torghast

Hazzikostas conferma: “Tier Set in ritorno molto presto”! Novità in arrivo anche per Torghast

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Torghast – In un’intervista recentemente rilasciata dal Game Director di World of Warcraft Ion Hazzikostas al popolare streamer di Twitch Preach, sono state indicate alcune tra le novità più interessanti che riguardano il futuro del gioco, e dell’imminente arrivo su Shadowlands della patch 9.1.

Gli argomenti trattati sono stati tantissimi, ma uno dei più importanti riguarda certamente il fatto che molto presto potremo assistere al ritorno dei tanto amati Tier Set dedicati alle classi del gioco. Come noto, ad un certo punto della storia di Azeroth i devs hanno deciso di abolire la pubblicazione dei set specifici per le classi, per preferire la pubblicazione di solamente 4 set in rappresentanza delle 4 tipologie di armatura esistenti ovvero Cloth, Mail, Plate e Leather.

Secondo quanto riferito da Hazzikostas, pur non essendo stati condivisi troppi dettagli, sembra quindi che le armature specifiche per le classi torneranno come grandi protagoniste a partire dal rilascio della 9.2.

Nel corso dell’intervista si è parlato anche di Torghast e del fatto che, pur non tornando al livello di difficoltà che caratterizzava questo contenuto a Dicembre nella fase pre-nerf, presto assisteremo ad un aumento della difficoltà di Torghast, che con la 9.1 diventerà certamente più “impegnativo” rispetto a quanto non lo sia ora.

Sempre per Torghast è probabile che assisteremo all’introduzione di molti più modifiers/affixes casuali, tra cui anche dei perk positivi come delle “benedizioni” (blessing, ndr) che ci forniranno dei buff, ma anche ad un sistema di score più dettagliato che andrà a considerare ogni minimo aspetto della nostra run. Inoltre, con la 9.1 ci sarà su Torghast anche un nuovo sistema di progressione dell’albero dei talenti chiamato “Tower Knowledge“, che ci permetterà di avanzare con il nostro personaggio anche al termine di run fallimentari che non siamo riusciti a concludere con successo.

Qui in allegato, un chiarissimo video You Tube in cui vengono spiegate molte delle novità intraviste in questo contenuto:

Tra gli altri argomenti toccati dallo sviluppatore nel corso dell’intervista, abbiamo selezionato di seguito quelli che ci sono sembrati essere i più “importanti” e degni di nota…e si possono ricapitolare in:

  • La pandemia ha causato dei forti ritardi su Shadowlands e sulla Patch 9.1. Chains of Domination è assolutamente la prima patch che è stata completamente realizzata in remoto (da casa) dagli sviluppatori Blizzard
  • Korthia si evolverà nelle prossime settimane. Avremo una meccanica chiamata “Nazjatar Manapearls” che ci servirà per aggiornare l’equipaggiamento. Questo sarà disponibile sul PTR nelle prossime settimane.
  • Il nuovo arco della 9.1 droppato da Sylvanas nel raid sarà un’arma esclusiva per cacciatore
  • Stanno aggiungendo 4 nuove Soulbind nella 9.1
  • Stanno ancora discutendo se aumentare la velocità di ricarica del Conduit Energy
  • Con le modifiche scelte per Torghast non vogliono trasformare questo contenuto in “Speedghast“, ma vogliono invece premiare i giocatori che preferiscono delle run più rapide e movimentate
  • Vogliono fare in modo che l’equipaggiamento di Torghast sia complementare a quello reperibile in altri contenuti (come Dungeon e Raid), e che non si metta in “competizione” con questi
  • Nel team di sviluppo sono convinti che il limite di AoE nelle Mythic vada bene, ma vi sono ancora dei margini di miglioramento
  • Ed infine, ma non per importanza, Ion Hazzikostas ha quindi nuovamente ribadito che “ormai ci siamo”, e che la 9.1 è quasi pronta per sbarcare sul server live di gioco!

La video intervista

Cosa ne pensate community?
La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701