valorant guida principianti

Valorant: guida per principianti e codice di condotta

Profilo di Stak
 WhatsApp

Valorant Guida per Partecipanti – Insieme alle note della patch (troverete qui tutti i dettagli), gli sviluppatori di Riot hanno presentato per la community di Valorant almeno altri due contenuti esclusivi, che potrebbero essere fondamentali da leggere per chi è alle primissime armi con lo sparatutto tattico.

Gli sviluppatori si sono infatti voluti concentrare sull’aspetto del codice di condotta e su di una nuova guida introduttiva ideale per chi non ha mai potuto sparare un singolo colpo su Valorant.

Partendo dal primo aspetto, è stato largamente affrontato il problema del comportamento, del come affrontare le partite in modo corretto e del fatto che è imprescindibile che i giocatori mostrino sempre rispetto ed empatia rispetto ai propri avversari.

In merito Riot ha scritto (troverete poco sotto i dettagli relativi alla guida per principianti):

Codice di comportamento su Valorant

VITTORIA ATTRAVERSO LA COLLABORAZIONE

In VALORANT, le esperienze migliori nascono dal gioco di squadra. Crediamo che la capacità di collaborare con i compagni faccia parte delle abilità individuali da possedere e che tutti giochino al meglio quando giocano insieme.

Sebbene sia doveroso festeggiare il compagno di squadra che con la sua giocata ci fa vincere il round, è bene ricordare che questi momenti hanno l’impatto maggiore quando i giocatori collaborano per sostenersi a vicenda a ogni round. Vogliamo offrire esperienze, strumenti e contenuti che permettano alle squadre di giocare in modo coeso, che abbiano avuto cinque o cinquecento round per conoscersi.

CORRETTEZZA IN OGNI PARTITA

Affinché tutte le partite siano interessanti, le condizioni devono essere corrette per tutti i giocatori. Per correttezza intendiamo partite prive di cheat, di sfruttamento disonesto dei sistemi di gioco e di ogni forma di molestie.

Siamo votati a mantenere l’integrità competitiva e ad assicurarci che nel nostro ecosistema tutti i giocatori siano trattati con rispetto. Nell’affrontare comportamenti molesti, riteniamo che le punizioni debbano rispecchiare gli standard e i bisogni della community e rivolgersi al comportamento molesto nello specifico invece che essere semplicemente molto severe.

UN GIOCO IN CUI GLI UTENTI CRESCONO

Sta a noi creare le condizioni in VALORANT che permettano a ogni giocatore di dare il meglio. Questo significa sicurezza, correttezza e gestione delle esperienze sulla nostra piattaforma. Ci impegniamo a offrire ai giocatori gli strumenti necessari a proteggere se stessi e il loro account, in modo che possano utilizzarli per gestire la loro esperienza.

Crediamo nell’importanza di dare ai giocatori il controllo su come interagiscono gli uni con gli altri e nel fornire opzioni utili ad esercitare quel controllo, opzioni che non compromettano la possibilità di competere e di coordinarsi con la squadra. Anche con così tante opzioni, vogliamo proteggere il diritto di ogni giocatore a scegliere come coordinarsi e impedire che gli utenti si isolino per paura o molestie.

ASPETTATIVE

Ogni giocatore di VALORANT merita l’opportunità di essere se stesso e di giocare al meglio. In pratica, vi meritate di poter giocare ogni partita senza essere molestati, aggrediti o insultati, e lo stesso vale per i vostri compagni di squadra e per gli avversari.

Per creare un gioco che rispetti i valori di cui sopra, abbiamo bisogno del vostro aiuto. Quando giocate a VALORANT, vi chiediamo e ci aspettiamo che vi impegniate a seguire questa condotta:

COMPETERE PER VINCERE, INSIEME

Il gioco di squadra è la chiave per la vittoria. Dovete tenere a mente che potete vincere solo CON i compagni di squadra, non nonostante loro.

Per esempio, vi chiediamo e ci aspettiamo che:

✓Restiate concentrati sulla strategia. Se non riuscite a mettervi d’accordo, prendete una decisione qualunque e impegnatevi. Meglio lavorare insieme a un piano discutibile piuttosto che non collaborare affatto.
✓ Sfruttiate i punti di forza dei compagni e contribuiate a sopperire alle loro debolezze. Aiuterà anche le vostre!
✓ Festeggiate le giocate dei compagni di squadra. È anche merito vostro, aiutateli a godersi un momento di gloria!
✓ Diate il meglio in ogni partita. Tutti hanno una giornata storta, è comprensibile! Ma evitate di mettervi in coda se non avete intenzione di giocare per vincere.

✗ Non perdiate fiducia nei compagni di squadra, anche se stanno giocando male.
✗ Non sabotiate mai la vostra squadra né tentiate di rovinare la partita, anche se non vi state divertendo.
✗ Non diciate continuamente ai compagni di squadra come dovrebbero giocare. Se vengono accettate, le opinioni costruttive sono un’ottima cosa! Ma non mettetevi a comandare i compagni a bacchetta, anche se non siete soddisfatti di come vanno le cose.
✗ Evitiate di passare più tempo a discutere che a collaborare. Se siete già stati eliminati durante il round, concentratevi ad aiutare la squadra a chiudere al meglio invece che mettervi a discutere.

MOSTRARE SEMPRE RISPETTO ED EMPATIA

Vi chiediamo di trattare gli altri con dignità e rispetto. Mostrate empatia e cercate di instaurare un rapporto di fiducia con i compagni di squadra, così li incoraggerete a dare il massimo.

Per esempio, vi chiediamo e ci aspettiamo che:

✓ Obbediate alla regola d’oro: trattare gli altri come loro desiderano essere trattati. Se non li conoscete, non esitate a chiedere.
✓ Rispettiate le differenze e le esperienze individuali. VALORANT è una community globale. VALORANT is a global community.
✓ Trattiate tutti come se potessero insegnarvi qualcosa; non si sa mai chi può ampliare la nostra visione del mondo.
✓ Facciate attenzione a come vi esprimete. Se vi siete appena conosciuti, non date per scontato che tutti capiscano i vostri modi. Se qualcuno vi chiede di non usare una determinata parola, non usatela, anche se personalmente non la ritenete offensiva.
✓ Trattiate i canali di comunicazione come uno spazio condiviso! Comunicate per coordinarvi, anche se siete già stati eliminati.

✗ Non utilizziate mai un linguaggio offensivo o aggressivo. Non tolleriamo commenti dispregiativi su sesso, etnia, orientamento sessuale, età, capacità mentali o fisiche, religione o paese di origine di un giocatore.
✗ Non prendiate in giro le persone. Siate rispettosi della sensibilità altrui.
✗ Non lanciate minacce di alcun tipo in VALORANT. Le intenzioni qui non contano, sta a voi conoscere le persone a cui vi rivolgete se pensate che sia “solo una battuta”.
✗ Non vi aspettiate che qualcuno debba “sopportare” il vostro linguaggio. Se avete infastidito qualcuno, accettatelo e comportatevi meglio la prossima volta. Rispettate i limiti delle persone.
✗ Evitiate di inondare i canali di comunicazione con rumori di sottofondo, musica o spam.

PROTEGGETE LA SQUADRA E LA COMMUNITY

Contribuite a costruire la community ideale nella quale vorreste giocare, una partita alla volta. Usate il buonsenso e gli strumenti a vostra disposizione per proteggere voi stessi e gli altri giocatori, e supportarli quando hanno bisogno di aiuto.

Per esempio, vi chiediamo e ci aspettiamo che:

✓ Utilizziate i sistemi e le impostazioni per gestire l’esperienza che volete avere. Uscite dai canali di comunicazione se non volete partecipare. Attivate il filtro volgarità, silenziate i giocatori molesti e segnalate comportamenti inadeguati.
✓ Interveniate per difendere la vittima di un comportamento molesto, se possibile. Cercate di non esacerbare la situazione, ma a volte un po’ di sostegno può significare molto.
✓ Aiutiate a mantenere le partite prive di cheat o abusi di glitch; se pensate che qualcuno stia commettendo queste infrazioni, segnalatecelo e ce ne occuperemo.

✗ Non richiediate segnalazioni di massa o trasciniate i compagni di squadra in una discussione. Basta una segnalazione per farci capire che qualcosa non va.
✗ Non permettiate agli altri di trascinarvi al loro livello. Se un giocatore vi molesta, a volte è meglio ignorarlo che “rispondere al fuoco”. Per litigare bisogna essere in due.

SIATE LA VOSTRA ULTIMA LINEA DI DIFESA

Aiutate Riot a proteggervi. Siate responsabili del vostro account, dei vostri dispositivi, delle informazioni personali e della vostra condotta.

Per esempio, vi chiediamo e ci aspettiamo che:

✓ Utilizziate password sicure e proteggiate tutti i vostri dispositivi.
✓ Ci informiate il prima possibile se ritenete che il vostro account sia stato violato.
✓ Gli account sono personali. Ci aspettiamo che preserviate la sicurezza del vostro account e che non permettiate a nessun altro di utilizzarlo. Se volete salire di grado, giocate con i vostri amici; non chiedete loro di giocare per voi.
✓ Giochiate responsabilmente. Prendetevi cura di voi stessi, in modo da poter dare il meglio a ogni partita.

