L’Helyagate e la sospensione di 8 giorni – da che parte state?

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

gidlsls

Al vertice delle TopGuilds mondiali, come saprete, si è consumato un piccolo dramma che ha coinvolto i russi Exorsus , i francesi From Scratch e gli americani Limit.
Cosa è accaduto? Per un bug di design, se si utilizzava una particolare strategia, che consisteva nel sacrificare il tank ai breath della temibile nemesi di Odino, quest’ultima smetteva di riproporlo per tutta la durata del fight semplificandolo enormemente.
A seguito delle kill fioccate con questo bug la Blizzard ha deciso di intervenire infliggendo una sospensione di 8 giorni a tutti i giocatori coinvolti in queste kill.
Voi direte  “Hanno usato un bug, è giusto che vengano puniti!” – Vero
Ma è altrettanto vero che la strategia è del tutto lecita, e già vista a molti boss precedenti compreso l’ultimo Archimonde; il fatto che il bug impedisse ad Helya di riproporre il suo temibile breath non rende il fight meno impegnativo di per se, specie se, come assicurano i post di FS e EX, avevano a disposizione dai 2 ai 3 Battle Res da usare sui tank se il fight fosse stato “regolare”.

Insomma, la polemica e la punizione sono forse eccessivi e la Blizzard dovrebbe testare a dovere tutti i fight prima di rilasciarli o altrimenti inghiottire il boccone nel caso vengano usate meccaniche diverse dal previsto per affrontare un determinato boss.

Prima di lasciarvi al comunicato dei russi Exorsus, vi linkiamo la lista dei Boss “imbrogliati” dalle Top Guild mondiali, stilata dai francesi From Scratch a difesa della loro posizione :

  • Tier 10: THE LICH KING
    Gilde coinvolte: Ensidia
    Dettagli: L’exploit impediva la sparizione delle piattaforme grazie all’utilizzo delle Bombe di Saronite.
    Conseguenze: Sospensione
  • Tier 14: TSULONG
    Gilde coinvolte Stars, Midwinter, Wraith and Envy
    Dettagli: Il Set del DK del Tier precedente oneshottava il boss nella fase “cura”
    Conseguenze: Nessuna
  • Tier 16: THOK
    Gilde coinvolte: Spiters
    Dettagli: Stare sotto al boss in P2 lo buggava e non gli faceva fare alcuna abilità
    Conseguenze: Nessuna
  • Tier 16: GARROSH
    Gilde coinvolte: Method
    Dettagli: L’abilità principale del boss era evitata suicidandosi con il Toy Sacrificial Dagger.
    Conseguenze: Nessuna, addirittura il trick venne mostrato durante la Blizzcon di quell’anno. Venne fixato poco dopo.
  • Tier 17: IRON MAIDENS
    Gilde coinvolte: Method
    Dettagli: Si poteva skippare completamente la fase navi.
    Conseguenze: Nessuna, la Blizzard Hotfixò il bug dopo poco.
  • Tier 17: BLACKHAND
    Gilde coinvolte: Asians
    Dettagli: I Tank si buttavano di sotto per evitare lo smash, l’abilità più pericolosa nella fase finale.
    Conseguenze: Nessuna
  • Tier 18: ARCHIMONDE
    Gilde coinvolte: Paragon, From Scratch
    Dettagli: Suicidandosi, il tank faceva guadagnare molto dps sul boss perchè non veniva fatto il “cristallo” nella fase finale.
    Conseguenze: Nessuna
  • Tier 19: HELYA
    Gilde coinvolte: Serenity
    Dettagli: Gli Shadowpriest hanno abusato di un bug per fare dannia stronomici
    Conseguenze : Nessuna
  • Tier 19: HELYA 
    Gilde coinvolte: Exorsus, From Scratch, Limit
    Dettagli: Sopra riportato
    Conseguenze: Sospensione di 8 giorni!

Che ve ne pare? Ecco invece la difesa dei russi Exorsus!

To make sure everyone fully understands what’s happened, i will try to explain it as simple as it could be. Helya has a “Breath” ability, which deals cone damage + spawns adds on 1st phase and void zones on 2nd phase, that should be soaked. Our guild found out, that if you’re killing your tank on 1st phase, Breath is stopping, so using shamans talent “Ancestral Protection Totem” to kill your tank effectively gives you more damage on 1st phase without any negative consequence. At that point we never knew how it works on last phase, however we’ve been pretty confident that we can avoid this breath the same way on the last phase.

Before starting to discuss everything else, i’m pretty sure some of you will ask – why would you do this?! It’s an exploit by itself, you’re killing tank to avoid mechanics. The answer is no, that was the strategy everyone been using on Archimonde (avoiding the crystal via tank death) and even Blizzard themselves are ok with this part.

So the real deal comes to the last phase, because for some reason after you’re avoiding first breath, she simply stops casting it. It’s an obvious bug (that has been reported by some guilds on a heroic week), that makes encounter easier (not even close to trivial, if you ask me). So at this point we had 2 options – completely scrap the strategy and start inventing new one or stick to this strategy, considering it’s still a solid one, because even without this bug it’s a valid strategy (because if Blizzard fixed a bug, that Helya stops breath we still can kill our tanks to avoid the same ability, simply by ressing them via combat resses or via shaman’s totem). I guess you already know which strategy we’ve chosen after all.

Talking about consistency – ALL last bosses in last 3 raid contents had some “tricks” to make them easier, on some bosses even totally trivializing last phase: 1) You were able to use Monk tank on last phase of Blackhand to completely avoid his smashes – top 4 and top 5 guilds both used it (and even published a video) – yet no consequences. 2) On Mythic Archimonde you were able to kill your tank to avoid Crystal on last phase, helping with dps requirement on the fight. Every guild in top 5 (or even 10, most likely) used it. Again, no consequences.

So now comes the last part of 1st paragraph – our kill log. In case some people are wondering is this legit kill or not (or if the boss is trivial with this “exploit” or not) – when boss died we had 3 combat ressurections available + totem (more than enough to cover all the breaths without any bug on the encounter). Once again – i’m 100% sure it will not change anything, so it’s more of a thing for community to take a look at:

https://www.warcraftlogs.com/reports/VynvfKX7HtmqGpZ2


L’Helyagate e la sospensione di 8 giorni – da che parte state?
Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701