WhatsApp

Nella seconda puntata di #RoadtoDraenor conosciamo un’altra gilda rivelazione del panorama italiano di World of Warcraft : i Back to Basics o, per gli amici, B2B!
Scopriamo allora, tramite le nostre domande, come nascono e quali saranno i loro obiettivi nelle selvagge lande di Draenor. Noi, invece, ci diamo appuntamento alla parte 3 di #RoadtoDraenor!

Prima di iniziare con le domande, vi ricordo che i Back to Basics gestiscono un sito a questo indirizzo nel caso foste interessati a sottoporre loro una bollente application!

 “….la sfida al progress sarà ancora più interessante e competitiva…..”
Yje1UlE

Powned.it: Benvenuti sulle pagine di Powned.it! Partiamo dalle origini e ripercorriamo, per chi non conoscesse la vostra storia, le tappe della creazione della gilda!

B2B: I Back to Basics nascono a inizio Cataclysm da tre player con varie esperienze precedenti di raid, con l’intento di creare un gruppo solido con cui affrontare le sfide che il gioco offre.

Come pensate di impostare la nuova espansione di WoW in ottica raid? Su internet c’è stato un gran parlare dei cambiamenti al roster, dei raider…il toto nomi ecc. Siete pronti?
Per WoD intendiamo mantenere l’andamento che abbiamo avuto con SoO e spingere anche di più, se possibile. Per quanto riguarda il toto nomi, i guild hopper e quant’altro, non siamo di quelli che pushano a caso per ‘fare spesa’; puntiamo su un core di player che si è ultimamente allargato in vista del nuovo format 20-men. E sì,siamo pronti!

Avete salutato positivamente la modalità Mythic a 20 raider? o pensate fosse meglio la divisione dei raid nel formato da 10 e 25 slot?
Essendo una gilda da 10, ci siamo trovati spiazzati alla news del 20-men; trovare 10 persone dal nulla, anche se con mesi di preavviso, non è facile. Inizialmente, quindi, c’è stato disappunto per il nuovo format poichè sapevamo di essere obbligati, da lì a poco tempo, a ‘raddoppiare’ praticamente il roster. La divisione del raid in 10 e 25 ha creato, ben più di qualche volta, eccessi di difficoltà nel tuning e negli encounter per l’una e l’altra parte. Senza entrare troppo in merito al topic 10vs25 e senza evidenziare i ‘vantaggi’ dell’uno e dell’altro format, è indubbio che questo cambiamento metterà fine alla faida tra quale dei due sia più ‘challenging’ dal momento che il ranking sarà (finalmente!) uno solo.

“….non siamo di quelli che pushano a caso per ‘fare spesa’; puntiamo su un core di player che si è ultimamente allargato in vista del nuovo format 20-men. E sì,siamo pronti!…”

Per quanto riguarda l’espansione vera e propria… molte voci sostengono che con WoD ci sarà un enorme ritorno di utenza… cosa credete in merito? E se si, perchè dal vostro punto di vista Draenor suscita tutto questo entusiasmo?

E’ presto per giudicare se il prodotto avrà successo o meno, credo di poter dire però che, almeno all’inizio, l’enorme ritorno di subscription ci sarà. Penso che uno dei punti a favore della Blizzard sia indorare la pillola e rendere tutto più shiny di quello che effettivamente è, e WoD per me è la conferma; dal trailer dell’espansione ai filmati dei singoli warlords, i model, il garrison, la promessa di dungeon heroic che ricordano TBC, i model dei tier mythic-only e così via.

Il panorama italiano delle gilde di WoW, quando vissuto in modo propositivo, è capace diesprimere una meravigliosa ed emozionante (almeno per chi la segue) sfida al progress. Cosa pensate delle altre gilde concorrenti che saranno protagoniste di questa fantastica corsa?
Grazie al ritorno di altri player/gruppi validi la sfida al progress sarà ancora più interessante e competitiva.

“….credo di poter dire però che, almeno all’inizio, l’enorme ritorno di subscription ci sarà….”

Grazie Back to Basics per la vostra partecipazione a #RoadtoDraenor e che la testa di Manonera possa essere presto tra le vostre mani! In bocca al lupo per tutto!

World of Warcraft Classic: Deathwing torna su Azeroth!

World of Warcraft Classic: Deathwing torna su Azeroth!

Profilo di Stak
21/05/2024 19:16 di Marco "Stak" Cresta
 WhatsApp

Azeroth trema mentre Deathwing sorvola il mondo lasciando una scia di cambiamenti radicali al suo passaggio.

Cataclysm Classic è ora disponibile e apre le porte a nuova era per WoW Classic con un’esperienza di progressione migliorata, nuove razze, missioni e molto altro.

Di seguito le novità che i giocatori e le giocatrici troveranno in Cataclysm Classic:

Cambiamenti al mondo esterno

  • I cambiamenti permanenti provocati al paesaggio di Azeroth dalla devastante fuga di Deathwing da Deepholm.
  • Sei nuove zone attendono i giocatori nel loro viaggio verso il nuovo livello massimo di 85.

Nuove razze: Worgen e Goblin

  • Sarà possibile giocare nei panni degli enigmatici e feroci Worgen, abitanti di Gilneas maledetti che hanno imparato a controllare i propri istinti e si sono schierati con l’Alleanza.
  • I giocatori dovranno aiutare il Bilgewater Cartel dei Goblin, che cercano una nuova casa nell’Orda dopo la distruzione dell’isola che era la loro casa a opera di Deathwing.

