La versione Alpha di Battle for Azeroth è live – ecco le primissime novità su modelli e classi!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Mmochampion e Wowhead hanno iniziato il lavoro di datamining della la primissima versione di Battle for Azeroth, la prossima espansione di World of Warcraft.
Oltre ad un elenco di immagini molto interessanti che mostrano nuovissimi modelli tra cui i nuovi Troll Zandalari, Jaina, Anduin ed altri personaggi, vi elenchiamo le prime scoperte interessanti sulle classi

Le prime modifiche alle classi

  • I Cavalieri della Morte avranno due nuove abilità, Thoughtsieze e Death’s Advance
  • I Cacciatori di Demoni avranno un revamp totale dei talenti
  • I Druidi si vedranno cambiata la Frenzied Regeneration in forma orso e il Dash in forma Gatto, mentre torneranno Hibernate e Soothe!
  • I Cacciatori vedranno nuovi talenti e il ritorno del Tranquilizing SHot
  • I Maghi potranno ritornare a buffare con il loro Arcane Intellect
  • I Monaci Tank avranno un nerf allo Stagger del 50%, mentre i Monaci dps vedranno un revamp di alcuni talenti.
  • Alcune abilità del Paladino come Divine Steed e il Blessing of Freedom sono state nerfate tramite un aumento di cooldown.
  • I Sacerdoti avranno di nuovo Power Word: Fortitude e un revamp di moltissimi talenti. Surrender to Madness dei Sacerdoti Ombra non ucciderà più il priest ad esempio!
  • I Ladri avranno nuove abilità come Poison Bomb e alcune spell come Cloak of Shadows e Feint saranno nerfate.
  • Gli Sciamani vedranno tornare una spell amata da tutti – TREMOR TOTEM!
  • Gli stregoni vedranno nuove abilità e talenti, e Life Tap è stata cambiata per generare soul shard (con un cooldown)
  • I Guerrieri, infine, avranno un revamp completo dei talenti!

Per tutte le altre informazioni rimanete sintonizzati su Powned.it, vi lasciamo alla carrellata di immagini!

  • Immagine

    Immagine

    Immagine

    Immagine

    Immagine

    Immagine

    Immagine

    Immagine

    Immagine

    Immagine

    Immagine

    Immagine

    Immagine

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701