Evento di Battle for Nazjatar: basteranno meno punti per vincere!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Gli sviluppatori di Blizzard hanno pubblicato la prima lista di hotfixes/interventi da quando è stata pubblicata la nuova patch 8.2 Rise of Azshara, da ieri protagonista anche sul server europeo.

Tra i primissimi hotfixes si segnala una modifica al numero di punti richiesti per vincere l’evento War Mode di Battle for Nazjatar che da 10.000 scende a 3.000 mentre diversi sono anche gli interventi che hanno riguardato alcuni piccoli malfunzionamenti per le missioni “Savin Corin” e “Scouting the Pens“.

Di seguito andiamo a vedere tutti i dati e le note in merito.
Vi auguriamo una buona consultazione ed un buon divertimento.

Le note ufficiali

Player versus Player

  • The total number of points required for a faction to win the Battle for Nazjatar War Mode event reduced to 3000 (was 10,000).

Quests and World Quests

  • Players will no longer need to relog to turn in the quest “Saving Corin”.
  • Players can now turn in “Scouting the Pens” to Neri.

World

  • Players can no longer loiter at the teleport location for the Heart of Azeroth quest line in Highmountain.
  • Cursed items found in Nazjatar will now take longer to affect your character, and the detrimental effects have been reduced.
  • Fixed a bug where being mounted while interacting with Arcane Device would cause visual issues.
  • Prince Wiggletail is now easier to defeat.
  • Moved certain Chitterspine crabs in Bitterstone Cove that were out of line of sight behind the water wall.
  • Duration of Glimmershell Fluid reduced to 2 minutes (was 30 seconds).
  • Upon re-entering the zone, previously selected combat allies will once again join your side in Nazjatar.
  • Weeping Sanya now spawns upstairs so she no longer interferes with the puzzle World Quest in the same building.
  • Due to many harsh lessons learned from gravity, we are increasing the “Slow Fall” spell duration obtained from the top of Kal’methir Citadel from 15 seconds to 30.

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.