Hands-On WoD : Shadowmoon Burial Grounds

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Nel Video Hands-On di oggi, Powned.it vi porterà nei meandri delle camere funerarie della Valle di Torvaluna dove Antichi Orrori, Fantasmi e qualche vecchia conoscenza ci aspettano per spedirci al Creatore..benvenuti negli Shadowmoon Burial Grounds!

Questo dungeon ha creato attorno a sè un alone mistico perchè, i primi giorni della sua release, era tunato così “male” da essere praticamente uno dei contenuti più
ostici di sempre; i suoi trash, ad esempio, andavano kickati e messi sotto cc “sempre e comunque” pena un AoE da 60k che praticamente dimezzava l’health pool dei giocatori.
Farla in pug, ad esempio, era considerato sacrilegio! Non vi neghiamo che anche noi il primo giorno in cui è stata resa disponibile non siamo stati in grado di avanzare oltre un certo punto.

Recentemente la Blizzard sta invece svolgendo un ottimo lavoro di tuning e sta portando le istance disponibili, che ricordiamo sono ancora livello “normal” ad un livello di sfida soddisfacente che lascia molto ben sperare per la versione Heroic e quella Challenge.
Tornando a parlare di SBG, i primi trash pull di introduzione servono a far capire ai giocatori che l’NPC più pericoloso è il Void, il famoso colpevole dei wipe accumulati i giorni precedenti; capito che il suo cast va sempre interrotto e, divisi i kick e gli stun, si procede abbastanza spediti fino al primo boss.

Sadana Bloodfury

  • Periodicamente Sadana inizia un rituale oscuro che provoca ingenti danni a tutti i giocatori. La stanza si spegne e appaiono sul terreno delle Rune corrotte ed altre pure. Toccherà ai giocatori rimanere nelle vicinanze delle rune purificate per ottenere una riduzione danni dall’AoE
  • Un’altra abilità molto seccante di Sadana è Daggerfall , una serie di Spade cadranno dal soffitto sui punti marchiati…e fanno molto male!
  • Infine, l’abilità chiave di questo encounter è  ImportantDark Communion . Periodicamente Sadana fa spawnare un addino in fondo alla stanza che cammina verso di lei. Va bloccato con gli stun e ucciso prima che tocchi il boss o la curerà di un bel pò.

Nhallish

    • Oltre ad una serie di Void pericolosissime, Nhalish divide periodicamente l’anima dal corpo dei giocatori. Questi dovranno sconfiggere la parte impaurita della propria anima e riconquistarla per tornare a combattere la creatura oscura.
    • Void Vortex ,Void Blast ,Void Devastation sono le abilità che vanno evitate.

Bonemaw

  • Il Vermone Bonemaw ha un’abilità molto seccante per i Melee; sputa,infatti, un acido(Necrotic Pitch ) che forma una void che rallenta del 75% e ticka danni shadow. Dopo di esso ispira (DeadlyImportantInhale ) per mangiare tutti i giocatori, in special modo i Melee sono sfavoriti perchè essendo gia’ vicini alla sua bocca sono pasto facile. La tattica da seguire è quella di spostarsi dal boss quando sta per inalare, magari usare degli sprint per non essere mangiati e usare le void acide per essere rallentati e quindi resistere all’inalazione.
  • Oltre questo, Bonemaw summona degli addini (poco pericolosi) e periodicamente fa dei coni frontali (anch’essi facilmente evitabili)

Ner’Zhul

  • Nerzhul ha solo tre abilità ma molto seccanti; la prima è per i tank, un cono frontale (Malevolence ) di lunghezza infinita (per cui non va mai girato verso i ranged) .
  • La seconda è Omen of Death , una void che ticka danni AoE in 60y di spazio; ne crea una ogni pochi secondi e dura un paio di minuti, ragion per cui vanno posizionate dal tank in modo intelligente per non uccidere i melee.
  • L’ultima , e la piu’ pericolosa è Ritual of Bones . Ner’Zhul forma una catena di Zombie che trancia di netto i giocatori. Questi devono quindi focussarne uno (essendo la stanza circolare la cosa saggia sarebbe fare quello centrale) per passare poi attraverso la catena ed evitare la morte.

 

Con la sconfitta di Ner’Zhul finisce SBG, probabilmente allo stato attuale il dungeon meglio riuscito dal punto di vista delle ambientazioni, del lore e dei fight. Prevedo una sfida molto ardua in Heroic e in special modo in Challenge mode! Spero vi siate divertiti e vi lascio ai video.

 

[embedvideo id=”K6lBA1HRbs0″ website=”youtube”]

[embedvideo id=”FT5Mauu3_V4″ website=”youtube”]

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701