valorant

Valorant, in arrivo dei cambi al sistema dei punti in combattimento

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Attraverso un nuovo episodio della serie “Ask Valorant“, gli sviluppatori del celebre sparatutto di Riot hanno potuto chiarire alcuni interessanti punti che riguardano sia il gameplay attuale che quello futuro del gioco.

In questo caso, i devs hanno spiegato come funziona il sistema dei punteggi durante i combattimenti, ed anche di come in futuro cambierà per favorire meglio i giocatori che riescono a fare molti assist.

Inoltre, pare che a partire dalla 1.09 i giocatori potranno scegliere la variante specifica di un modello arma che preferiscono, e che per Riot il numero di agenti giusto per un titolo come Valorant dovrebbe attestarsi tra i 50 ed i 60 (nello specifico non più di 5 per ruolo stando a quanto riportato da Pwyff).

Ecco il resoconto dei vari argomenti trattati dagli sviluppatori:

Chiedi a Valorant – #7

Benvenuti in Chiedi a VALORANT. Inviateci le vostre domande, troveremo qualche risposta. Questa volta parliamo di cronologia delle prestazioni sul campo, analizziamo il punteggio di combattimento e introduciamo un nuovo modo per acquistare le varianti dei modelli arma.

 


D

Capisco che significa che sto facendo qualcosa di buono, ma che vuol dire esattamente quando ho delle stelle nella mia cronologia delle prestazioni?

R

Se in vita tua ti è mai capitato di ricevere una medaglia d’oro o d’argento come premio, allora questo sistema ti sarà familiare. Nella scheda delle prestazioni, una stella indica che hai giocato meglio del previsto. Vale a dire: se hai regolarmente sconfitto e/o tenuto testa in combattimento a qualcuno di grado superiore al tuo, questo ti verrà riconosciuto con una stella.

Una stella d’argento significa che hai superato le aspettative, mentre una d’oro che hai davvero fatto qualcosa di incredibile. La pacca sulla spalla non è inclusa.

—Ian Fielding, produttore senior


D

È vero che, per ottenere un buon punteggio combattimento, le uccisioni sono fondamentali? Se è così, avete intenzione di aumentare il riconoscimento di assist e altre forme di contributo alla squadra (individuare o rallentare i nemici, curare gli alleati ecc.)?

R

Il punteggio combattimento non si basa solo sulle uccisioni, che restano comunque un fattore molto importante. Teniamo conto anche dei danni inflitti, e questo vuol dire che vengono presi in considerazione anche gli assist, oltre alle abilità che infliggono danni. Ci sono altri fattori che aiutano a calcolare il punteggio combattimento, come primo sangue e serie di uccisioni. Questi fattori appaiono nella descrizione del calcolo del punteggio. Sul lungo periodo, stiamo cercando modi per inserire anche gli assist che non infliggono danni nel punteggio combattimento.

Per quanto riguarda le partite competitive, anche se il punteggio combattimento indica quanto avete combattuto bene durante una partita, esso non è l’unica cosa che influisce sugli aumenti di grado. Questi dipendono anche da altri fattori. In breve, gli aumenti di grado si concentrano principalmente sulle vittorie e sulla loro incisività.

—Ian Fielding, produttore senior


D

Desidero una variante specifica di un modello arma, ma non mi piace doverne ottenere una che non mi interessa per poter sbloccare quella che voglio. Prima o poi sarà possibile acquistare direttamente una variante?

R

Sì! A partire dalla patch 1.09, i giocatori potranno scegliere la variante che preferiscono. I modelli arma dovranno sempre essere evoluti al massimo per sbloccare le varianti, ma dopo averlo fatto potrete scegliere quella che vi piace di più.

—Miles “Riot Usury” Metzger, responsabile monetizzazione


D

A proposito di quella domanda sull’audio dell’ultima volta… potete semplicemente dirci se siete all’opera per implementare l’HRTF?

R

Per prima cosa, vi chiedo scusa se la mia prima risposta è sembrata supponente o ha lasciato intendere che non eravamo interessati a soddisfare la vostra richiesta di implementare l’HRTF. Volevo solo spiegare i nostri limiti e i problemi che intendevamo risolvere, non dare l’impressione che fossero più importanti delle vostre richieste. Poi, voglio dire che siamo d’accordo che valga la pena di implementare l’HRTF, e che abbiamo intenzione di cominciare a lavorarci. Ci sono alcuni passi preliminari che dobbiamo compiere (es. aggiornamenti della versione del motore), ma speriamo di poter cominciare a ottobre.

—Peter Zinda, direttore audio

Articoli correlati: 

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701