Hands-On WoD : Shaman Restoration

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Nel video di oggi vi mostriamo le peripezie di uno Sciamano Restoration basso e barbuto : Pownedshaman!
Tra tutti gli healer, lo sciamano era quello che, almeno sulla carta, aveva subito meno  il cd.”sfrondamento delle abilità” e allo stesso tempo l’introduzione del cast time alle spell; il motivo è semplicemente rintracciabile nel fatto che le sue spell piu’ potenti (Chain Heal e Healing Rain) hanno già naturalmente un tempo di cast.
Curare con uno sciamano è sempre piacevole; dopo l’applicazione dell’Earth Shield sul Tank (che, potrei sbagliarmi, sembra scadere e quindi “proccare” molto piu’ rapidamente) si avrà a disposizione un toolkit smisurato per tenere su quest’ultimo e il resto del party : la Rain, lo Stream e la sempre presente Chain Heal.
L’impressione avuta è che però tutte queste abilità, specie quelle smart (sono smart heals le abilità che auto-selezionano il bersaglio), siano state un pò toccate eccessivamente e, come tutti gli healer, al livello massimo si senta un pò di fatica se undergearati; niente paura, però, la Build di oggi sta già apportando grandi modifiche sul lato coefficienti ed è possibile che già ora sulla beta le spell siano piu’ efficaci di quanto lo fossero ieri, per questo motivo tutte le impressioni di Powned.it e di qualsiasi altro sito vanno prese per quello che sono, un report allo stato attuale delle cose!

Parlando dei Cooldown, lo sciamano continua ad essere sovrano in quest’ambito pur perdendo il Mana Tide Totem : Healing Tide, Spirit Link e Ascendance rimangono nel toolkit e se pure la loro potenza non è comparabile con quella del live…beh..anche quella dei cd degli altri healer non lo è!

Ho testato personalmente i talenti lvl100 , sia la passiva “High Tide”  che aggiunge jump di Chain Heal non diminuendone l’efficacia sui target con Riptide sopra (è un talento ok, ma è praticamente utilizzabile solo in congiunzione al Glifo di Riptide!) sia gli altri due totem, quello Condensation che assorbe l’overhealing e lo incanala nella cura successiva, sia lo Storm Elemental Totem che converte i danni che fa in cure divise sugli alleati subiti : per adesso, quindi non potendo provare la reale efficacia di High Tide in raid, ho preferito utilizzare lo Storm Elemental Totem per i miei test.

Concludendo , lo Sciamano mi sembra in una posizione discreta e rimarrà sicuramente uno dei migliori in situazioni di Stack Healing; ho dei dubbi, invece, delle sue performance quando il raid sarà spreadato.

Vi lascio al video e vi rimando al prossimo Hands-on di Powned.it!

 

[embedvideo id=”jMnoy491G5c” website=”youtube”]

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701