Valorant, tutti i dettagli sull’uscita

Profilo di scemaax
 WhatsApp

Uscita Valorant – Dopo tre lunghi mesi di beta ed un -ancora più lungo- fine settimana di stop completo, finalmente domani è il grande giorno: Valorant verrà rilasciato ufficialmente nella sua versione completa e free-to-play.

I giocatori di tutto il mondo potranno connettersi ai server dopo aver scaricato una corposa patch iniziale (e quindi senza bisogno di ulteriori download) e potranno finalmente iniziare a giocare all’FPS, che si preannuncia come uno dei maggiori successi degli ultimi anni.

Negli ultimi giorni si sono susseguite una serie di importantissimi reveal ufficiali sull’uscita di Valorant, terminate proprio oggi con l’annuncio degli orari di apertura dei server.
Facciamo quindi un rapido riassunto di tutto quello che c’è da sapere alla vigilia dell’uscita del titolo Riot.

VALORANT – IL NUOVO AGENTE

L’undicesimo agente di Valorant sarà Reyna, messicana tutta d’un pezzo che si preannuncia come uno degli agenti più efficienti per chi ha un playstyle votato all’aggressività, soprattutto grazie alle sue abilità.

VALORANT – LA NUOVA MAPPA

Nel trailer di presentazione di Reyna è anche possibile intravedere la nuova mappa, che si chiamerà Ascent e che sembra non essere altro che la versione “completa” del Poligono di tiro. In particolare, nel trailer è possibile vedere Reyna combattere in quella che nella modalità training è la zona adibita all’allenamento per l’innesco della spike.

Un altro particolare sicuramente importante da notare è che Ascent è ambientata in Italia: come visibile nello screenshot sottostante, tratto direttamente dal trailer di cui abbiamo appena parlato, su un’insegna appare la scritta “Frutta e Verdura”: dopo le mappe Inferno su Counter:Strike Global Offensive e Villa su Rainbow Six Siege, il nostro paese si conferma come uno dei più amati e suggestivi tra i developer di FPS. Non possiamo che esserne felici!

Screenshot della dicitura "Frutta e Verdura" nella nuova mappa Ascent
Screenshot della dicitura “Frutta e Verdura” nella nuova mappa Ascent

VALORANT – LA NUOVA MODALITA’ DI GIOCO

Su questa, per ora, si sa ancora poco: tutto quello che sappiamo è che non sarà un Deathmatch a Squadre, come confermato direttamente dagli sviluppatori. Gli stessi hanno confermato di star considerando l’idea di implementare una modalità TDM, che quindi con ogni probabilità vedremo in futuro.

La modalità disponibile da domani dovrebbe invece essere sì una modalità più “leggera” e meno impegnativa, ma dovrebbe comunque avere degli obiettivi specifici da seguire come squadra per poter vincere. Non ci resta, a questo punto, che aspettare domattina…

​VALORANT – ECCO QUANDO APRIRANNO I SERVER

Esatto, perchè proprio di domattina si parla: come annunciato poco fa sul canale Twitter ufficiale di Valorant, i server europei saranno aperti dalle 07:00 di domattina.

Prenderà dunque il via nella mattinata di domani l’episode 01 di Valorant, chiamato Ignition (Combustione in Italiano)

Sembra essere tutto pronto in casa Riot per il DayOne di Valorant, per cui non ci resta che metterci comodi ed aspettare domani, quando finalmente potremo provare con mano tutte le novità della prima Season ufficiale ed anche tutti i bilanciamenti messi a punto dopo questi tre intensissimi mesi di beta.

Ci vediamo domani, Agenti!

Articoli correlati

vct game changers

Intervista alle ragazze degli FDP, attualmente qualificate per i VCT Game Changers

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Panza, Dior, Ariel, Pixie e Regi, questi sono i nickname delle ragazze militanti nelle fila degli FDP Esports che dopo un lungo periodo di duri allenamenti e meticolose preparazioni, sono riuscite infine a conquistare uno degli ambiti posti all’interno del main event dei VCT Game Changers.

Per chi non ne avesse mai sentito parlare, il circuito Game Changers è a tutti gli effetti un conglomerato di eventi paralleli al classico Valorant Champions tour dedicato a tutte quelle categorie di giocatori e/o giocatrici che fino ad ora, anche a causa di un sistema che ha sempre prediletto il genere maschile, non sono riusciti/e a dire la loro.

Maggiori informazioni in merito a questi eventi le potrete trovare all’interno del nostro articolo d’approfondimento, CLICCANDO QUI. Tra ieri ed oggi siamo riusciti a raggiungere virtualmente quattro delle ragazze del team degli FDP, ed abbiamo raccolto con piacere le loro dichiarazioni in merito alla qualificazione ed il loro percorso fino ad ora.

Le dichiarazioni delle ragazze di FDP sulla qualificazione ai VCT Game Changers

Francesca ”xPanzax” Panzalis: ”Personalmente non ero sicura di essere pronta ad affrontare un torneo europeo, non avevo alte aspettative , ma la qualifica come obbiettivo. È stata un impresa ma c’è l’abbiamo fatta. Sono contenta per me e le ragazze di aver reso fiera l’org, il coach e l’Italia di noi ragazze. Ora c’è la giocheremo sempre con i piedi per terra ma con il sogno di vincere nel cuore”

Floriana ”Dior” La Rosa: Sono molto felice del risultato ottenuto, primo torneo con le ragazze non avevamo molte pretese.. abbiamo giocato da team seguendo le strat del nostro coach e ha funzionato! Adesso ci concentriamo sul prossimo match sperando di far bene e di continuare quest’avventura”

Federica ”Ariel” Gasparo: ”Onestamente sono super soddisfatta di questo primo traguardo raggiunto.
Orgogliosa di essere in questa Org e di avere un Team di ragazze che hanno costantemente la voglia di migliorarsi.
Abbiamo passato giorni molto intensi tra allenamenti sia individuali che collettivi per dare il massimo in tutti i game.
Per quanto mi riguarda ero molto in ansia e negli ultimi giorni non riuscivo a dare il massimo per il ruolo che mi spetta e questo mi faceva dubitare delle mie capacità. Tuttavia grazie anche alle ragazze ho trasformato questa mia ansia in forza e ho fatto di più di quello che avrei fatto solitamente. Per cui avanti tutta!”

Regine ”Regi” Cabael: ”Un anno fa non mi sarei mai aspettata di qualificarmi ad un VCT, forse nemmeno ora mi sto rendendo conto di far parte del panorama competitivo femminile. Sono molto fiera delle ragazze, in questi mesi, tra alti e bassi, ci siamo impegnate tutte. L’obiettivo era fare esperienza, conoscere il mondo competitivo e poter migliorare dai propri errori, sicuramente questo è solo l’inizio del nostro percorso e siamo motivate ad andare avanti e portare altri risultati”

Alice ”Pixie” Cattaneo: ”Essendo dentro al progetto da poco tempo sono veramente orgogliosa di quello che siamo riuscite a fare e di come sono riuscita ad ambientarmi senza nessun robolema , ognuno ha cercato di dare il massimo ed ora eccoci qui pronte per affrontare una sfida ancora più grande.”

Marialaura ”Naboletana” Simonetti: ”sono felice del risultato ottenuto, credo che nessuna di noi si aspettasse la qualifica. sono fiduciosa del nostro progetto e delle nostre capacità, poteva sicuramente andare meglio qualche round e cercheremo sicuramente tutte quante di migliorare e dare il massimo ancora.”

Le congratulazioni anche dalla Federazione nazionale

A queste incredibili giocatrici sono nella serata di ieri giunti anche i complimenti della FIDE (Federazione Italiana Discipline Elettroniche), che ci ha tenuto a congratularsi ed a ricordare a tutti gli utenti che potranno seguire i prossimi passi di queste giovanissime verso la vittoria sui rispettivi canali Twitch:

  • PANZA https://www.instagram.com/xpanzax/ https://www.twitch.tv/xpanzax_
  • ARIEL https://www.instagram.com/xfile360_by_vsible/ https://www.youtube.com/c/XFILE360
  • DIOR https://www.instagram.com/dior_twitch/ https://www.twitch.tv/dior_tw
  • PIXIE https://www.instagram.com/p.ixie_9/ https://www.twitch.tv/pixie_9
  • NABOLETANA https://www.instagram.com/naboletana_/ https://www.twitch.tv/naboletana
  • REGI https://www.instagram.com/reginew_/ https://www.twitch.tv/hungryregi

Cosa ne pensate community? Seguirete anche voi i loro prossimi passi nei VCT Game Changers? Come al solito non mancate di farci sapere la vostra con un commento qui sotto, oppure in community!

