burning crusade

Chiarimenti su Classic Burning Crusade: boss più difficili e bilanciamento delle classi alla patch 2.4.3

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Nel corso degli ultimi due giorni sono stati diversi i chiarimenti condivisi dagli sviluppatori di World of Warcraft per quel  che riguarda la prossima versione di Classic, ovvero l’espansione The Burning Crusade.

Sembra infatti che a differenza di quanto accaduto tra Vanilla ed il Classic, con la nuova Burning Crusade verranno riproposte tutte le difficoltà che caratterizzarono i boss quando sbarcarono su Azeroth (e sui computer di milioni e milioni di appassionati) nel lontano 2007, prima dei nerf che resero molti di questi encounter decisamente più facili da superare.

A dare questa conferma è stato il production director del gioco Patrick Dawson, che in un’intervista a PC Gamer ha affermato: “Originariamente i raid di Burning Crusade erano davvero molto difficili, e li riporteremo a quello stesso stato per la versione Classic di BC, anche se con alcune modifiche” (fonte).

Con Burning Crusade sappiamo inoltre che il bilanciamento alle classi che sarà identico a come si presentava nella patch 2.4.3 di World of Warcraft, cosi come per molti altri contenuti che saranno tutti ripresi direttamente dalla patch finale della prima storica espansione di WoW.

burning crusade

Nella sessione di Q/A i devs hanno inoltre chiarito che potremo spostare tranquillamente da Classic a Burning Crusade il nostro personaggio, trasferendo al contempo tutti i soldi, la nostra posta, l’Auction House e finanche la gilda nelle Outland (non vi sarà alcun limite in questo senso). In merito però è stato anche nuovamente ripetuto che un personaggio potrà procedere dai server “Era Classic” a quelli delle “Outland“, ma non potremo fare il contrario: una volta scelte le Outland, non si potrà tornare più indietro.

Il trailer di annuncio di Burning Crusade

Cosa ne pensate community?
La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701