valorant

Valorant: presto dei Server dedicati per la scena esport

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Attraverso un nuovo episodio della rubrica “Ask Valorant“, gli sviluppatori di Riot hanno voluto chiarire alcuni interessanti punti che riguardano il futuro di alcune funzionalità del gioco.

Andiamo a vedere, nel dettaglio, a quali risposte hanno risposto in questa occasione gli sviluppatori di Riot.

D Mi piacerebbe molto sapere quante ore abbiamo passato nel gioco io e i miei amici. Sarebbe possibile aggiungere questa funzionalità?

R Vogliamo che i giocatori possano mostrare a tutti il proprio impegno in VALORANT, in termini sia di abilità nello scalare la classifica sia di tempo trascorso giocando. Stiamo ancora valutando come realizzarlo in una maniera interessante, ma vi assicuriamo che in futuro avrete vari modi per vantarvi del vostro duro lavoro.

—Miles Metzger, responsabile monetizzazione

D Un giorno sarà possibile trasferire il proprio account in altre regioni senza dover perdere i modelli acquistati e le ore di progressi accumulate?

R Sappiamo bene quanto questo sia importante per voi, e potete contarci: è nella lista delle cose da fare (subito dopo un altro paio di priorità per VALORANT). Vorremmo rendere questa funzione accessibile il prima possibile, ma probabilmente arriverà solo verso la metà del 2021.

—Naoise Creaven, produttore senior

D Avete mai pensato di avere server separati per i tornei in cui si gioca con patch diverse?

R I Regni dei tornei (in pratica, dei server dedicati) sono qualcosa di cui ci stiamo già occupando e che vedranno la luce presto… più o meno. Per First Strike, volevamo limitarci a usare una linea di patch separata (vedetela come un Regno in miniatura) per l’evento principale, ma alla fine ci siamo mossi in anticipo per permettere al torneo di proseguire con la stessa patch con cui era iniziato. Questo ci ha permesso di tenere l’ambiente eSport in una patch separata dal gioco normale, ed è qualcosa che riporteremo in tutto il mondo con l’evento principale di First Strike dal 3 al 6 dicembre.

In futuro, potremo contare su Regni dei tornei completamente strutturati che ci forniranno un controllo ancora maggiore sull’ambiente eSport. Avremo regole specifiche sulle patch da usare per determinati tornei, cosa che ci aiuterà a creare il palcoscenico ideale per il gioco competitivo. Siamo estremamente concentrati sull’integrità competitiva, e continueremo ad adattare i nostri programmi con la collaborazione degli sviluppatori e dei giocatori.

Cosa ne pensate di queste piccole ma interessanti novità?
La discussione, come sempre, è aperta community!

Articoli correlati: 

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701