Come si risolvono i bug su Valorant? Lo spiegano i dev! (Clip)

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Uno degli sviluppatori dello studio di Valorant é recentemente intervenuto su uno dei tanti post su Twitter che denunciano bug e glitch del gioco. Nel suo intervento Riot Nu ha spiegato come funzionava il bug segnalato e come é stato risolto.

C9 MeL, giocatrice per i Cloud9 White, ha caricato una breve clip (consultabile poco più in basso) che mostra una particolare situazione in cui l’ultimate di Raze non é riuscita ad uccidere il giocatore nonostante l’esplosione abbia avuto luogo ad appena qualche centimetro di distanza da lui.

Come anticipato Riot Nu ha preso le redini della vicenda e si é fatto avanti per spiegare: ” SI! é un bug, ma possiamo risolverlo. I videogiochi vengono costruiti su approssimazioni del mondo reale[…] Valorant non simula la fisica di una vera esplosione. Questo bug fa parte di quei casi dove le nostre approssimazioni falliscono.”

”Ogni esplosione in Valorant possiede un raggio esterno ed uno interno, modificabili da chi sviluppa. Pensate al raggio interno come l’epicentro dell’esplosione. I giocatori dentro al raggio interno vengono uccisi, mentre chi si trova fuori da quello esterno non prende danni.”

”I giocatori all’interno del raggio esterno riceveranno un danno decrescente a seconda di quanto lontani si trovano dall’epicentro.” Nello screeenshot allegato al post, potrete vedere un esempio di questi due raggi d’esplosione.

Il modo in cui il gioco calcola i danni funziona così: Partendo dall’epicentro dell’esplosione, il gioco cercherà di tracciare delle vere e proprie linee visive che raggiungano i player dentro al raggio, nel caso fallisca nel raggiungerlo, come da immagine sotto, il giocatore non prenderà nessun danno. Per questo non si prende danno dietro ad un muro anche sottilissimo.

Questo approccio di solito funziona. Ma in alcuni particolari spazi ristretti, come sotto quei pallett nel video mostrato da MeL, queste linee visive falliscono nel raggiungere il player e questo, nonostante si trovi nel raggio dell’esplosione, non prende nessun danno. Ho cerchiato le linee visive che partono dall’epicentro.’

” in questo caso la soluzione potrebbe essere aggiustare le impostazioni di collisione del pallett o cambiare la logica che guida le linee visive dell’esplosione in modo da adattarla agli spazi più stretti’‘. – ha concluso lo sviluppatore di Valorant.

Insomma, un interessantissimo ”breakdown” su uno dei tantissimi bug che stanno infestando la community. Ma voi, che ne pensate? Vi é stato utile l’intervento di Nu? Fatecelo sapere con un commento!

Articoli Correlati:

Amin "Gosoap" Bey El Hadj

Gamer da sempre, sin da quando ero un bambino solo, proprio come lo eri tu. Ma adesso siamo amici, giusto?

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701