I Punti di Invasione della Patch 7.3: l’anteprima ufficiale!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

A seguito dell’ondata di nuovi contenuti anticipati durante la giornata di ieri della Gamescom, Blizzard ha pubblicato una serie di articoli “anteprima” dedicati alla patch 7.3 presto in arrivo su World of Warcraft nella nostra amata Azeroth (per leggere le note della patch in italiano vi basterà cliccare questo link).
Tra questi c’è la presentazione dei Punti di Invasione, utili alle forze alleate per attaccare le forze demoniache della Legione Infuocata che vi sono al loro interno; i Punti di Invasione saranno di due tipi, diversi sia in termini di difficoltà sia per quanto riguarda le eventuali ricompense (i Punti di Invasione Maggiori richiederanno dei veri e propri gruppi d’incursione per essere superati).

Proprio riguardo i Punti di Invasione Maggiore Blizzard scrive: “I Punti di Invasione Maggiori permettono a voi e al vostro gruppo di affrontare uno dei nuovi boss esterni e di ottenere un gran bel bottino (a partire da un livello oggetto di 930). Se non avete un gruppo d’incursione già pronto a vostra disposizione, potete sempre usare la Ricerca gruppi (I), dove sicuramente troverete altri eroi che si uniranno a voi. Questi boss forniscono bottino una sola volta a settimana“.
Di seguito la notizia ufficiale in cui Blizz ci parla in anteprima di questo particolare tipo di contenuto…cosa ne pensate community?

Nella patch 7.3, le forze di Azeroth affronteranno un viaggio molto pericoloso. Non solo raggiungeranno il pianeta natale degli Eredar, Argus, ma avranno anche l’opportunità di sferrare un duro colpo alla Legione Infuocata, sfruttando i Punti di Invasione usati dai demoni per spostarsi su altri mondi.

Come introduzione ai Punti di Invasione, i personaggi riceveranno una missione: entrare nel portale e sconfiggere le forze demoniache all’interno. Ogni Punto di Invasione può essere attraversato senza alcuna coda, e anche se non è necessario avere un gruppo, lo scenario permetterà a diversi personaggi di unirsi nella stessa istanza se attraversano il portale uno dopo l’altro.

Ci sono due diversi tipi di Punti di Invasione, crescenti non solo in termini di difficoltà ma anche di ricompense. Avrete bisogno di sempre più aiuto per completare ogni livello.

  • I Punti di Invasione di livello base permettono l’accesso a 3-10 giocatori in ogni istanza. Anche se potreste entrare da soli, per completare lo scenario l’ideale sarebbe trovare almeno altri due amici con cui farlo.
  • I Punti di Invasione Maggiori, invece, richiedono un vero e proprio gruppo d’incursione per poter sconfiggere il boss all’interno. Ma più grande il rischio, migliore la ricompensa!

Sul pianeta ci saranno sempre diversi Punti di Invasione accessibili e un Punto di Invasione Maggiore. I portali per questi scontri saranno visibili sulla mappa e per entrare sarà sufficiente cliccare sul portale (anche in gruppo). Ogni Punto di Invasione persiste per un paio d’ore e poi scompare, quindi meglio tenere d’occhio i timer sulla mappa. Voi e il vostro gruppo dovrete affrontare sfide diverse da un posto all’altro, che si tratti di sopravvivere al gelo siderale o di giocare col fuoco. Completando i Punti di Invasione otterrete le Pietre d’Invasione di Argus, utilizzabili per ottenere una ricompensa settimanale.

Punti di Invasione Maggiori

I Punti di Invasione Maggiori permettono a voi e al vostro gruppo di affrontare uno dei nuovi boss esterni e di ottenere un gran bel bottino (a partire da un livello oggetto di 930). Se non avete un gruppo d’incursione già pronto a vostra disposizione, potete sempre usare la Ricerca gruppi (I), dove sicuramente troverete altri eroi che si uniranno a voi. Questi boss forniscono bottino una sola volta a settimana.

Boss dei Punti di Invasione

Dalla sua roccaforte su Argus, la Legione sfrutta una vasta rete di portali per espandersi nel cosmo come una piaga. Innumerevoli mondi sono stati razziati delle proprie risorse, mentre i loro abitanti venivano costretti a servire il Titano Oscuro o a subire una lenta e agonizzante fine.

Se questi mondi non verranno liberati, la Crociata Infuocata consumerà tutto ciò che potrà raggiungere, riducendo in cenere l’universo.

Matrona Folnuna
La Matrona Folnuna è solita distruggere i mondi infestandoli con la propria prole. Queste vili creature si diffondono come una piaga in tutto il territorio, corrompendo e divorando ogni cosa sul loro cammino.

Dama Alluradel
Tutti coloro che osano posare lo sguardo su Dama Alluradel cadono sotto il suo sinistro controllo. Ella costringe le vittime del suo dominio ad autoinfliggersi indicibili tormenti. L’unica possibilità di salvezza è la morte, un dono che Alluradel non è disposta a concedere finché le urla agonizzanti delle sue vittime non avranno cessato di compiacerla.

Inquisitore Meto
La padronanza della vilmagia dell’Inquisitore Meto è paragonabile a quella di pochi altri nei ranghi della Legione. Meto usa il proprio potere per scatenare caos e distruzione in tutto il cosmo, lasciandosi alle spalle innumerevoli mondi in cenere.

Occularus
Occularus si nutre delle menti dei suoi nemici, assaporandone la disperazione mentre brucia le loro carni. Questa malvagia creatura ha divorato interi mondi, ma la sua fame rimane insaziabile.

Sotanathor
La forza leggendaria di Sotanathor è frutto di innumerevoli campagne militari condotte in tutto l’universo. È un generale brutale, un demone che comanda vaste orde della Legione che non hanno mai conosciuto la sconfitta.

Signore delle Fosse Vilemus
La brutalità del Signore delle Fosse Vilemus è rinomata persino tra i membri della Legione. Adora avvolgere i suoi nemici nel vilfuoco, per poi ridere della loro disperazione mentre supplicano a gran voce la dolce pietà della morte.


I Punti di Invasione della Patch 7.3: l’anteprima ufficiale!
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701