Blizzard ha svelato l’anteprima ufficiale del nuovo mega dungeon Tazavesh

Blizzard ha svelato l’anteprima ufficiale del nuovo mega dungeon Tazavesh

Profilo di Stak
 WhatsApp

Con un nuovo  aggiornamento pubblicato una manciata di ore fa sul sito ufficiale, gli sviluppatori di Blizzard hanno mostrato i primi dettagli relativi all’attesissimo mega dungeon di Tazavesh, contenuto che sarà presto disponibile su World of Warcraft insieme alle altre novità in arrivo con la 9.1.

Questo nuovo dung, che sarà disponibile solamente in modalità mitica, sarà caratterizzato da otto nuovi boss, e l’ultimo di questi che incontreremo nel corso del progress su Tazavesh sarà So’leah, boss del cartello che si trasforma in una creatura dalla ferocia incontenibile che rischia di distruggere le fondamenta della spedizione.

Ecco tutti i dettagli ufficiali condivisi dagli sviluppatori:

Raduna il tuo gruppo e scopri merci esotiche e strane creature in una mega-spedizione in modalità Mitica da otto boss: Tazavesh, il Bazar Celato. Ambientata in un bazar dei misteriosi Alienatori, ti porterà ad affrontare assassini ignobili, guardie con quattro braccia, un pirata drago dell’infinito e molti altri nemici, tutto questo mentre inseguirai un’Alienatrice ribelle per impedire che scateni la furia di un manufatto rubato per portare a termine i propri piani.

Questa spedizione, disponibile solo in modalità Mitica, ricompensa i giocatori con un bottino all’altezza della società degli Alienatori, che include un incredibile assortimento di armi, mascotte ultraterrene e una cavalcatura.


ECCO LA TUA GUIDA: AL’DALIL

Per accedere a Tazavesh, il Bazar Celato, dovrai completare una breve serie di missioni che cominciano dal locandiere Organizzatore Ta’rela, nella sezione dell’Idillia di Oribos. Qui ti verrà chiesto di incontrare un misterioso contatto che risponde al nome di Al’dalil, che ti introdurrà al mondo dei cartelli, alle loro complicate relazioni e alla loro propensione per i giochi di parole ingegnosi. Egli ti farà da guida di tanto in tanto mentre ti fai strada nella spedizione.


Boss: 8
Difficoltà: Mitica
Personaggi: 5

Lo spietato boss del cartello So’leah vuole fare un colpo che comprenda tutti i regni per ottenere i segreti del Progenitore. Il suo unico avversario è l’Alienatore in disgrazia Al’dalil, con la sua squadra raffazzonata, che deve attraversare il misterioso Bazar Celato per fermare So’leah prima che ottenga quel potere proibito.


Zo’phex la Sentinella – Per ottenere l’accesso alle meraviglie nascoste oltre i cancelli dorati di Tazavesh, bisogna superarne la sentinella, Zo’phex. Ossessionato dalla sicurezza, Zo’phex garantisce che qualsiasi merce di contrabbando venga immediatamente incenerita insieme a chiunque la possieda.

Serraglio– Il cartello Xy “acquisisce” oggetti rari e preziosi da vendere nel Serraglio. Niente è proibito: qui potrai trovare bestie esotiche, tecnologia proibita e persino manufatti maledetti in vendita. Pagando il giusto prezzo, potranno soddisfare ogni tuo desiderio.

Pandemonio Postale – C’è qualcosa che non va nella Postazione Organizzativa di Spedizione Testi degli Alienatori (P.O.S.T.A.). Dei portali dimensionali stanno sparpagliando le spedizioni e il meccanismo automatico di gestione dell’ufficio non funziona. Questo caos va fermato e rispedito al mittente.

Oasi di Au’myza – Le bevande sono eteree, l’atmosfera inebriante e gli artisti che si esibiscono dal vivo potrebbero non avere più niente di “vivo” se deludono la folla. Solo all’interno dell’unico spazio neutrale di Tazavesh gli Alienatori di tutti i cartelli si riuniscono per fare affari nelle ombre.

So’azmi – Tra gli Alienatori che vivono dell’arte della guerra, nessuno può competere con l’abilità di So’azmi. Letale assassino del Cartello So, So’azmi perfeziona costantemente la sua tecnica. Per questo si diverte a istruire i suoi nemici nell’arte del combattimento, prima di sferrare il colpo di grazia.

Hylbrande – Hylbrande, Spada dei Custodi si è di recente risvegliato, dopo il furto di un antico manufatto dei Titani a cui faceva la guardia. L’unica speranza di fuga è smantellare le miriadi di protocolli di sicurezza sotto il comando di Hylbrande per non rischiare di restare per sempre nella sua tomba.

Capitano del Tempo Coduncino – Mesi di pianificazione sono andati in fumo quando So’leah è apparsa nel bel mezzo del colpo del Capitano del Tempo Coduncino e ha rubato il suo bottino. Consumata dalla rabbia, la regina dei pirati ha assunto la sua vera forma ed è pronta a scatenarsi su chiunque si trovi sulla sua strada.

So’leah – La sete di potere di So’leah culmina in questa battaglia finale. Scatenando una forza che non comprende appieno, il boss del cartello si trasforma in una creatura dalla ferocia incontenibile. Mentre l’energia scatenata fuoriesce dal manufatto, bisogna fermare le azioni di So’leah prima che distruggano le fondamenta di Tazavesh.

