tahm kench

TFT, cambi in arrivo per Tratti e Campioni!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

TFT Campioni – Con un nuovo post pubblicato su Twitter, il celebre sviluppatore di Riot Mortdog ha svelato alcuni interessanti dettagli riguardo alla prossima ondata di bilanciamenti in arrivo su TFT.

La settimana prossima l’autochess di League of Legends riceverà infatti una patch decisamente più succosa rispetto all’ultima pubblicata nel corso della scorsa settimana (cliccate qui per controllare tutte le note dettagliate), che servirà per bilanciare sia diversi campioni che alcuni tratti.

Nello specifico, ricevono delle modifiche l’Assassin (che vede salire la sua crit chance), il Brawler (nerf all’AD), ma anche il Duelist, il Dragonsoul (che vede raddoppiare il numero di Soul superiori ad 1) e lo Slayer, che vede diminuire sia il suo Bonus Damage sia il Bonus Lifesteal.

Diversi e tutti ugualmente importanti anche gli aggiornamenti per i campioni, partendo da quelli a costo 1 Tahm Kench e Diana fino ad arrivare ai costo 4 Cho’Gath, Olaf e Tryndamere o al costo 5 Samira, che vedrà diminuire il suo spell AD iniziale ed intermedio.

Ecco tutti i dettagli presi direttamente dalla pagina ufficiale del Principal Game Designer a Riot Games e Lead Designer di Teamfight Tactics Mortdog:

Il dettaglio dei bilanciamenti

Il post di Riot Mort

Cosa ne pensate di tutti questi aggiornamenti?
Ricordiamo che perchè vadano online questi updati bisognerà aspettare almeno la prossima settimana, nello specifico il 21 di Gennaio quando verrà rilasciata anche la patch 11.2 su League of Legends (qui altri dettagli sulla patch di LoL).

Articoli correlati: 

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701