Breeze

Breeze – Ecco i 3 Agenti migliori da usare all’uscita della nuova mappa!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

L’arrivo della nuova mappa ormai non é più un segreto, e con il paradiso caraibico di Breeze che aspetta tutti i giocatori, sarà meglio essere preparati ad ogni eventualità.

Ovviamente sappiamo che il confronto con la nuova mappa sarà tutt’altro che facile ed immediato, siamo al contrario dell’idea che ci vorrà molto tempo perché la maggioranza della community riesca ad apprezzare lo stile unico di Breeze, ma in questo caso, almeno nei primi tempi, l’agente giusto potrebbe fare la differenza.

Ecco allora che con questo articolo vi andiamo a presentare 3 tra gli Agenti presenti su Valorant che rappresenteranno probabilmente i must pick del prossimo meta.

Yoru – Breeze

Che sia arrivato finalmente il momento di risplendere di luce propria anche per il Samurai spettrale? Difficile ancora dirlo con certezza, ma sicuramente la conformazione di questa mappa fa ben sperare tutti i main Yoru. Angoli, cunicoli, corridoi e linee di tiro lunghissime sono solo alcune delle numerose caratteristiche di Breeze che la rendono perfetta da giocare con l’Agente n°15.

Mentre infatti il teletrasporto é spesso un’alternativa rischiosa su altre mappe, qui la maggior parte delle volte sarà possibile attivare la propria E per ritrovarsi dietro ai nemici, mantenendo comunque basse le possibilità che questi ultimi possano accorgersene, viste appunto le dimensioni maggiori di Breeze rispetto alle altre mappe del gioco.

Da non sottovalutare nemmeno il potenziale che la sua ultimate post-rework può offrire, sia in quanto ad effetto sorpresa, che in quanto ad informazioni raccolte. Stesso discorso vale per le flash, che sebbene siano solo due, vista l’ampiezza dei siti, riusciranno probabilmente a performare meglio di quelle di Phoenix o di Reyna,  che invece funzionano meglio in spazi più ristretti.

Viper – Breeze

Di primo acchitto potreste pensare che Viper non sia esattamente l’agente perfetto per gli spazi ampi e le lunghe linee di tiro che Breeze offre, ma vi assicuriamo che in realtà questa conformazione potrà anche rappresentare un vantaggio, vediamo come.

Grazie alla sinergia tra siti molto larghi e la lunghezza del muro di Viper, sarà sufficiente, in fase di attacco o di retake, dividere il sito esattamente nel mezzo in modo che il vostro team possa concentrarsi nel pulire una sola delle due metà, lasciando la scelta agli avversari rimasti di pushare sacrificando temporaneamente 50 punti salute oppure attendere la fine delle scorte di gas.

Un discorso simile é anche applicabile all’ultimate di Viper, che se usata esattamente sul sito dove può essere piazzata la spike, potrebbe garantire una zona sicura e difficilmente peekabile dalla lunga distanza, ammessa, ma non concessa, la presenza dell’aiuto di qualche alleato.

Astra

Tutto un altro discorso per Astra, che non solo come gli altri due già citati performerà meglio su Breeze, ma che azzardiamo a dire sia esattamente il tipo di mappa alla quale gli sviluppatori hanno pensato durante la creazione del personaggio, che nel suo kit ha gli strumenti perfetti per tenere sotto controllo le grandi aree che Breeze andrà ad offrire.

In particolar modo l’ulti risulterà fondamentale, vista la possibilità di tagliare a metà l’intera mappa e di escludere temporaneamente i nemici da qualsiasi eventuale azione di controffensiva, dando la possibilità ai nostri di prendere il controllo del sito scelto.

Articoli Correlati:

 

Amin "Gosoap" Bey El Hadj

Gamer da sempre, sin da quando ero un bambino solo, proprio come lo eri tu. Ma adesso siamo amici, giusto?

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701