Altro strambo record su WoW: si lotta per la morte No-PvP più veloce in assoluto!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

WoW NO PVP – Di questi periodi non sono state poche le imprese “strambe” ed apparentemente poco sensate che abbiamo visto completare sia su World of Warcraft che sulla versione Classic.

L’impresa che vogliamo segnalare oggi è però assolutamente differente da tutte le altre, e potrebbe riguardare praticamente tutti i giocatori attivi su Azeroth, a prescindere da quale sia il “WoW” giocato. Quasi come una “challenge” simile a quella vista in azione sui social, è infatti partita su Azeroth la sfida al record per la morte più veloce e rapida successiva al login…morte che deve essere autoinflitta al nostro personaggio e che non deve essere in alcun modo conseguita a seguito di scontri in PVP.

Proprio per questo, la speciale categoria qui rappresentata è stata chiamata “Fastest No-PvP Death” e sono già diversi i giocatori coinvolti. I primi a segnalare l’impresa hanno impiegato più di 25 secondi per loggare su Azeroth e suicidare il proprio PG, ma questo limite è stato velocemente abbattuto.

Durante il corso delle ultime ore abbiamo infatti visto giocatori scendere a 16 secondi, e poi anche a 13 ed addirittura a 12, che è anche l’attuale record di velocità per la morte no-pvp più rapida mai vista su World of Warcraft, detenuto dal giocatore Tommysalami.

Ecco di seguito alcuni video relativi a questa impresa:

Fastest No-PvP Death WoW 17 Secondi

Fastest No-PvP Death 13 Secondi

#1

#2

Fastest No-PvP Death 12 Secondi (WR)

Cosa ne pensate di questi risultati?
Pensate di poter scendere fino ad 11 secondi per conquistare il nuovo record del mondo?

Articoli correlati: 

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701