15° Anniversario di WoW: altri hotfixes pubblicati da Blizz!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Un’altra nuova serie di hotfixes è stata da poco pubblicata dagli sviluppatori di World of Warcraft sui server live.

Questa volta nel mirino dei devs finisce nuovamente l’evento dedicato al 15° Anniversario di WoW, con alcune modifiche che hanno specificatamente riguardato Alterac Valley e Korrak the Bloodrager, che ha ricevuto un buff del 60% ai suoi punti vita e per il quale ora è previsto lo spawn 2 minuti dopo l’inizio della fight.

Oltre a questo, gli sviluppatori hanno anche segnalato di aver risolto i problemi che stavano affliggendo il Sacerdote Holy ed il talento Spirit of Redemption. Di seguito andiamo quindi a riportare tutti i dettagli in questione…vi auguriamo una buona consultazione ed un buon divertimento!

Il post ufficiale

November 7, 2019

Classes

  • Fixed a bug that caused Holy Priests’ Spirit of Redemption to trigger before Guardian Spirit in some circumstances.

WoW’s 15th Anniversary

  • Korrak’s Revenge
    • Korrak the Bloodrager
      • Korrak now spawns 2 minutes after the start of the match.
      • Increased Korrak’s health by 60%.
        • Developers’ note: By delaying the spawn timer of Korrak the Bloodrager and increasing his health, both the Horde and Alliance will have time to reach Snowfall and battle over his loot.
  • Players level 10 through 60 now have their items appropriately scaled while participating in Korrak’s Revenge.
  • Fixed a bug where some players weren’t awarded achievement credit for Alterac Valley of Olde while within the Hall of the Stormpike area.
  • Fixed an issue that prevented players who do not have the Battle for Azeroth expansion activated on their account from queueing for Korrak’s Revenge.
  • Memories of Azeroth
    • Resolved an issue where Heigan the Unclean’s health was notably low.
    • Ragnaros should more reliably cast Molten Seeds and Engulfing Flames.

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.