Legion : Introduzione del Monaco Misticismo – Che la Serpe di Giada ci guidi!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Nella puntata delle Anteprime da Legion di oggi vi parleremo del Monaco Misticismo! Come molti di voi sapranno nutro un particolare affetto per la classe che da subito ho voluto giocare in Mists of Pandaria ma che puntualmente ad ogni patch/espansione è stata stravolta. Cosa gli è accaduto con Legion? Ovviamente e per l’ennesima volta, il Monaco Misticismo cambia completamente faccia! Scoprite come e buona visione!

Misticismo

I Monaci del Misticismo sono unici, tra i guaritori. Le energie che canalizzano, infatti, sono misteriose, e talvolta poco comprese dalla gente comune, che raramente viaggia al di là dei confini della propria patria e che le considera alla stregua di una medicina popolare. Tuttavia, i Monaci del Misticismo maneggiano il potere dell’essenza vitale, utilizzando una miscela di incantesimi periodici e mirati per ricucire le ferite degli alleati. La tranquillità interiore che guida i Monaci del Misticismo diventa una sorta di corroborante che rigenera la salute e ridona la vita, spesso a più di un ferito alla volta.

“I Monaci del Misticismo maneggiano il potere dell’essenza vitale, utilizzando una miscela di incantesimi periodici e mirati per ricucire le ferite degli alleati.

Stile di gioco

Il nostro obiettivo con i Monaci del Misticismo è accentuare le caratteristiche esistenti che li definiscono e risolvere alcuni problemi di base. In altre parole, significa che abbiamo ridisegnato le loro abilità in modo che sia possibile utilizzare direttamente gli incantesimi che servono, piuttosto che dover sottostare a una rotazione fissa per poterci arrivare.

L’esempio più significativo è Nebbia Curativa, che prima era una preparazione per Alleviamento. L’abbiamo modificata in modo che abbia senso anche da sola, e abbiamo sostituito Alleviamento con due nuovi incantesimi, Vivificazione e Fonte dell’Essenza. Proseguendo in questa direzione, una nuova meccanica passiva per Nebbia del Sollievo rende lo stile delle abilità di cura unico, con un’efficienza variabile, sulla quale si ha un controllo più diretto.

Abbiamo anche riportato l’attenzione esclusivamente sulle cure, piuttosto che su un ibrido danni-cure, che appariva un po’ goffo e non all’altezza delle aspettative. Era poco intuitivo e soprattutto inutile come strumento di gestione di mana. Infine, i Monaci del Misticismo useranno esclusivamente il mana come risorsa, non più il chi, che in molte situazioni limitava le scelte e quindi la fluidità di gioco.

Ecco un riepilogo generale delle abilità di guarigione dei Monaci del Misticismo:

  • Maestria: Folata di Venti
    • Le cure a bersaglio provocano una ventata di nebbie rigeneranti che curano istantaneamente il bersaglio di una piccola quantità di salute (che aumenta all’aumentare della maestria).
  • Nebbia del Sollievo
    • Passivo.
    • Emanazione, Nebbia Avvolgente e Vivificazione attivano Nebbia del Sollievo.
    • Dopo aver lanciato queste abilità, il Monaco continua a canalizzare una nebbia curativa sul bersaglio, curandolo di una piccola quantità di salute ogni 0,5 secondi, finché non inizia un’altra azione.
    • Commento degli sviluppatori:
      • Avete bisogno di una guarigione efficiente? Lanciate una cura qualsiasi e lasciate che Nebbia del Sollievo continui a fornire cure gratuite finché vi serve!
      • Avete bisogno di una guarigione potente? Lanciate una cura qualsiasi e passate al successivo bersaglio bisognoso di cure, senza sprecare tempo con Nebbia del Sollievo.
      • Per i Monaci del Misticismo, è comodo avere dei lunghi tempi di recupero tra le cure occupati da Nebbia del Sollievo.
  • Emanazione
    • 1,8% del mana, 40 metri di portata, 1,5 secondi di lancio.
    • Un incantesimo veloce ed efficiente, che cura il bersaglio di una piccola quantità di salute.
  • Nebbia Avvolgente
    • 6,0% del mana, 40 metri di portata, 2 secondi di lancio.
    • Avvolge il bersaglio nelle nebbie curative, curandolo di una grossa quantità di salute in 6 secondi e aumentandone le cure ricevute dal Monaco del 30%.
  • Nebbia Curativa
    • 3,5% del mana, istantaneo, 6 secondi di tempo di recupero.
    • Circonda il bersaglio di nebbie curative, rigenerando una grossa quantità di salute in 20 secondi.
    • Se Nebbia Curativa fornisce delle sovracure, si spostano sull’alleato più ferito entro 20 metri.
    • Le cure fornite da Nebbia Curativa hanno una probabilità del 4% di aumentare le cure fornite dalla successiva Vivificazione del 50%.
  • Fonte dell’Essenza
    • 8,0% del mana, 40 metri di portata, canalizzato.
    • Scatena un turbinio di dardi curativi su un massimo di 6 alleati entro 25 metri ogni secondo per 3 secondi.
    • Ogni dardo cura il bersaglio di una discreta quantità di salute e di una discreta quantità di salute aggiuntiva in 8 secondi.
  • Vivificazione
    • 5,0% del mana, 40 metri di portata, 1,5 secondi di lancio.
    • Provoca un’eruzione di nebbie rinvigorenti attorno al bersaglio, curando lui e i 2 bersagli alleati feriti più vicini di una discreta quantità di salute.