 

Cosa ne pensate community?
La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 

L’Orda ha la sua TOP100 su Sepulcher! Ancora in “alto mare” l’Alleanza

L’Orda ha la sua TOP100 su Sepulcher! Ancora in “alto mare” l’Alleanza

Profilo di Stak
 WhatsApp

Orda Sepulcher – Durante la scorsa settimana si è finalmente andato a concludere il ranking Top100 delle gilde orda su Sepulcher of the First Ones.

Infatti, grazie alle ultime kill ottenute lo scorso 10 Maggio dagli americani di HC e Unity, e dagli europei di Pure e Экзекьют, si è andata a comporre la Hall of Fame ufficiale per quest’altra incredibile corsa al Progress.

Ricordiamo che la vittoria è andata agli Echo, seguiti dai Method, gli Skyline, gli SK Pieces ed i Liquid, con ben altre 4 gilde cinesi a seguire all’interno della top10.

Decisamente peggiore la situazione dell’Alleanza, con la Hall of Fame che al momento riporta solamente 12 organizzazioni in tutto il mondo. La prima di queste, i cinesi 绝世, sono riusciti ad abbattere la versione mitica del Jailer solamente l’11 di Aprile, a quasi un mese di distanza dalla World First Kill ottenuta sul medesimo boss dagli Echo.

L’aspetto più interessante da notare in questo caso, è che la maggioranza delle gilde Alleanza sono asiatiche, e che solamente una di queste, gli Honolulu di Sylvanas, gioca dall’Europa.

Andiamo a vedere tutti i dettagli con la Hall of Fame completa dell’Orda:

Clicca qui o l’immagine in basso, per accedere al ranking completo con i nomi di tutte e 100 le gilde che hanno concluso Sepulcher of the First Ones.

 

Il punto sul progress italiano

Per quanto riguarda la situazione delle org impegnate su Sepulcher, si segnala che gli Unreal di Nemesis si trovano al momento a 10/11, e da poco hanno iniziato il loro progress sul Jailer mitico.

Questa l’attuale Top10:

# Gilda/Server Progress
1 10/11 M
2 7/11 M
3 7/11 M
4 7/11 M
5 7/11 M
6 7/11 M
7 7/11 M
8 6/11 M
9 6/11 M
10 5/11 M

Cosa ne pensate di questa situazione community? Avreste mai immaginato una tale “emorragia” di gilde Alleanza nella scena occidentale di World of Warcrft?

La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

La World First di Sunwell Plateau ottenuta da una gilda cinese!

La World First di Sunwell Plateau ottenuta da una gilda cinese!

Profilo di Stak
 WhatsApp

World First Sunwell Plateau – Straordinario risultato ottenuto da una gilda di un server cinese su World of Warcraft Classic!

Stiamo parlando degli Old School, gilda cinese dell’Orda che è riuscita in una manciata di minuti a completare il “nuovo” raid di Sunwell Plateau.

Pensate che per l’abbattimento di tutti i boss, compreso Kil’jaeden, è stato ottenuto in poco più di 50 minuti totali!

La run, che potrete trovare su Twitch cliccando qui, ha visto gli Old School avere la meglio su più di 100 gilde, che sono già riuscite ad ottenere il medesimo risultato.

Al momento sono poco meno di 150 le organizzazioni che sono riuscite a superare Kil’jaeden, con gli Avatar, i PROGRESS ed i WELCOME (tutte gilde Alleanza) che hanno concluso Sunwell a pochi minuti di distanza.

Gilde impegnate nella World First: anche i Midwinter salutano la scena! 

Dopo le notizie non positive giunte da casa SK Gaming sembra che anche un’altra storica protagonista delle World First si appresta ad appendere mouse e tastiera al chiodo.

La gilda è quella dei Midwinter, storica realtà nordamericana protagonista di tutti i raid di questi ultimi anni. Detentori di svariate World First come quella su Wrathion, su Maut o su Ursoc, i Midwinter hanno annunciato  con un triste post su Twitter lo scioglimento ufficiale del loro avventura.

Ecco il post:

Cosa ne pensate di questa vicenda community? Quella dei Midwinter è secondo voi una situazione isolata? La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

Attacco DDoS a Blizzard: problemi di connessione nel server americano

Attacco DDoS a Blizzard: problemi di connessione nel server americano

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Una situazione problematica si è verificata questa notte sui server di Blizzard ed ha portato grosse difficoltà a tutti i giocatori del server americano. Si tratta di un attacco DDoS che ha paralizzato i servizi dell’azienda di Irvine nel Nuovo Continente.

Per i meno avvezzi alla terminologia informatica, gli attacchi DDoS (Distributed Denial of Service) sono pratiche informatiche (di hacker) in grado di affollare i server delle aziende con un elevatissimo traffico di dati limitando o paralizzando del tutto i normali servizi.

Potete immaginare come questa pratica abbiamo interrotto il normale afflusso di dati sulla piattaforma Battle.Net. Il problema, però, è stato limitato solamente sul server americano, ma ha comunque provocato una marea di disservizi a migliaia di giocatori.

Molti soffrivano enorme latenza, mentre molti altri sono stati disconnessi senza possibilità di rientrare nei loro giochi preferiti per almeno un’ora, quando Blizzard ha annunciato di aver risolto il problema dell’attacco DDoS ed ha richiesto di riprovare a rientrare in game.

Per almeno un’altra ora, però, i giocatori hanno avuto problemi. Ma pian piano le cose sembrano esser rientrate e tutti i servizi ripartiti con la solita regolarità. Non si conoscono ancora i motivi di questo attacco DDoS, evento che non accade con frequenza elevata

Il tweet ufficiale

Che ne pensate di questa situazione? Avete avuto problemi sul server americano per l’attacco DDoS a Blizzard? Fateci sapere la vostra…

Articoli Correlati: