Riot banna dal competitivo due giocatrici di Valorant per teabagging: “è molestia sessuale”

Riot banna dal competitivo due giocatrici di Valorant per teabagging: “è molestia sessuale”

Profilo di Stak
 WhatsApp

Con un comunicato ufficiale la direzione esports di Valorant ha segnalato il ban per due giocatrici professioniste, accusate di aver abusato del fenomeno del “teabagging”.

Per chi non lo sapesse, per “teabag” (letteralmente la “bustina del The“, ndr) si intende quella pratica di alcuni giocatori FPS di accovacciarsi e rialzarsi ripetutamente e rapidamente sopra il cadavere di un personaggio nemico.

Il teabag è quindi sempre stato utilizzato per schernire e prendersi gioco del proprio avversario, ma non è mai stato espressamente vietato dai publisher, almeno fino a questa settimana. Già perché con la nota stampa che abbiamo citato ad inizio articolo, Riot ha sostanzialmente equiparato il teabagging a delle molestie sessuali, e lo ha pertanto bandito dalle sue competizioni.

Sospensioni pesantissime per “teabag” su Valorant

Le prime due giocatrici ad essere finite nella rete di Riot sono (i nomi sono stati inventati da Riot per questioni di privacy, ndr) Dawn “Dawn” Park e Vivian “Risorah” Dela Cruz, entrambe bannate per teabag. Per la prima la pena è più piccola, con uno stop imposto a tutte le competizioni che durerà per 3 lunghi mesi.

Risorah ha una situazione ancora peggiore, con questa Pro che resterà estromessa dalla scena sino al prossimo 23 Marzo 2023. Per fare un paragone, quando la star dei Sentinels Jay ‘sinatraa’ Won venne bannato per “soli” sei mesi per non aver collaborato con Riot Games nella loro indagine relativa alle accuse di violenze sessuali mosse contro di lui.

Cosa ne pensate community? Una mossa troppo estrema di Riot contro il teabagging? O siete favorevoli sul fatto che questi episodi vadano “censurati” dai giochi competitivi?

La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

Valorant: PRO presto tra i più RICCHI, Riot promette di PAGARE stipendi da record (da oltre 1 MILIONE)

Valorant: PRO presto tra i più RICCHI, Riot promette di PAGARE stipendi da record (da oltre 1 MILIONE)

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Secondo un recente rapporto pubblicato dai colleghi di Dexerto.com, Riot Games sarebbe in procinto di lanciare un proegetto su larga scala per Valorant che dovrebbe portare a dei guadagni davvero da record per i PRO di Valorant.

Le fonti citate parlerebbero di un sistema di partenership stipulato direttamente tra Riot Games e ed alcune org scelte accuratamente tra quelle che operano in tutto il mondo.

Il programma di partnership, una volta avviato, dovrebbe portare ad un diretto supporto economico ai pro di Valorant da parte della casa produttrice del gioco che dovrebbe partire da un minimo di 600.000 $ l’anno, e potrebbe arrivare fino ad 1.5 MILIONI $.

Valorant, esport sempre più fiorente, i PRO festeggiano giustamente

Il nuovo sistema di partnership dovrebbe portare repentinamente ad un sistema più simile a quello in atto su League Of Legends, andando di fatto a sostituire i circuiti aperti a tutti che si sono svolti fino a questo momento.

Nonostante ciò, a differenza della LCS e della LEC, nelle quali sono le sqaudre a versare una certa somma per ”affittare” il posto nella competizione, su Valorant sarà Riot a supportare i vari team con cifre che potrebbero variare dal mezzo milione al milione e mezzo di dollari, come già detto.

Queste informazioni sono ovviamente delle anteprime e per ora nessun comunicato ufficiale è stato rilasciato da Riot o dal team di Valorant, ma rimane comunque un grosso incentivo per chiunque cerchi di fare di questo gioco la propria carriera.

Cosa ne pensate community? Sarebbe una buona idea? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati:

Patch 5.03 Valorant – Arrivano oggi i NERF a Chamber, anche NEON e JETT nel mirino del team di sviluppo

Patch 5.03 Valorant – Arrivano oggi i NERF a Chamber, anche NEON e JETT nel mirino del team di sviluppo

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Valorant Patch – Effettivi a partire da oggi gli importanti NERF a Chamber che di qui a poco dovrebbero rendere il francese tutta moda ed armi un agente molto meno efficace rispetto a quanto visto fino ad ora.

Non solo, perché in casa Riot si sono dati da fare ed insieme alla patch di oggi usciranno anche alcuni bilanciamenti per Jett e Neon, le due assassine più discusse di Valorant.

Senza ulteriori indugi andiamo dunque a vedere tutti i dettagli, comprese le piccole migliorie al sistema Unreal Engine che passerà in questa fase alla versione 4.26, offrendo da oggi molte più possibilità ai grafici che lavorano sul gioco.

Patch 5.03 Valorant, tutti i dettagli dei NERF E BUFF, compresi quelli a Chamber

  • Aggiornato il gioco al motore Unreal Engine 4.26
    • Questo aggiornamento migliora in molti modi gli strumenti che i nostri sviluppatori hanno a disposizione, anche se probabilmente non vi accorgerete neanche di questa modifica, dato che l’obiettivo di ogni aggiornamento al motore di gioco è di passare inosservato
    • Questa volta, però, ci sono anche dei problemi noti, principalmente relativi all’interfaccia. Li stiamo correggendo il più velocemente possibile, ma aspettatevi qualche stranezza nel gioco e nel menu principale. Se qualcosa interferisce con la vostra partita, mandateci una segnalazione di bug
  • Aggiornato l’aspetto del browser degli agenti
    • Abbiamo pensato di abbracciare maggiormente lo stile di VALORANT facendo maggiore uso di alcune delle illustrazioni più belle degli agenti

CHAMBER

”Ora che i giocatori professionisti e delle competitive hanno imparato a utilizzare a fondo Chamber, i suoi punti di forza hanno iniziato a mettere in ombra le sue debolezze, ed è emerso che contrastare Rendez-vous e il suo arsenale è meno efficace di quanto speravamo. Anche la potenza generale di Chamber è apparsa eccessiva e riteniamo di poter ridurre l’efficacia complessiva del suo kit mantenendolo comunque competitivo se confrontato al resto del gruppo.”

Rendez-vous (E)

  • Aumentata la ricarica base: 20 secondi >>> 30 secondi
  • Aumentata la ricarica dopo il richiamo dei nodi: 20 secondi >>> 30 secondi
  • Impostata la ricarica a 45 secondi quando un nodo di Rendez-vous viene distrutto
  • Ridotto il diametro del cerchio di attivazione di Rendez-vous: 21 metri >>> 15 metri
    • L’abilità Rendez-vous di Chamber è pensata per consentirgli di mantenere una posizione, ma il raggio di attivazione troppo abbondante gli permetteva di rubare spazio con più aggressività del previsto. Con questa modifica, Chamber dovrà impegnarsi di più per conquistare gli angoli
    • Speriamo che una punizione più severa per la distruzione dei nodi di Rendez-vous e la riduzione del raggio di attivazione rendano più cauti i giocatori di Chamber. Questa modifica porta anche il contrasto agli oggetti distruttibili di Chamber più in linea con il comportamento degli altri oggetti di questo tipo nel gioco
Marchio di fabbrica (C)

  • Ridotta la durata del rallentamento: 9,5 secondi >>> 6 secondi
Tour de force (X)

  • Aumentati i punti Ultima necessari: 7 >>> 8
  • Ridotta la durata del rallentamento: 9,5 secondi >>> 6 secondi
Cacciatore di teste (Q)

  • Aumentato il costo dei proiettili: 100 crediti >>> 150 crediti
    • È importante che Cacciatore di teste resti una potente arma secondaria per Chamber, ma a quel prezzo Chamber non doveva prendere complesse decisioni economiche come gli altri agenti. Questa modifica dovrebbe influenzare le decisioni prese da Chamber nei round di pistola e di risparmio. Anche la modifica ai punti Ultima di Tour de force mira a questo obiettivo

CLICCA QUI per continuare a leggere tutti i dettagli sulla PATCH 5.03 di Valorant

“Febbre” da Shroud su Valorant: il suo debutto è da RECORD!

“Febbre” da Shroud su Valorant: il suo debutto è da RECORD!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Shroud “debutta” su Valorant – Un vero e proprio “boom” di visualizzazioni in streaming per il Valorant Champions Tour di Riot Games, che lo scorso 4 Agosto ha visto il debutto ufficiale di una delle sue star più importanti.

Il celebre Shroud, dopo una lunga pausa dalle competizioni esports, ha infatti deciso di rimettersi in discussione vestendo una casacca ufficiale, quella dei Sentinels. Il team è impegnato nel campionato nordamericano del Valorant Champions Tour, e quello che si è consumato ieri è stato il “rientro” del campione dopo quasi 3 anni di stop.

Ovviamente l’attesa era altissima, sin dallo scorso 8 Luglio quando Shroud ha firmato per il suo ritorno in competitivo. I numeri di Twitch hanno infatti riportato degli score incredibili per Valorant, con la diretta che ha generato più di 600 mila visualizzazioni totali!

600 mila spettatori per il Valorant Champions Tour: la “febbre” da Shroud è iniziata!

Di fatto un record per Valorant, con la diretta del 4 Agosto che è al momento la più vista in assoluto per lo sparatutto di Riot.

A questo risultato hanno ovviamente contribuito i canali di alcuni dei protagonisti, tra cui proprio quello di Shroud. Pensate che tra lui e Kyedae sono stati registrati dei picchi di viewers di 78.000 e 41.000 spettatori.

Purtroppo per i Sentinels però, i roboanti numeri su Twitch non hanno coinciso con una bella vittoria, con Shroud, Jordan “Zellsis” Montemurro e compagni che si sono dovuti arrendere per 2-1 contro i The Guard. Questa era solo la prima “uscita” del resto, e siamo sicuri che i risultati non tarderanno ad arrivare…

Cosa ne pensate del “nuovo” debutto di Shroud? La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: