valorant ban

I devs di Valorant rispondono ai paragoni con Overwatch

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Quelli che stiamo attraversando non sono di certo stati giorni semplici per Riot, ed in particolare per il team di Valorant.

Infatti, a seguito della pubblicazione della nuova agente Killjoy, sono iniziate a comparire svariate discussioni all’interno dei social, tutte interamente incentrate su questo nuovo personaggio. Se da un lato Killjoy viene accusata di essere “troppo facile da usare” (anche se Morello ha difeso l’agente, affermando anche che la semplicità di un personaggio non ne caratterizza obbligatoriamente anche la mancata competitività), nelle ultime ore è stata anche motivo per la community di porre una nuova “preoccupazione” agli sviluppatori.

Riportando le parole di Victoriadreaf, si può notare come parte dei giocatori sia forse preoccupata per il futuro di Valorant ed in particolare per quanto riguarda proprio la questione Agenti. A Riot Morello è stato infatti chiesto se nel futuro di Valorant non dovremo attenderci molti più agenti abili a fare danni…per una formula che, sempre secondo il parere di questa giocatrice su Twitter, porterebbe lo sparatutto tattico di Riot ad assomigliarsi, forse eccessivamente, con Overwatch.

Anche stavolta è però intervenuto Morello che ha chiarito che Overwatch è sicuramente un gioco più simile ad un RPG di quanto non lo sia Valorant, dove comunque sono e continueranno ad essere assolutamente importanti anche gli agenti che non si occupano di danneggiare direttamente i nemici, ma che invece sono preziosissimi proprio per aiutare e supportare i DPS nei loro scontri a fuoco.

Voi cosa ne pensate di questa situazione? La preoccupazione di Victoriadreaf, e di tutti gli altri che la pensano come lei, ha secondo voi senso di esistere? O avete fiducia del fatto che Riot saprà proporre dei contenuti sempre unici ed in grado di far vivere fino in fondo le potenzialità tattiche di questo nuovo titolo?

Articoli correlati: 

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701