Valorant: nuove modalità in arrivo in futuro!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Secondo quanto riferito dal game designer di Valorant Trevor Romleski, potremmo presto vedere svariate modalità all’interno del nuovo sparatutto di Riot, similarmente a quanto accade già su titoli popolari come COD, CSGO e Rainbow Six.

Come molti di voi sapranno al momento è disponibile in gioco solamente la modalità “Defuse“, una sorta di classico “Search & Destroy” che ci terrà compagnia per l’intera fase di Beta e fino al lancio definitivo del nuovo titolo. Una volta pubblico però, Valorant vedrà presto aggiungersi alle sue playlist delle nuove modalità che potrebbero trarre ispirazione da quelle presenti sugli altri titoli concorrenti.

Un esempio è la modalità Deatmatch a Squadre, una delle più classiche all’interno degli sparatutto, che potrebbe quindi presto candidarsi ad entrare ufficialmente nel mondo di Valorant, o anche la modalità che su R6Siege si chiama Hostage Extraction, una mode estremamente particolare in cui un team dovrà liberare e proteggere un ostaggio (come se fosse una “bandiera” in capture the flag) dal fuoco avversario.

In questo senso, immaginate quante possibilità si avrebbero giocando in una modalità simile potendo anche fare affidamento sugli straordinari poteri che caratterizzeranno gli agenti (abbiamo ad esempio visto come Phoenix controllerà il fuoco…).

Pur non essendoci ancora state delle conferme vere e proprie, resta il fatto che ad IGN Nordic Trevor Romleski (in foto sopra) abbia più volte esplicitamente detto che “laddove necessario, prenderanno spunto anche dagli altri maggiori titoli presenti sul mercato“…un fatto questo che speriamo possa far atterrare anche su Valorant alcune tra le più celebri e giocate modalità presenti nell’universo degli sparatutto.

Per i prossimi tempi sarà comunque disponibile solamente “defuse” come modalità di gioco. E tale resterà almeno fino alla fine dell’open Beta.

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701