booster

Blizzard e NetEase modificano la Hall of Fame sul Castello: molti i Booster cinesi bannati

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Booster sospesi in CINA – Gli sviluppatori di Blizzard e di NetEase hanno sospeso numerosi account cinesi accusati per “boosting“, pratica per la quale in cambio di soldi veri i giocatori professionisti e semi-professionisti scortano i giocatori nei raid mitici fino all’ottenimento dell’achievement finale.

Secondo NetEase, sono diverse le gilde della Hall of Fame che sono riuscite a distruggere l’ultimo boss del Castello di Nathria grazie all’utilizzo del sistema boosting, ed essendo questa una pratica vietata dal regolamento i devs hanno quindi proceduto con l’estromissione dal gioco di numerosi account.

Oltre a questo, Blizzard ha anche inoltrato a numerosi giocatori delle mail in cui chiede alcune cose molto specifiche dei combattimenti nel mitico di Nathria, che solo i giocatori che hanno “studiato” gli encounter del raid possono conoscere.

Tra le varie domande abbiamo ad esempio letto “Qual è il numero di cabalisti nella Fase 2?” o ancora “Se c’è un Blood Prince nella Fase 3 dell’encounter, e in caso affermativo, quanti sono?“:

Post #1

Post #2

Post #3

Al momento non sappiamo quanti siano gli account bannati da Blizzard, ne come si evolverà la situazione in futuro. Ma non appena disponibili, provvedere a pubblicare nuovi e più dettagliati aggiornamenti.

L’aggiornamento cross-realm

Sempre riguardo il Castello di Nathria, c’è poi un’altra piccola novità che riguarda il cross-realm. A partire dalla prossima settimana infatti, anche la modalità mitica del raid sarà giocabile con player di altri server.

Earlier this week, the Castle Nathria Hall of Fame filled to completion.

With the next weekly raid reset (Tuesday morning, March 9 in this region), cross-realm Mythic Castle Nathria will become available.

 

Cosa ne pensate di questi ultimi update?
La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

FonteRedditTwitter


Blizzard e NetEase modificano la Hall of Fame sul Castello: molti i Booster cinesi bannati
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701