✗ Non utilizziate mai programmi di terze parti che interferiscono con il gameplay. Ci aspettiamo che usiate cautela e buonsenso a questo riguardo.
✗ Non condividiate informazioni personali con estranei. Inoltre, non condividete le informazioni di altri. Abbiamo tolleranza zero per la violazione della privacy sulla nostra piattaforma.
✗ Non vi spacciate per qualcun altro. In special modo Rioter o giocatori famosi.
✗ Evitiate di mettervi in coda per un’altra partita quando non siete lucidi. Prendetevi una pausa quando vi rendete conto che state perdendo la concentrazione..

CONSEGUENZE

Se violate i punti espressi qui, potremmo dover limitare i vostri privilegi o l’accesso alle funzioni dei nostri giochi. Le limitazioni servono a proteggere la community da problemi futuri, nonché a offrirvi un’opportunità per riflettere sul comportamento che vi ha portati alla limitazione. Ci impegniamo a offrirvi la possibilità di redimervi, ma non a spese della sicurezza del resto della community. Ci impegniamo anche a imporre limitazioni in base al problema causato e a evitare azioni inutilmente punitive o severe.

Le limitazioni per aver violato i punti di cui sopra possono includere (a titolo meramente esemplificativo):

  • Interdizione dall’utilizzo dei sistemi di comunicazione all’interno del gioco

  • Limitazioni o requisiti aggiuntivi per accedere a esperienze come le code classificate

  • Accesso limitato alle funzioni e ai sistemi social di tutti i giochi di Riot

  • Rimozione di contenuti ottenuti in modo inappropriato

  • Sospensione temporanea o permanente da VALORANT o da tutti i giochi di Riot

Oltre a tutto questo, i devs hanno poi voluto presentare anche un’interessante guida dedicata a tutti i giocatori principianti, all’interno della quale troverete una serie di preziosissimi consigli giunti direttamente dal “dossier di Brimstone”, uno degli agenti più celebri di Valorant che in questa sede ci aiuterà nell’orientamento al nuovo sparatutto di Riot.

Di seguito tutti i dettagli.

Valorant – Guida per principianti

Direttamente dai dossier di Brimstone, ecco la Guida di VALORANT per principianti. Che tu sia al tuo primo ingaggio o più semplicemente hai bisogno di rinfrescarti la memoria, abbiamo pensato fosse il caso di dare voce all’agente che ci è già passato.

Di seguito trovi quello che c’è da sapere in vista della tua prima partita. Fai attenzione. Magari impari qualcosa.

WIV_1_Intro_WiV-ita.jpg

Prima di affrontare il tuo primo round dovrai scegliere tra un gruppo di agenti, ciascuno con il suo ruolo e le sue abilità speciali create per ottimizzare il lavoro di squadra e aprirti la strada verso la vittoria. Trovi i dettagli di ogni agente nella nostra pagina degli agenti.

WIV_2_Roles-ita.jpg

Dopo che ognuno ha scelto il proprio agente (oh, hai preso proprio quello), entrerai in una mappa casuale e comincerai il tuo primo round.

Quando inizi la partita, puoi essere in attacco o in difesa. Alla fine del primo tempo, i ruoli si invertono. Prima dell’inizio di ogni round, dovrai gestire la fase di acquisto, in cui potrai comprare armi e abilità. I tuoi acquisti saranno determinanti per la vittoria. Fatti guidare dal tuo stile di gioco o dalle combinazioni con gli altri agenti.

WIV_3_Round-ita.jpg

Nessuno ti dirà come spendere i tuoi soldi, ma a un certo punto dovrai decidere.

C’è un’arma per ogni situazione; trovi tutti i dettagli di ciascuna nella nostra pagina dell’arsenale. Quando hai dubbi, prova ad acquistare in base al tipo di arma e vedi come si adatta al tuo stile e alla strategia della tua squadra.

WIV_4_WEAPONS-ita.jpg

Ogni mappa offre una situazione diversa per sconfiggere i tuoi nemici con stile. Dai sfogo alla tua creatività e alla tua tecnica per gestire al meglio tutti gli scontri.

Qui sotto trovi tutte le basi; potrai anche pianificare il tuo percorso con la nostra dettagliata pagina delle mappe.

WIV_5_Maps-ita.jpg

Sì, probabilmente sai già come abbattere un nemico in mille modi diversi, ma Brimstone ti dirà che fai ancora troppo rumore.

