Valorant – Come sfruttare al meglio il Vandal

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Come menzionato in un precedente articolo (che potrete trovare cliccando QUI), il Vandal é stato incoronato da Riot stessa come arma più letale del 2020. Vi presentiamo in questo articolo una breve guida esplicativa con tutto quello che c’é da sapere sull’arma in questione, dai dati più formali alle migliori tattiche per ”top fraggare” nei vostri match.

Vandal: Statistiche danni e Spray

Il Vandal possiede un caricatore da 25 colpi che, diversamente dalla maggior parte delle armi presenti nel gioco, non fanno danni diversi a seconda della distanza. A prescindere infatti dalla lontananza del vostro bersaglio, i proiettili causeranno sempre un one-shot con un colpo alla testa (160 danni), 40 danni per il torso e 32 per le gambe. Ricordiamo inoltre che il Vandal possiede un rateo di fuoco che varia da 9.75, per il fuoco senza mirare, a 8.78 colpi al secondo per il fuoco mirato.

Lo spray dell’arma é uno dei più difficili da controllare in tutto il gioco. Dopo aver sparato appena un paio di proiettili il pattern dello spray inizia a muoversi e dopo il quinto proiettile la traiettoria inizierà a muoversi verso l’alto, momento nel quale l’andamento dei proiettili sarà quasi impossibile da controllare.

Intorno al nono colpo sparato, la vostra arma andrà prima verso sinistra poi verso destra. A questo punto di solito i pro consigliano di seguire quanto più possibile l’oscillazione del Vandal con la coda dell’occhio, e di muovere il mouse nella direzione opposta, così da riuscire a mantenere un minimo di precisione, almeno sulla corta distanza.

Vandal: Come ottimizzarlo

Il Vandal, insieme al Phantom, é l’arma perfetta per un round ‘‘buy” classico. Il costo abbastanza elevato di 2900 crediti, viene compensato dalla sua grande versatilità, sia a medio che a lungo raggio, ma attenzione a valutare sempre bene la situazione economica della tua squadra: se i tuoi stanno effettuando un round di risparmio non cercare di forzare l’acquisto del Vandal é la scelta migliore, in quanto si rischia di regalare agli avversari quasi 3000 crediti. É sempre meglio lasciare ai pro le giocate 1 v 5!

Un altro consiglio utile per ottimizzare la letalità del Vandal é di cercare di mantenere la distanza dal bersaglio e fare del proprio meglio per posizionare il mirino su angoli e punti ciechi all’altezza della testa del potenziale nemico. Per queste ragioni i pro consigliano spesso di adottare un playstyle basato sul mantenimento della posizione, e di cercare di non flankare mai con quest’arma.

Il Vandal, come già visto, richiede uno stile di gioco prevalentemente conservativo. Tenendo a mente i dati forniti sopra, potremmo considerare Sage l’agente migliore da affiancare a quest’arma, che é naturalmente fornita di un particolare playstyle passivo. Nonostante ciò, se si possiede un buon comparto mira tutte queste regole vengono meno, ed anche un duellante come Phoenix potrà ”fraggare” perfettamente con poche raffiche ben assestate.

 

Articoli Correlati:

 

Amin "Gosoap" Bey El Hadj

Gamer da sempre, sin da quando ero un bambino solo, proprio come lo eri tu. Ma adesso siamo amici, giusto?

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701