Inoltre, per darvi un’idea di come alcuni talenti possano integrarsi con quanto detto, ecco un esempio di un talento specifico per la specializzazione Misticismo:

  • Calcanebbia
    • 40 metri di portata, 20 secondi di ricarica, 2 cariche.
    • Corre verso un alleato, curandolo di una grossa quantità di salute.

Feedback sulla classe e sulla quest introduttiva

La prima cosa che voglio dire riguardo all’esperienza introduttiva è che, come quella di altre classi, ci farà rivisitare posti delle espansioni passate…e onestamente ben venga! Ho sempre apprezzato le ambientazioni dell’Isola Errante, davvero fantastiche e vedere come ben aderiscono al lore dei Monaci mi ha fatto davvero una bella impressione.
La quest ruota attorno a due punti – il Picco della Serenità sotto attacco dalla Legione con il seguente spostamento dei Monaci sull’Isola Errante e la ricerca dell’Artefatto alla Terrazza dell’Eterna Primavera (Minuto 15 del video circa) dove potrete vedere anche il Monk Healer in azione con un party al completo.

Le modifiche al monaco mi hanno spiazzato, nel senso che nella mezz’ora di testing non mi ci si sono adattato benissimo; in particolare per un curatore partire con un Equipaggiamento full verde è stato traumatico e a volte mi è sembrato di non avere la “potenza” per curare gli Npc.
Primo aspetto fondamentale l’abbandono completo del Chi, portando il MW in linea con gli altri healer (anche il Pala perderà l’holy power) che usano solo il mana.
Definendo le spell, una cosa che attira subito l’occhio è che si è definitivamente abbandonato il collegamento tra le Nebbie Curative e “il fu” Alleviamento, ora chiamato Vivifcazione.  Avere le Nebbie sul gruppo sarà comunque necessario sia per le heal sia per un buff che è ottenibile sulla successiva vivificazione.
La nuova spell Fonte dell’Essenza costa molto mana ma, ad occhio, sembra però abbastanza potente come cura AoE pur richiedendo la canalizzazione; sarà interessante vedere come tutte le spell scaleranno con un gear maggiore.
Perderanno anche la filler channel Nebbia del Sollievo, che si auto attiverà alla fine del lancio di una delle spell di cura dirette fino alla sua cancellazione.
Dovendo discutere dei talenti e non avendo avuto il modo e il tempo di provarli tutti, sono stato attratto dalla nuova Invoke Chi-Ji che è fondamentalmente un CD di 3 minuti aggiuntivo che avrà il Monaco qualora lo scegliesse come talento. Invocherà lo spirito della Gru che curerà, uno alla volta e ogni tot secondi, uno degli alleati feriti sul campo di battaglia.  Anche riguardo questa spell è davvero complicato decidere se varrà la pena usarla perchè potrebbe scalare molto bene col gear; nella prova è sembrata utile ma non eccezionale.

Da segnalare anche la completa rimozione dello stile da Dps (quelo della Gru ndr); per fare danno si useranno Palmo della Tigre, Calcio dell’Oscuramento e quello del Sole Nascente. Rimane anche il solito Fulmine Crepitante da usare in ranged (ma che rispetto alla combo Tiger Palm / RSK fa molto meno danno).

Infine un’altra modifica molto rilevante è che il Monaco è diventato a tutti gli effetti un healer come gli altri, perdendo completamente la gestione delle stack di Tè al Mana che diventa un talento attivo di riduzione costo mana delle spell.
Questa omogeneizzazione farà bene al Monaco e al gioco in generale? Pensiamo che comunque  tutti gli healer avessero bisogno di molte modifiche per renderli divertenti da giocare che WoD era iniziata molto bene per finire praticamente con HFC dove il ruolo dell’healer è stato marginale a dir poco. Cosa ne pensate? E’ la strada giusta?

 


Legion : Introduzione del Monaco Misticismo – Che la Serpe di Giada ci guidi!
Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701