[Legion Raid Testing] Krosus Heroic con QL ed ANC

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Ieri, nel consueto raid-test del Lunedì sera, abbiamo affrontato due boss, Krosus e lo Star Lord Etraeus; in questa puntata vi parlerò del primo.
Lontano parente di Kromog e degli altri boss mezzo-busto, affronteremo il gigante su un ponte distrutto, con il colosso visibile solo dalla cinta in su; come ogni boss del genere, quindi, ad essere interessante è la gestione del campo di gioco ad opera del raid.
Meccaniche già viste ed ereditate proprio dal boss di BRF sono ad esempio il Fel Beam, che assomiglia molto al Rippling Smash (guardare pugno boss, andare dall’altro lato) o le void che devono essere intercettate per qualcosa (Kromog, Kormrok, Krosus..hanno tutti qualcosa in comune in questo xD).
Il fight era uno dei pochi tunato “bene” per essere una normal ed infatti moltissimi gruppi, compreso il nostro, formato da un misto di Quantum Leap ed Anc, lo hanno sconfitto.
Diverso è stato Etraeus che era sempre fattibile ma sicuramente tunato peggio, specie per gruppi di piccole dimensioni.
Vi lascio al video ed alla panoramica!

  • Panoramica – I giocatori scontrano Krosus su un ponte spezzato. Nel corso del fight Krosus romperà altre porzioni del ponte che, una volta terminato, fungerà da enrage del boss.
    • Dps 
      Se colpiti da [Orb of Destruction],  allontanarsi dagli altri giocatori il più possibile (riduce i danni al raid).
      Intercetta le void vicine per evitare di far spawnare gli adds.
      Non stare vicino ai tank durante lo  [Slam.]
    • Healers
      Se colpiti da [Orb of Destruction],  allontanarsi dagli altri giocatori il più possibile (riduce i danni al raid).
      Intercetta le void vicine per evitare di far spawnare gli adds.
      Non stare vicino ai tank durante lo  [Slam.]
    • Tanks
      Intercetta le void vicine per evitare di far spawnare gli adds.
      Shara lo[Slam].
      Se colpito da [Fel Brand] allontanati dagli alleati per evitare di colpirli con le esplosioni periodiche.

 

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701