valorant ban

Valorant: i ban potrebbero venire estesi anche sugli altri titoli Riot

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Valorant Ban – Attraverso un recente scambio su Twitter, gli sviluppatori di Riot hanno fornito un’interessante e fondamentale notizia che riguarda la guerra ai cheaters su Valorant.

Sembra infatti che Riot abbia intenzione di alzare ulteriormente il livello della minaccia promettendo ban multipli anche sugli altri titoli dell’azienda statunitense a chi trovato ad imbrogliare sullo sparatutto Valorant.

Questo genere di misure non sono ancora del tutto operative, ma i devs hanno comunque assicurato che stanno lavorando per far si che un cheaters finisca in una “blacklist”, che serva come “blocco” per non permettere a questi giocatori di accedere su League of Legends o Runeterra, solo per citarne due.

A parlarne è stato lo sviluppatore del team anti-cheat di Riot mirageopenguins, che su Twitter ha prima spiegato che sono online i “Soulbans” (ban che funziona retroattivamente, quindi chiuque abbia imbrogliato prima, durante e dopo l’introduzione dei Soulbans verrà estromesso dal gioco), ed ha poi spiegato che non è da escludere che questi valgano anche per gli altri titoli del publisher:

Sempre su Twitter, i devs hanno poi anche spiegato che sono a lavoro per aumentare le penalità e restrizioni nelle queue per tutti i giocatori beccati frequentemente ad allontanarsi dal computer ed ad abbandonare il proprio personaggio nella mappa (AFK sta per Away From Keyboard, ovvero “lontano dalla tastiera”).

Purtroppo, non è ancora chiaro se le restrizioni verranno applicate a chi abusa dell’AFK nelle partite classificate o anche in quelle amichevoli, ma non appena disponibili provvederemo a pubblicare nuovi e più interessanti dettagli.

Cosa ne pensate community? Siete favorevoli ad un aumento delle penalità per i giocatori AFK?

Articoli correlati: 

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701