Nuova professione: Archeologia

  • Archeologia permette a giocatori e giocatrici di scavare in tutta Azeroth per scoprire notizie sulla storia delle razze del passato, ottenendo nel frattempo preziose ricompense.

Qualche cambiamento (#somechanges):

  • In Cataclysm Classic verranno implementate alcune funzionalità non disponibili nella versione originale pubblicata nel 2010:
  • Progressione di livello migliorata: con un ritmo più serrato nell’uscita degli aggiornamenti, verrà data ai personaggi la possibilità di affrontarne i contenuti più rapidamente.
  • Interfaccia aggiornata delle Collections: introdotto per la prima volta in Wrath Classic, ora il nuovo sistema delle trasmogrificazioni sarà gestibile a livello di account.

Cosa ne pensate di questa importante novità community? Siete pronti per l’attesissimo “round 2 ” contro Deathwing?

Articoli correlati: 

World of Warcraft: “le 3 espansioni della The Worldsoul Saga sono già in sviluppo”

World of Warcraft: “le 3 espansioni della The Worldsoul Saga sono già in sviluppo”

Profilo di Stak
29/04/2024 19:00 di Marco "Stak" Cresta
 WhatsApp

Attraverso una serie di dichiarazioni condivise con alcuni media internazionali, gli sviluppatori di World of Warcraft hanno fornito alcuni dettagli inerenti il nuovo ciclo di espansioni che inizierà proprio nel corso del 2024.

La prossima espansione The War Within sarà infatti la prima di 3 espansioni facenti parte della The Worldsoul Saga… Ed a questa si andranno presto ad aggiungere anche l’espansione numero “12”  chiamata “Midnight“, ed anche l’espansione numero 13, chiamata “The Lost Titan“.

L’aspetto più interessante, è che tutte e 3 le espansioni sono al momento in “fase di sviluppo” in quel di Blizzard.

A fornirci questa conferma è direttamente il Vice Presidente di World of Warcraft Holly Longdale, che a Dexerto ha svelato parte della roadmap relativa alle 3 nuove espansioni.

Tutte le espansioni di World of Warcraft – The Worldsoul Saga sono in fase di sviluppo

Lo sviluppo di The War Within terminerà quest’anno. Ma anche l’espansione 12, Midnight, è in fase di sviluppo, anche se ovviamente in una fase diversa da The War Within. Poi ci sarà l’espansione numero 13, ovvero The Lost Titan, anch’esso in fase di sviluppo in una delle fasi iniziali.” ha spiegato Holly Longdale, che ha poi proseguito…

Avere pianificata la storia con così tanto anticipo ci offre molte opportunità. Vogliamo inoltre assicurarci che ci siano fili di collegamento tra tutte le espansioni.  Stiamo anche cercando di distribuire le nostre espansioni più velocemente di quanto abbiamo mai fatto allo stesso tempo, motivo per cui abbiamo uno sviluppo parallelo.” ha quindi concluso Longdale.

Cosa ne pensate di questo sistema di sviluppo “parallelo” per le espansioni di WoW? E soprattutto, cosa dice la community riguardo al fatto che ci sarà molto meno “tempo” del solito tra l’uscita di un’espansione e l’altra?

Fatecelo sapere nei commenti, la discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

World of Warcraft “The War Within”: scoperta la nuova razza degli Harronir

World of Warcraft “The War Within”: scoperta la nuova razza degli Harronir

Profilo di Stak
29/04/2024 18:48 di Marco "Stak" Cresta
 WhatsApp

I leaker di World of Warcraft hanno identificato almeno una interessantissima novità ancora non annunciata, che potrebbe riguardare molto da vicino l’espansione The War Within.

Dopo il rilascio ufficiale della fase di Alpha test della nuova espansione, i dataminer hanno infatti trovato tantissimi file che riguardano il prossimo capitolo di WoW, di cui però ancora non abbiamo ricevuto alcuna informazione ufficiale.

In particolare, sembra che con The War Within i giocatori potranno godere di una nuova razza giocabile, probabilmente della fazione Alleanza, chiamata Harronir.

I dataminer hanno trovato moltissimi file dedicati agli Harronir, la maggior parte dei quali sembrano inerenti il livello di personalizzazione dei personaggi. L’ampia personalizzazione ha quindi portato a credere che l’Harronir potrebbe essere una razza giocabile, che Blizzard non ha ancora annunciato.

L’anteprima degli Harronir di The War Within – World of Warcraft 

nuova razza warcraft within

Sempre i leaker di WoWhead hanno inoltre ipotizzato che i giocatori incontreranno gli Harronir in zone di livello superiore. Questa conclusione deriva dal fatto che la razza vanta elementi di design che richiamano personaggi del calibro di Elfi, Troll e Venthyr.

Inoltre, il datamine ha rivelato un quest item (un oggetto utile per finire una missione) chiamato Hannan’s Scythe, la cui descrizione si riferisce all’oggetto come ad un’arma in grado di “assorbire il potere della natura per riutilizzarlo“.

Continueremo a monitorare la situazione di The War Within, in attesa di scoprire se gli Harronir rappresenteranno una nuova razza giocabile su World of Warcraft. Voi cosa ne pensate community? La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: