Altra anteprima di BfA: ecco la regione di Drustvar!

Altra anteprima di BfA: ecco la regione di Drustvar!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Proseguono in maniera incessante le pubblicazioni da parte di Blizzard riguardo le anteprime delle novità in arrivo con Battle for Azeroth!
Questa volta protagonista è la strana regione di Drustvar, nota in tutto il mondo per la tenacia e la forza che caratterizzano i soldati messi a protezione di questa nuova area di gioco.

Vi auguriamo una buona lettura ed un buon divertimento!

A Drustvar, i coraggiosi protettori della Casata dei Crestabianca sono stanziati a difesa del confine occidentale, ma di recente abbiamo perso i contatti con loro. Raggiungi la frontiera per scoprire il loro fato e ferma la rinascita di un antico e terrificante nemico.


La regione di Drustvar è nota per la tenacia dei soldati che la proteggono. È passato molto tempo dalla sconfitta dei misteriosi Drust che popolavano questo luogo, e i discendenti di Arom Crestabianca e della sua gente continuano a sopravvivere in queste terre inclementi. A Kul Tiras sono noti come un popolo energico, stoico e profondamente superstizioso. Sarebbero dei perfetti alleati nella battaglia contro l’Orda, ma dovrai scoprire perché hanno interrotto le comunicazioni.

Benvenuto a Drustvar.

I visitatori di Drustvar sono accolti al confine orientale da una linea costiera cupa e sinistra. Drustvar è una terra aspra, governata dalla superstizione, e i segni della stregoneria sono ovunque. I sentieri che portano da Acqualunga a Malautunno sono costellati di pericoli: dovrai stare in guardia. Girano voci lugubri su quello che potrebbe essere accaduto alla famiglia dei Crestabianca, e affinché l’Alleanza possa avere una possibilità di convincere i Kul Tirani ad allearsi con loro, dovrai risolvere i misteri sul tuo cammino.

Tetti e tendaggi verderame decorano edifici di mattoni e legno, e una luce ambrata risplende all’interno delle finestre. Il ruolo del mare nella cultura di Kul Tiras si riflette nella sua architettura, e ancore e altri simboli marittimi si ritrovano sulle porte e sui drappeggi.

Un pallore funereo sovrasta la città di Malautunno, un segnale di interferenze mistiche. Un minaccioso costrutto di grandi dimensioni si erge nel centro della città, e gli abitanti sono completamente apatici. Dovrai lavorare alacremente per spezzare la maledizione che tiene in ostaggio la città e fare dei progressi nel risolvere i problemi di Drustvar.

Dei sentieri di ciottoli si snodano attraverso la regione, unendo villaggi e città. Storia e cultura fanno parte del tessuto di Kul Tiras, così come le trame di streghe oscure. Abitanti ed esseri maledetti e irrimediabilmente trasfigurati lavorano al servizio di queste macchinazioni mistiche: dovrai capire qual è il loro compito e porvi fine, sempre che tu abbia lo stomaco per farlo.

I visitatori di questa regione dovranno fare affidamento sulla propria arguzia per risolvere alcuni dei problemi della popolazione e fare dei progressi con la gente del posto.

Ci sono altri misteri da svelare e un nemico antico si sta destando in queste terre, provocando gravi problemi.

PRENDI IL PASSO MONTANO

Viaggiare verso ovest ti porterà a un’aspra catena montuosa innevata che attraversa la regione da nord a sud, fino al Ghiacciaio Velogelido, quasi dividendola in due. Sul Passo Montano incontrerai diverse creature e forme di vita, fra cui gli Yeti Ventofreddo, che si trovano perfettamente a proprio agio nel freddo delle montagne e non hanno problemi a procurarsi del cibo.

La strada è ricca di pericoli, ma dovrai percorrerla per arrivare all’Accampamento di Arom, che sovrasta una valle rivolta a ovest. Il tributo ad Arom Crestabianca è ancora in piedi, quasi a simboleggiare gli sforzi degli abitanti per arginare l’oscurità che ha travolto questa terra.
alternate-image-name

Lo sapevi? Arom Crestabianca fu il primo Signore di Drustvar e aiutò la sua gente a sconfiggere dei potenti nemici, i Drust.

Sulla costa a sud-ovest incontrerai la Foresta Cremisi. Fedele al suo nome, colpirà il tuo sguardo con diverse sfumature di rosso. Anche la città di Collefalco ha sede sulla costa. Come le altre mete visitate in precedenza nella regione, anche questo luogo è assediato dalle forze oscure.

Cose da provare: ti serve una pausa dalle tue avventure a Drustvar? Visita la locanda di Collefalco e ascolta storie e canti di imprese e avventure eroiche assieme ai bambini.

GOVERNO CORROTTO

A nord della Foresta Cremisi, il Bosco Legnosecco ospita delle strane creature adornate di funghi, i Fungariani, a guardia delle strade. Ci sono molte fattorie nella zona e nei fianchi della montagna sono state ricavate diverse miniere. Queste attività un tempo fiorenti si sono arrestate a causa delle interferenze portate dalle creature corrotte.

Ogni indizio scoperto e ogni mistero svelato aprono nuove domande su quello che sta davvero accadendo a Drustvar. Forse la causa di questi mali ancestrali si trova nel Maniero dei Crestabianca*, l’antica casa della famiglia che governa Drustvar.

*Il Maniero dei Crestabianca è una spedizione da 5 giocatori a Drustvar.


Una lunga costa delimita Drustvar a est, sud e ovest, dove i più coraggiosi potranno pescare, navigare, nuotare e cercare tesori. Nell’entroterra, le montagne e le foreste forniscono l’opportunità di cacciare diverse creature… interessanti. A nord, le colline e le alture della Valle dei Sacraonda ti attendono, mentre verso est troverai la Baia di Tiragarde e altre opportunità di conquistare il favore degli abitanti di Kul Tiras.

World of Warcraft Dragonflight – Il preacquisto è disponibile!

World of Warcraft Dragonflight – Il preacquisto è disponibile!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Blizzard Entertainment ha annunciato oggi che Dragonflight, la prossima espansione del gioco di ruolo multigiocatore di massa online World of Warcraft è ora disponibile per il preacquisto su www.worldofwarcraft.com e il suo lancio è previsto più tardi quest’anno.

In Dragonflight, i giocatori si imbarcheranno verso le Isole dei Draghi, il luogo d’origine dei draghi, dove i leggendari Aspetti hanno fatto ritorno per rivendicare la propria casa.

Le Isole dei Draghi contengono quattro nuove meravigliose zone che gli avventurieri potranno esplorare durante il loro viaggio verso il nuovo livello massimo 70: le vivaci Sponde del Risveglio, le verdi Pianure di Ohn’ahra, la grandezza della Vastità Azzurra e la splendente Thaldraszus. Il Volo Draconico, una nuova forma di spostamento per via aerea, permette ai giocatori di volare nei cieli di ogni area con stile, in sella a Drachi delle Isole dei Draghi personalizzabili.

Le isole sono la casa della nuova razza giocabile dei Dracthyr, che mescolano la magia degli Stormi dei Draghi in due specializzazioni, assalto a distanza e guaritore, con la nuova classe eroica dell’Evocatore, che inizia dal livello 58.

“Siamo emozionati nell’annunciare che porteremo la nostra prossima espansione ai giocatori più tardi quest’anno. Dragonflight è un ritorno ad Azeroth e alla libertà e all’esplorazione per la quale è conosciuto World of Warcraft” spiega il Produttore esecutivo Holly Longdale. “Questa è l’occasione per vivere di persona la storia delle leggendarie Isole dei Draghi, e di immergersi nel fantasy che da sempre è al centro dell’universo di Warcraft.”

Rivisitazione completa del sistema talenti

L’espansione introduce una rivisitazione completa del sistema dei talenti dei personaggi, che offre talenti significativi e d’impatto a ogni livello. Ci sono anche significativi aggiornamenti alle professioni di gioco, con i sistemi di incarichi di lavoro e specializzazione, insieme a un’interfaccia utente più fluida e moderna.

Bonus per il preacquisto digitale e Collector’s Edition

Dragonflight è disponibile per il preacquisto digitale nelle versioni Base Edition (prezzo consigliato 49,99 $), Heroic Edition (prezzo consigliato 69,99 $), ed Epic Edition (89,99 $). Ogni edizione digitale include uno o più oggetti per aiutarti a unire le forze con gli Stormi dei Draghi mentre riconquistano il loro reame perduto:

  • Base Edition: include Drakks, una mascotte bonus per il preacquisto che ti accompagnerà nelle tue avventure.
  • Heroic Edition: include la mascotte bonus Drakks, la nuova mascotte Foskystrasza, un potenziamento per un personaggio di Dragonflight (livello 60) e una cavalcatura volante Plasmasogni Aggrovigliato.
  • Epic Edition: include tutti i bonus della Base e Heroic Edition, l’effetto per la Pietra del Ritorno dei Viaggiatori del Tempo, la Trasmogrificazione per testa Diadema del Custode della Magia, la Trasmogrificazione per schiena delle Ali del Risveglio in cinque varianti di colore, e 30 giorni di tempo di gioco.

Dragonflight è disponibile anche come set da collezione in scatola, che contiene un sacco di oggetti in aggiunta a una chiave digitale per la Epic Edition e la mascotte Drakks. Con il set da collezione, i giocatori possono esplorare lo sviluppo visivo di Dragonflight con il libro rilegato “The Art of Dragonflight”, migliorare la propria postazione con il tappetino del mouse di Alexstrasza e aggiungere una rappresentazione iconica dei cinque principali Stormi dei Draghi di Azeroth con il set di cinque spille da collezione.

Il set da collezione è disponibile oggi sul Blizzard Gear Store ufficiale al link https://gear.blizzard.com/collections/world-of-warcraft e verrà spedito più tardi quest’anno.

 

Cosa ne pensate community? Preacquisterete la nuova espansione Dragonflight di WoW? La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

Asmongold verso la creazione di un’alternativa a ‘World of Warcraft’?

Asmongold verso la creazione di un’alternativa a ‘World of Warcraft’?

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Asmongold & World of Warcraft – La notizia dell’inizio di una strettissima collaborazione tra OTK e lo studio di produzione e sviluppo videoludico nota con il nome di Notorious (scusate il gioco di parole) ha destato una certa sorpresa nella community di appassionati del genere MMORPG, ed a ragion veduta.

Chi conosce infatti l’ambiente, sa che qualche tempo fa i noti streamer Asmongold (leggenda di World of Warcraft) e Mizkif, avevano iniziato una strettissima partnership che alla fine si è concretizzata nel gruppo che ha poi preso il nome di OTK. Ora il gruppo è ufficialmente entrato in contatto con Notorious, uno studio di sviluppo molto promettente che al suo interno può contare anche sul supporto di alcuni ex-sviluppatori di World of Warcraft.

Prima di lasciarvi alle considerazioni dei rappresentanti del primo progetto presentato, che prenderà il nome di ”Project Honor”, ci sovviene la domanda: e se finalmente vedremo un MMORPG che funzioni, a differenza delle proposte degli ultimi anni, che alla fine si sono rivelate spesso dei FLOP?

Asmongold, ora si che si può creare un World of Warcraft alternativo

“OTK e Notorious che si uniscono rappresentano quello che riteniamo essere il futuro dello sviluppo e della pubblicazione di giochi. Mai prima d’ora un gruppo di influencer delle nostre dimensioni ha collaborato con uno studio di giochi del calibro di Notorious. Crediamo che questa partnership cambierà per sempre lo sviluppo del gioco indie”.

“Abbiamo parlato a lungo dello sviluppo di giochi, quindi l’idea di collaborare con un team che si allinea così strettamente al modo in cui vediamo i giochi è stata un una follia.” – questo il brevissimo intervento di Asmongold sulla questione, che ha comunque pronunciato con tono speranzoso, non solo per il progetto, ma anche per come questo potrebbe cambiare per sempre il modo di concepire giochi.

Insomma, cosa ne pensate community? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati:

 

World of Warcraft introduce oggi un nuovo ‘contratto’ per ridurre la tossicità

World of Warcraft introduce oggi un nuovo ‘contratto’ per ridurre la tossicità

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Contratto Sociale – Ad inizio Maggio, i giocatori di World of Warcraft erano stati avvertiti dell’arrivo di un importante cambiamento per quanto riguarda le interazioni sociali sul gioco, troppo spesso piene di scambi estremamente tossici, dei quali la community di è più volte lamentata.

Da oggi in poi, la prima volta che loggherete sul gioco, vi troverete di fronte ad un pop-up non ”skippabile”, all’interno del quale troverete le nuove regole del Contratto Sociale, che potrete decidere di accettare, oppure, in caso contrario, sarete obbligati ad uscire immediatamente dal gioco.

Senza ulteriori indugi andiamo di seguito a vedere il testo integrale di questo nuovo contratto, cercando anche di capire se quest’ultimo possa davvero essere utile come previsto dagli sviluppatori, per ridurre la tossicità delle interazioni tra i giocatori.

Nuovo contratto sociale su World of Warcraft, di cosa si tratta?

Sebbene almeno all’apparenza il nuovo contratto sociale cerchi in qualche modo di introdurre i player ad una serie di regole che, onestamente, dovrebbero appartenere già ad ogni membro di una società sviluppata, nasconde in realtà molto più di quello che credete.

Leggendo ”tra le righe” del testo integrale (CLICCANDO QUI), la community sembrerebbe aver notato l’intento da parte di Blizzard a cercare di aumentare il controllo sulle interazioni, con una moderazione molto più capillare ed attenta ai dettagli. Anche le punizioni dal canto loro saranno molto più severe, con ban e sospensioni che dovrebbero arrivare con molta più facilità.

Insomma, cosa ne pensate community? Vi piace questa idea? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati: