Ecco a voi la mappa “Questione scottante”

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Direttamente dal sito ufficiale arriva la notizia della nuova Mappa della Missione Cooperativa Questione Scottante!
Di seguito tutte le informazioni sull’argomento:

Ecco a voi la mappa "Questione scottante"

Questa mappa presenta l’ex annunciatore della UNN Donny Vermillion come inviato, recentemente riabilitato dopo l’incidente con il burro d’arachidi. Oltre al nuovo annunciatore, questa mappa presenta anche una meccanica della lava basata sulla missione “Il giardino del diavolo” di Wings of Liberty. Simile alle altre missioni cooperative basate sulle mappe per giocatore singolo, “Questione scottante” presenta una morfologia e delle meccaniche totalmente nuove rispetto alla mappa alla quale è ispirata.

Abbiamo fatto quattro chiacchiere con il progettista di gioco Adam Levy sull’adattamento della mappa originale per le missioni cooperative. Continuate a leggere per i dettagli.


D: Per cominciare, puoi fornirci una panoramica sulla mappa e sulle sue particolarità?

R: Certo. Tanto per cominciare, questa è la prima mappa cooperativa a presentare una meccanica di raccolta, nella quale i lavoratori devono raccogliere rapidamente del materiale per riportarlo alla base. Il secondo aspetto nuovo è la lava, che spinge i giocatori a prendere decisioni rapide e gestire le unità con il cambiamento del livello della lava.

Lava-Gif.gif

D: Che considerazioni hai dovuto fare per adattare la mappa originale alle missioni cooperative?

R: Nella mappa originale bisognava raccogliere una quantità definita di risorse prima dell’I.A. Si trattava di una mappa terran, quindi c’erano molti minerali sul terreno ed era possibile sollevare e spostare il Centro di Comando quando la lava era attiva.

I protoss e gli zerg non possono approfittare di questa meccanica, quindi abbiamo adattato la mappa per avere un mix di dislivelli, invece che un terreno piatto. Volevamo che i lavoratori dovessero comunque raccogliere materiale, perché riteniamo che si tratti di uno degli aspetti più divertenti di questa mappa. Abbiamo solo rimosso gli elementi di gioco che costringevano a usare il proprio tempo per raccogliere le risorse.

D: Quindi c’è una meccanica di raccolta, ma non si passa del tempo a raccogliere risorse?

R: Esatto. In questa mappa, i lavoratori raccoglieranno cristalli di xenon mentre le altre unità li proteggeranno. Diversamente dai minerali, i cristalli di xenon possono essere raccolti immediatamente, senza dover aspettare.

Oltre ai cambiamenti ai cristalli di xenon, il nuovo obiettivo di questa mappa è raccogliere 20 cristalli prima che il pianeta esploda. Il tempo restante prima di questo infausto evento aumenta ogni volta che raccogliete un cristallo. L’obiettivo bonus è sconfiggere un mostro di lava disponibile solo quando il livello di magma è alto.

Bonus-Monster-Gif.gif

D: Ci sono stati altri cambiamenti alla mappa, oltre alle meccaniche?

R: La grafica è leggermente diversa, perché l’azione si svolge su un altro pianeta, chiamato Viridium Prime. È un mondo abitato con una morfologia completamente diversa rispetto all’originale. Abbiamo adattato la mappa originale per accogliere un giocatore in più.

StarCraft_Devils_PlaygroundStarCraft_Vermillion_Problem

La mappa Il giardino del diavolo (a sinistra) è stata l’ispirazione che ci ha portato a Questione scottante (a destra)

D: Infine, dobbiamo proprio chiedertelo: cosa vi ha spinto a usare Donny Vermillion come presentatore?

R: Semplice: qualcuno l’ha suggerito, ci abbiamo provato e ha funzionato piuttosto bene!


Un grazie ad Adam per averci dedicato il suo tempo e averci spiegato l’elaborazione di questa mappa! Come già detto, abbiamo intenzione di pubblicarla per tutti i giocatori con una delle prossime patch.

Ora che avete letto di cosa si tratta, avete delle domande su questa mappa? Siete pronti per il ritorno di Donny Vermillion? Anche a voi piace il burro d’arachidi? E la lava?

Fateci sapere cosa ne pensate nei commenti qui sotto. Ci vediamo alla prossima. Nel frattempo. GLHF nel settore Koprulu!

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701