L’Orda completa l’Albo d’oro, l’Alleanza arranca : la situazione del Progress mondiale di WoW

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Nella giornata di oggi la centesima gilda Orda ha finalmente sconfitto Jaina Proudmoore, ultimo boss di Battle of Dazar’Alor ottenendo l’ambito e rarissimo achievement Hall of Fame: Lady Jaina Proudmoore (Horde) e rendendo di fatto, da questo ultimo reset, impossibile ottenerlo per tutte le altre gilde in orda.

La classifica del Progress di Battle of Dazal'alor
Infografica sul Progress Mondiale (Fonte:Method.gg)

Prima di andare a vedere nel dettaglio la classifica c’è da sottolineare come questo raid, a parte il boss finale, sia sembrato abbastanza semplice agli occhi di noi “spettatori” della World First race.
Personalmente, chiedendo scusa per il parere soggettivo, ritengo che la calibrazione del prossimo raid non possa non tener conto dell’introduzione di questo Albo d’Oro / Hall of Fame che di fatto ha fatto mettere il turbo a più gilde delle “solite” top.
Il mio augurio per Blizzard è che quindi la fase di tuning possa essere effettuata meglio, e che la curva di difficoltà sia netta e costante per tutto il raid, non essendo limitata a meri “numbers-check”.

La Situazione Mondiale per l’Orda

L’Albo d’oro delle Incursioni per l’Orda

Nella classifica orda abbiamo, come già annunciato, la lista delle 100 Gilde che hanno sconfitto, dalla World First dei Method il giorno 5 Febbraio, alla centesima posizione dei Dramatic ottenuta questa notte.
La Top 20 viene dominata da un insieme di gilde Europee e Cinesi, con sole due gilde dei Server Nord Americani.
Spicca il risultato non eccezionale degli Exorsus, che però si erano lamentati dell’hardcore progress tempo addietro e avevano minacciato di ritirarsi in più occasioni.

La Situazione Mondiale per l’Alleanza

L’Albo d’oro delle Incursioni per l’Alleanza

Situazione completamente diversa per l’Alleanza, dove soltanto 15 gilde al mondo possono dire di aver sconfitto Jaina e completato il raid in modalità Mitica.
La situazione appare quindi evidente, com’è possibile che Blizzard non sia intervenuta in modo fermo e deciso per bilanciare le razziali di questa fazione?

La presenza dei Method nell’Orda giustifica così tanti “wannabe” hardcore raiders nella fazione orchesca oppure ci sono motivazioni più profonde (o addirittura più banali come l’appeal estetico delle razze?).
Senza alcuna polemica, ma il mancato bilanciamento delle fazioni nel progress non crea soltanto problemi alla modalità PvE del gioco, ma indirettamente e più lentamente anche a quella PvP.

Si spera quindi che Blizzard corra ai ripari in futuro, bilanciando le razziali (o perfino sbilanciandole a favore dell’Ally, almeno per un periodo) e offrendo qualche altro incentivo per il PvE made in Stormwind.

La Situazione Italiana

La situazione sui due server italiani, Pozzo dell’Eternità e Nemesis

Sui server italiani la situazione rispecchia quasi totalmente quella mondiale, con due gilde, i Below Average e gli Hated, impegnate ad affrontare Jaina Proudmoore e le inseguitrici al cospetto del penultimo boss, Stormwall Blockade.

Più di un anno fa sostenevo su queste pagine che il sistema di Legion avesse ammazzato il progress italiano, ed evidentemente avevo ragione in parte ma non mi aspettavo una tale reazione da parte di molte delle gilde che ora fanno parte delle migliori del nostro paese.

Sicuramente fa tristezza vedere che ci siano due uniche gilde nella “Top 10” aggregata per la fazione di Anduin Wrynn, ma la critica posta in apertura è totalmente riproponibile anche per ciò che riguarda le gilde nostrane.

Perchè tutte in Orda? Scrivete nei commenti se pensate di sapere il motivo di questo spostamento, in particolare se non ha a che fare con le razziali!

Marco Vincenzo "Anthrax" Farinaro

Una laurea in Giurisprudenza, esperto di Identità Digitale e Diritto d'Autore. Appassionato di Jrpg, Wrpg e Avventure Grafiche, entra nel mondo dei giochi online con Ultima Online nel '99: non ha più smesso da allora.