I Mkers approdano su Starcraft: il team acquisisce gli Iron Chain

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

La prima battaglia dei questa org sul circuito internazionale sarà l’IEM Katowice

Con una mossa felina il team Mkers si sta ampliando per coprire nuovi mercati. Dopo l’annuncio dell’aggiunta del pro di Overwatch azzurro Midna alla rosa di talenti del team, oggi una nuova sorpresa attende i fan dell’RTS Starcraft II.

L’Org, però, non parte dallo zero assoluto: la nuova formazione dei Mkers, infatti, si apre con l’acquisizione del team Iron Chains. Questi veterani dello scenario di SC sono da anni impegnati nella selezione e formazione di diversi talenti nascenti nella scena competitiva del titolo, e la fusione con i Mkers può portare questi giocatori verso altri livelli. Ma chi sono questi player? Andiamo a scoprirli insieme:

Kristijonas “Krr” Barisas è un ventinovenne giocatore di Protoss considerato il migliore nella sua nativa Lituania. Questo player vanta ben nove anni di storia come professionista, avendo militato anche sotto nomi famosissimi come Fnatic e Absolute Legends, arrivando anche primo nella Season 1 della ESL Pro Series Baltics.


Artur “Nerchio” Bloch gioca Zerg e viene dalla Polonia. Dopo essersi conquistato tra il 2010 e il 2011 il titolo di “Online Monster”, questo player ha continuato una lunga carriera ascendente nei ranghi dei pro player di SC II. I suoi titoli sono molti, tra i quali il primo posto alla HomeStory Cup V nel 2012 seguita dalla vittoria al DreamHack EIZO di Bucharest, e nel 2016 Nerchio ha conquistato la prima posizione all’Open del DreamHack di Valencia.

Thèo”PtitDrogo” Freydière è un Protoss ventitreenne originario della Francia. Attualmente quinto del circuito WCS, questo giocatore si è rapidamente guadagnato una ottima nomea nel circuito europeo ed in quello francese con il soprannome di “Drone Killer” donatogli da MC durante la HomeStory Cup XII. Tra i suoi titoli troviamo una prima posizione nella qualifica europea del World Cyber Arena 2016 ed una importante vittoria durante lo stesso anno al DreamHack Open di Lipsia.

Tobias “ShoWTimE” Sieber è un player Protoss tedesco quinto a pari merito con PtitDrogo nella WCS nonostante la giovane età di soli 24 anni. Divenuto famoso nella scena pro per il suo magistrale uso delle Macro, Sieber si è conquistato una importante vittoria nello Spring Circuit Championship della WCS nel 2016.

Piotr “SouL” Walukiewicz è il secondo polacco della formazione Mkers, e a soli 15 anni questo talento dei Terran è stato individuato nientemeno che dai Fnatic. Da quel momento è partita una carriera che però non l’ha mai portato nei circuiti più importanti nonostante le scintillanti performances come la prima posizione nel GG of the Year l’anno scorso. Con i Mkers, però, questo player può effettuare davvero il salto di qualità.

I Mkers si sono dichiarati molto felici della scelta di espandersi verso un titolo esport “tradizionale”. Nonostante la difficoltà nel competere con gli investimenti milionari dei team padroni della scena, ha dichiarato il CEO Paolo Cisaria, “con questo team si possono confermare gli standard di livello internazionale raggiunti dalle nostre altre dimensioni esportive”.

Hicham Diego Aazzi, fondatore degli Iron Chain, si è dimostrato estremamente felice di questa unione con i Mkers. “Dopo cinque anni di successi in Europa, sia in singolo che come squadra, oggi facciamo un salto di qualità” ha commentato Aazzi, da ora Team Manager della nuova formazione.

I primi impegni del team arrivano dalla scena internazionale, con la prima meta in vista a Katowice, per disputarsi l’Intel Extreme Masters, ed in seguito si vola in Cina per il World Eelctronics Games.

Gabriele "theGabro" Colombi

Nerd. Amante di giochi e videogiochi, Gabriele spende la sua infanzia tra un monitor e una console, e all'università scopre il fantastico mondo degli [email protected]_ su Twitter.