Hotfixes, nuova lista di cambiamenti online su WoW

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Da poche ore Blizzard ha pubblicato una nuova lista di cambiamenti sul sito ufficiale di World of Warcraft.
Nello specifico l’intervento del team di sviluppo ha visto protagoniste diverse classi del gioco sia per quanto riguarda il pvp (Mage e Paladin) sia il pve (Monk, Warlock e Warrior).
Di seguito i dettagli ufficiali:

May 15


Hotfixes

Classes

  • Monk
    • Gift of the Ox can now only spawn up to a max of 10 Healing Spheres from a single attack.
  • Warlock
    • The Wrathguard’s Mortal Cleave should now land on targets more often.
  • Warrior
    • When leaving Skyhold, Warriors are now protected by Val’kyr who insist that the player land safely and not disconnect.

Dungeons and Raids

  • Corrected an issue where gems were sometimes not correctly contributing to character stats in Mythic Keystone Dungeons.

Events

  • Corrected an issue with holidays and daylight saving time in the Americas region. Holidays will now start one hour earlier in the Americas region. For example, events that previously began at 9:00 a.m. Pacific will now get underway at 8:00 a.m. Pacific / 11:00 a.m. Eastern.

Items

  • Cauterizing Void Shard can now be used in combat, and using it out of combat will no longer cause issues with your health potion timer.

Player versus Player

Mage

  • Arcane Charges are now removed when Arenas and Battlegrounds start.
  • Mage food now is properly delayed to match non-Mage water in Arenas.

Paladin

  • Seraphim’s Blessing will now grant Crusade with the correct duration.


Hotfixes, nuova lista di cambiamenti online su WoW
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701