WIV_TACSCHOOL_1-ita.jpgWIV_TACSCHOOL_2-ita.jpg

vct game changers

Intervista alle ragazze degli FDP, attualmente qualificate per i VCT Game Changers

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Panza, Dior, Ariel, Pixie e Regi, questi sono i nickname delle ragazze militanti nelle fila degli FDP Esports che dopo un lungo periodo di duri allenamenti e meticolose preparazioni, sono riuscite infine a conquistare uno degli ambiti posti all’interno del main event dei VCT Game Changers.

Per chi non ne avesse mai sentito parlare, il circuito Game Changers è a tutti gli effetti un conglomerato di eventi paralleli al classico Valorant Champions tour dedicato a tutte quelle categorie di giocatori e/o giocatrici che fino ad ora, anche a causa di un sistema che ha sempre prediletto il genere maschile, non sono riusciti/e a dire la loro.

Maggiori informazioni in merito a questi eventi le potrete trovare all’interno del nostro articolo d’approfondimento, CLICCANDO QUI. Tra ieri ed oggi siamo riusciti a raggiungere virtualmente quattro delle ragazze del team degli FDP, ed abbiamo raccolto con piacere le loro dichiarazioni in merito alla qualificazione ed il loro percorso fino ad ora.

Le dichiarazioni delle ragazze di FDP sulla qualificazione ai VCT Game Changers

Francesca ”xPanzax” Panzalis: ”Personalmente non ero sicura di essere pronta ad affrontare un torneo europeo, non avevo alte aspettative , ma la qualifica come obbiettivo. È stata un impresa ma c’è l’abbiamo fatta. Sono contenta per me e le ragazze di aver reso fiera l’org, il coach e l’Italia di noi ragazze. Ora c’è la giocheremo sempre con i piedi per terra ma con il sogno di vincere nel cuore”

Floriana ”Dior” La Rosa: Sono molto felice del risultato ottenuto, primo torneo con le ragazze non avevamo molte pretese.. abbiamo giocato da team seguendo le strat del nostro coach e ha funzionato! Adesso ci concentriamo sul prossimo match sperando di far bene e di continuare quest’avventura”

Federica ”Ariel” Gasparo: ”Onestamente sono super soddisfatta di questo primo traguardo raggiunto.
Orgogliosa di essere in questa Org e di avere un Team di ragazze che hanno costantemente la voglia di migliorarsi.
Abbiamo passato giorni molto intensi tra allenamenti sia individuali che collettivi per dare il massimo in tutti i game.
Per quanto mi riguarda ero molto in ansia e negli ultimi giorni non riuscivo a dare il massimo per il ruolo che mi spetta e questo mi faceva dubitare delle mie capacità. Tuttavia grazie anche alle ragazze ho trasformato questa mia ansia in forza e ho fatto di più di quello che avrei fatto solitamente. Per cui avanti tutta!”

Regine ”Regi” Cabael: ”Un anno fa non mi sarei mai aspettata di qualificarmi ad un VCT, forse nemmeno ora mi sto rendendo conto di far parte del panorama competitivo femminile. Sono molto fiera delle ragazze, in questi mesi, tra alti e bassi, ci siamo impegnate tutte. L’obiettivo era fare esperienza, conoscere il mondo competitivo e poter migliorare dai propri errori, sicuramente questo è solo l’inizio del nostro percorso e siamo motivate ad andare avanti e portare altri risultati”

Alice ”Pixie” Cattaneo: ”Essendo dentro al progetto da poco tempo sono veramente orgogliosa di quello che siamo riuscite a fare e di come sono riuscita ad ambientarmi senza nessun robolema , ognuno ha cercato di dare il massimo ed ora eccoci qui pronte per affrontare una sfida ancora più grande.”

Marialaura ”Naboletana” Simonetti: ”sono felice del risultato ottenuto, credo che nessuna di noi si aspettasse la qualifica. sono fiduciosa del nostro progetto e delle nostre capacità, poteva sicuramente andare meglio qualche round e cercheremo sicuramente tutte quante di migliorare e dare il massimo ancora.”

Le congratulazioni anche dalla Federazione nazionale

A queste incredibili giocatrici sono nella serata di ieri giunti anche i complimenti della FIDE (Federazione Italiana Discipline Elettroniche), che ci ha tenuto a congratularsi ed a ricordare a tutti gli utenti che potranno seguire i prossimi passi di queste giovanissime verso la vittoria sui rispettivi canali Twitch:

  • PANZA https://www.instagram.com/xpanzax/ https://www.twitch.tv/xpanzax_
  • ARIEL https://www.instagram.com/xfile360_by_vsible/ https://www.youtube.com/c/XFILE360
  • DIOR https://www.instagram.com/dior_twitch/ https://www.twitch.tv/dior_tw
  • PIXIE https://www.instagram.com/p.ixie_9/ https://www.twitch.tv/pixie_9
  • NABOLETANA https://www.instagram.com/naboletana_/ https://www.twitch.tv/naboletana
  • REGI https://www.instagram.com/reginew_/ https://www.twitch.tv/hungryregi

Cosa ne pensate community? Seguirete anche voi i loro prossimi passi nei VCT Game Changers? Come al solito non mancate di farci sapere la vostra con un commento qui sotto, oppure in community!

Articoli Correlati:

shroud neon

Shroud dice la sua su Neon, per ora un giudizio molto negativo

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Durante una recente diretta streaming su Twitch, la nota star dello streaming ed ex-professionista di CS:GO Michael ‘shroud’ Grzesiek crede che il nuovo agente sia spazzatura e che con tutta probabilità non sarà mai usata a livello competitivo.

Sebbene infatti la community abbia seguito con attenzione il suo rilascio, non sono pochi i professionisti che si sono detti preoccupati riguardo le conseguenze che l’aggiunta di un personaggio come neon potrebbe avere a lungo termine sul meta degli agenti.

Qualche giorno fa, ad esempio, a dire la sua é stato Patitek degli EXCEL, dichiarando: ”Cambierà il meta un sacco, sono curioso di vedere i vari team come si comporteranno, perché mentre l’ho giocata in ranked ho avuto la sensazione che i muri, la scivolata e tutto fossero veramente OP”.

Sulla questione, come anticipato, é intervenuto anche Shroud, che in live ne ha approfittato per provare le abilità e cercare di delineare un quadro generale sull’ultimo personaggio ad entrare a far parte del roster di Valorant.

”Siete pronti a vedere Neon ragazzi? É un personaggio spazzatura del c***o, ma potrebbe essere divertente da giocare… con la scivolata e tutto il resto potrebbe davvero essere divertente da giocare. L’unica cosa é che non la vedo bene in nessun meta professionistico. Forse qualcuno potrebbe provarla su Haven, ma semplicemente non é un buon personaggio.”

Insomma, nonostante le parole di Shroud abbiamo visto in questi primi giorni una vera e propria corsa al pick nelle partite competitive, ma per vedere gli effetti all’interno del circuito del Valorant Champion bisognerà ancora aspettare un po’. Cosa ne pensate? Come al solito la discussione é aperta!

Articoli Correlati:

joynt valorant

Mondiali Valorant: Joynt, coach italiano, guida i London United alla qualificazione europea

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

A partire da ieri, i ragazzi dei London United guidati da Tommaso ‘Joynt’ Gavioli sono ufficialmente una delle 12 squadre EMEA (zona geografica che oltre al continente europeo raggruppa anche Turchia e Russia) che parteciperanno ai Challengers di Valorant, la prima fase verso il successo.

Per chi si fosse infatti avvicinato da poco al competitivo dello sparatutto Riot games, e non avesse avuto modo di seguire il percorso dei mondiali durante lo scorso anno, possiamo riassumere dicendo che in Valorant vi sono 3 circuiti ufficiali sparsi durante l’anno.

Il primo di questi è il Challenger, delle vere e proprie fasi regionali alle quali si accede attraverso una fase eliminatoria, poi vi sono i Masters, la prima vera fase in cui ci si confronta con realtà extra-regionali ed infine, se si é dimostrato di essere tra i migliori, si accede ai Champions, la sfida definitiva per decretare i campioni del mondo.

Con il colpaccio di ieri sera, siglato tra le altre cose da un maestoso 3-0 ai danni degli Excel, favoriti almeno sulla carta, Joynt é riuscito a portare i London United, formati da quattro professionisti lituani ed un pro polacco, ad accedere alla prima fase verso la gloria eterna.

Joynt non é certo nuovo a successi sia a livello nazionale che internazionale, anche grazie alla sua pregressa esperienza come professionista su Overwatch, ma in questo caso la qualificazione tra i primi migliori 16 d’Europa porta un’importante firma italiana che effettivamente mancava nel panorama competitivo di Valorant.

Ad aspettarli nella prossima fase ci saranno alcune delle formazioni più temibili, tra cui i ben noti Gambit, già finalisti durante il Champions 2021, Team Liquid, Funplus Phoenix e i Natus Vincere. Una vittoria a prescindere sia per la carriera di Joynt che per il nostro panorama italiano.

Cosa ne pensate? Come al solito la discussione é aperta…

Articoli Correlati: