Hiko degli 100Thieves

Valorant – MMR e Classificate – La polemica di Hiko, Asuna ed altri pro!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Sin dall’arrivo del nuovo sistema classificato su Valorant, abbiamo trattato ampiamente le grosse lamentele che gli sviluppatori hanno ricevuto da diverse parti della community, soprattutto da quelle fasce più alte in classifica. Le parole di Hiko di ieri sono state quindi la punta dell’Iceberg di una polemica che in realtà continua da settimane, e che non ha intenzione di fermarsi.

Durante una diretta streaming il content creator si é fermato per trattare l’argomento MMR e classificate, esponendo le sue opinioni sulla situazione di Asuna. Sostanzialmente quest’ultimo crede che sia più facile trovare partite con il suo secondo account ”Bucky Only”, attualmente nella top 3 Radiant, piuttosto che col suo account principale, attualmente bloccato in Platino 3 per le problematiche esposte nell’articolo che troverete cliccando QUI.

Alla luce di questa situazione, Hiko ha detto: ”L’MMR é così rotto che, nonostante attualmente il main di Asuna (Scorsa season Radiant) sia Plat 3, il sistema considera più alto l‘Elo nascosto del main che quello del secondo account, che attualmente é RANK 1. Questo é il motivo per cui il nuovo sistema classificato é essenzialmente spazzatura!”

Anche Andrew “ShoT_UP” Orlowski é intervenuto sulla questione chiedendosi il perché di alcune azioni di Riot.

”Non sono sicuro di capire perché Riot abbia deciso di cambiare il sistema dell’MMR” – si legge in un suo post su Twitter – ”E perché il mio MMR nascosto mi forza ad aspettare più di 40 minuti in coda nonostante non abbia nessun impatto sulla mia posizione in classifica” 

Valorant e MMR – Risposte da Riot?

Riot, sempre attenta al feedback dei top-player, ha fatto sapere che stanno effettuando dei cambiamenti al sistema e che i giocatori a Radiant adesso dovrebbero trovare le partite più facilmente: ”I nostri occhi sono puntati sui tempi di coda e faremo altre modifiche, se necessario.” – Si legge nel loro post su Twitter.

I cambiamenti qui sopra sarebbero dovuti arrivare con la patch odierna, ma sembra ci siano ancora molti giocatori che stanno sperimentando tempi di coda lunghissimi. Vedremo come la situazione si svilupperà nei prossimi giorni e come deciderà di muoversi Riot, nel frattempo lasciamo a voi le considerazioni finali.

Articoli Correlati:

 

 

 

 

 

Amin "Gosoap" Bey El Hadj

Gamer da sempre, sin da quando ero un bambino solo, proprio come lo eri tu. Ma adesso siamo amici, giusto?

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701