Articoli Correlati:

shroud neon

Shroud dice la sua su Neon, per ora un giudizio molto negativo

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Durante una recente diretta streaming su Twitch, la nota star dello streaming ed ex-professionista di CS:GO Michael ‘shroud’ Grzesiek crede che il nuovo agente sia spazzatura e che con tutta probabilità non sarà mai usata a livello competitivo.

Sebbene infatti la community abbia seguito con attenzione il suo rilascio, non sono pochi i professionisti che si sono detti preoccupati riguardo le conseguenze che l’aggiunta di un personaggio come neon potrebbe avere a lungo termine sul meta degli agenti.

Qualche giorno fa, ad esempio, a dire la sua é stato Patitek degli EXCEL, dichiarando: ”Cambierà il meta un sacco, sono curioso di vedere i vari team come si comporteranno, perché mentre l’ho giocata in ranked ho avuto la sensazione che i muri, la scivolata e tutto fossero veramente OP”.

Sulla questione, come anticipato, é intervenuto anche Shroud, che in live ne ha approfittato per provare le abilità e cercare di delineare un quadro generale sull’ultimo personaggio ad entrare a far parte del roster di Valorant.

”Siete pronti a vedere Neon ragazzi? É un personaggio spazzatura del c***o, ma potrebbe essere divertente da giocare… con la scivolata e tutto il resto potrebbe davvero essere divertente da giocare. L’unica cosa é che non la vedo bene in nessun meta professionistico. Forse qualcuno potrebbe provarla su Haven, ma semplicemente non é un buon personaggio.”

Insomma, nonostante le parole di Shroud abbiamo visto in questi primi giorni una vera e propria corsa al pick nelle partite competitive, ma per vedere gli effetti all’interno del circuito del Valorant Champion bisognerà ancora aspettare un po’. Cosa ne pensate? Come al solito la discussione é aperta!

Articoli Correlati:

joynt valorant

Mondiali Valorant: Joynt, coach italiano, guida i London United alla qualificazione europea

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

A partire da ieri, i ragazzi dei London United guidati da Tommaso ‘Joynt’ Gavioli sono ufficialmente una delle 12 squadre EMEA (zona geografica che oltre al continente europeo raggruppa anche Turchia e Russia) che parteciperanno ai Challengers di Valorant, la prima fase verso il successo.

Per chi si fosse infatti avvicinato da poco al competitivo dello sparatutto Riot games, e non avesse avuto modo di seguire il percorso dei mondiali durante lo scorso anno, possiamo riassumere dicendo che in Valorant vi sono 3 circuiti ufficiali sparsi durante l’anno.

Il primo di questi è il Challenger, delle vere e proprie fasi regionali alle quali si accede attraverso una fase eliminatoria, poi vi sono i Masters, la prima vera fase in cui ci si confronta con realtà extra-regionali ed infine, se si é dimostrato di essere tra i migliori, si accede ai Champions, la sfida definitiva per decretare i campioni del mondo.

Con il colpaccio di ieri sera, siglato tra le altre cose da un maestoso 3-0 ai danni degli Excel, favoriti almeno sulla carta, Joynt é riuscito a portare i London United, formati da quattro professionisti lituani ed un pro polacco, ad accedere alla prima fase verso la gloria eterna.

Joynt non é certo nuovo a successi sia a livello nazionale che internazionale, anche grazie alla sua pregressa esperienza come professionista su Overwatch, ma in questo caso la qualificazione tra i primi migliori 16 d’Europa porta un’importante firma italiana che effettivamente mancava nel panorama competitivo di Valorant.

Ad aspettarli nella prossima fase ci saranno alcune delle formazioni più temibili, tra cui i ben noti Gambit, già finalisti durante il Champions 2021, Team Liquid, Funplus Phoenix e i Natus Vincere. Una vittoria a prescindere sia per la carriera di Joynt che per il nostro panorama italiano.

Cosa ne pensate? Come al solito la discussione é aperta…

Articoli Correlati: