IEM Katowice: vince il coreano Rogue!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Dopo una lunga serie di soddisfazioni e di ottimi piazzamenti a podio giunge un pesante stop per l’italiano Reynor, che alla sua prima uscita ufficiale con la maglia dei QLASH non riesce purtroppo a fare meglio del quarto posto nella fase a gruppi.

Questo piazzamento non ha infatti consentito all’italiano di accedere alla fase playoff, dove sono invece stati protagonisti Serral, ShoWTime e 10 super professionisti provenienti dalla scena coreana di Starcraft.

Dietro la mancata qualificazione di Reynor c’è sicuramente il fatto che il suo era il girone più difficile tra quelli dell’IEM, basti pensare che nel gruppo insieme all’italiano vi erano anche Rogue e Zest, i due finalisti dell’edizione 2020 del torneo.

Un’amarezza che lo stesso Riccardo ha voluto manifestare su Facebook attraverso un post pubblicato poco dopo la sconfitta subita da Zest, con l’italiano che ha immediatamente ricevuto decine di messaggi di supporto da parte dei tanti fan della nostra community che hanno seguito questa avventura in terra polacca.

Il post

Mi dispiace sia andata così, la seconda partita con Zest buttata così mi ha mandato completamente in tilt, peccato perché mi sentivo in forma e mi sarebbe piaciuto dimostrarlo ☹

Gepostet von Reynor am Freitag, 28. Februar 2020

Il torneo si è quindi concluso con la vittoria ottenuta da Rogue su Zest, un 4-1 che non lascia alcuna possibilità di appello e che regala all’ex campione del mondo di Starcraft 2 del 2017 altri 150 mila Dollari di montepremi!

La replica

Guarda Zest vs. Rogue – IEM Katowice 2020 – Grand Finals di ESL_SC2 su www.twitch.tv

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701