Blizz mostra le nuove mappe di ladder per la season 2 di SCII

Attraverso un nuovo articolo ufficiale, Blizzard ha mostrato le nuove mappe di gioco per quanto riguarda la seconda stagione competitiva del 2018 di Starcraft 2.
Le mappe nuove sono in tutto sette e sono disponibili nella ladder multigiocatore.
Tutte queste novità sono state mostrate e commentate nel dettaglio dal celebre streamer di SC2 Austin “Neuro” Filsinger che ha voluto illustrare le sue considerazioni ed opinioni su ognuna di queste.

Di seguito tutti i dettagli.

Le sette nuove mappe che abbiamo aggiunto alla seconda stagione del 2018 sono disponibili nella ladder multigiocatore. Lo streamer di StarCraft II Austin “Neuro” Filsinger, un vero studioso del gioco che percorre l’infinita strada verso la perfezione, ci ha dato le sue opinioni su ognuna di esse. Segui Neuro su Twitter e Twitch.

1v1

Questa mappa è un paesaggio digitale su cui si affrontano squadra rossa e squadra blu che presenta diversi elementi unici. C’è un’espansione nella base, e le rocce distruggibili della seconda espansione consentono di adottare strategie offensive o difensive.

Neurotre basi possono essere difese da una singola strettoia, in modo simile a Backwater, ma l’apertura su 16-Bit è molto più ampia. Si aprono nuove opportunità d’attacco non appena viene conquistata la quinta base. Con alcune rocce distruggibili e spazi aperti al centro, questa mappa sembra interessante in modo particolare per gli zerg. C’è la possibilità di eseguire giocate spettacolari, come impossessarsi della zona elevata avversaria con sbarchi o Vermi Nydus quando l’esercito nemico è più in basso. L’estetica è interessante e la dinamica di gioco dovrebbe svilupparsi in maniera “standard”.

Questa mappa speculare in senso diagonale sfrutta tutti e quattro gli angoli ed è relativamente piccola, con una breve distanza di rush. Le rocce distruggibili consentono di deviare il percorso d’attacco. Quando una roccia è distrutta, cadono entrambe.

Neuro: benché la distanza di rush non sia troppo lunga, la combinazione di rocce, erba e mura a metà della mappa rende Acchiappasogni LE una mappa abbastanza difendibile nelle fasi iniziali/centrali della partita. La base principale ha un dislivello scoperto vulnerabile agli attacchi aerei, e le molte possibilità di espansione possono creare interessanti sviluppi nelle fasi avanzate. Attenzione alle estremità della base principale: c’è molto spazio per costruire strutture. Diverse strategie d’esplorazione che non funzionano su altre mappe standard sono invece attuabili qui.

Questa mappa ha molte strettoie e percorsi d’attacco di diverse ampiezze e dimensioni. Scegliere quale sfruttare al momento opportuno può essere critico. I giocatori possono distruggere le rocce centrali per cambiare corsia più rapidamente nelle fasi avanzate della partita.

Neuro: i colori e gli altipiani di Strade perdute LE ricordano Regno delle Nuvole. È una mappa che premia un gioco attento alle altitudini, fondamentale per vincere gli scontri al centro della mappa. Entrambi i giocatori hanno a disposizione cinque basi in uno spazio relativamente ristretto, quindi difendere nelle fasi avanzate di gioco non dovrebbe essere troppo difficile. La terza base può essere attaccata dall’ampia strettoia, quindi il tempismo a metà partita è immensamente importante.

La base con giacimenti ad alto rendimento di Tempesta lavica LE è estremamente vulnerabile agli attacchi, ma scegliere di sfruttarla apre una via d’attacco nel retro della base principale. Una torre di guardia tra le basi consente di esplorare entrambe le espansioni e controllare i movimenti del nemico.

Neuro: entrambi i giocatori hanno una propria espansione ad alto rendimento, accessibile e vulnerabile, che possono usare per mettere in atto potenti aggressioni nelle prime fasi di gioco. Quando una zona è esaurita, le unità possono attraversarla via terra o creare i presupposti per un rush a brevissima distanza. Anche se la mappa non è molto grande, le basi orientali possono essere difficili da esplorare data l’intensa interazione determinata dalla vicina base nemica. Sperimentare ordini di costruzione specifici per questa mappa può dare buoni risultati nel tentativo di ottenere vantaggi nelle primissime fasi di gioco.

Questa mappa a quattro giocatori non ha regole sulle posizioni di partenza. A seconda della posizione della seconda base, è possibile giocare più aggressivamente o adottare uno stile difensivo. Le basi hanno una struttura protettiva, utile nelle fasi iniziali, ma sono collegate da un ponte.

Neuro: era da un po’ che non si vedevano mappe da quattro giocatori nella selezione 1v1 e questo porta interessanti novità nella ladder, con differenze sostanziali nel ritmo di gioco a seconda del punto di partenza. I punti di partenza incrociati determinano una partita giocata con macrogestioni su larga scala, mentre i punti di partenza verticali e orizzontali portano più verso l’aggressività. Per via delle grandi dimensioni, capire cosa sta facendo l’avversario potrebbe essere più difficile del solito.

MAPPE DI SQUADRA

2v2

Su Tempesta lavica, i giocatori iniziano nella stessa zona dell’alleato. Il tortuoso percorso principale allunga la distanza tra le squadre, ma una via centrale molto stretta fornisce un’occasione di attacco diretto. È possibile difendere questo punto o percorrere la strada più lunga per sorprendere l’avversario.

3v3

Un giocatore inizia separato dal resto della squadra, ma ha accesso a più espansioni. Coordinati con gli alleati per pianificare l’attacco, o dividi le forze per conquistare altre espansioni e ottenere un vantaggio economico sui tuoi avversari.

4v4

I giocatori iniziano nella stessa zona degli alleati. Puoi difendere le due piccole rampe che consentono di accedere alla base principale o espanderti subito per massimizzare il vantaggio economico. Le torri xel’naga consentono di controllare la zona centrale. Coordinati con i tuoi compagni per prepararti all’ingaggio o conquistare più punti di espansione.


Assieme alle nuove mappe, con la nuova stagione tutti otterranno un cambio di nome gratis! Visita la pagina di account management page e seleziona la tua licenza di StarCraft II. Dalla schermata della tua licenza di gioco, seleziona “Cambio di nome del personaggio” in basso per iniziare la procedura. Dopo aver confermato di voler cambiare il tuo nome, connettiti a StarCraft II e ti sarà richiesto di inserire un nuovo nome.

Stiamo introducendo un nuovo trofeo per questa stagione, ma abbiamo dovuto spostarne la pubblicazione al 17 maggio. Ci vediamo in ladder!

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Cosa ne pensi? Lascia un commento!