EXTRAVERGINE: su Sky arriva la nuova serie con protagonista Lodovica Comello

Condividi su WhatsApp  WhatsApp
Il mondo delle serie televisive italiane è in continua evoluzione. Se i canali in chiaro continuano con la realizzazione di quelle che identifichiamo come fiction, Sky sembra stia cercando di allontanare la sua produzione da quell’idea di prodotto e stia provando, negli anni, a creare progetti più innovativi, più fluidi, di maggiore qualità.

Se pensiamo a Romanzo Criminale, Gomorra o al recente Romolo + Giuly possiamo affermare che il piano di Sky stia dando i suoi frutti.  È su questa scia di nuove serie che si inserisce EXTRAVERGINE, dal 9 ottobre sui canali Fox Life e Fox alle 21:15, l’ultima novità di casa Sky, la nuova comedy prodotta da FOX Networks Group Italy con Publispei di Verdiana Bixio.

Protagonista di Extravergine è la trentenne Dafne Amoroso (Lodovica Comello), blogger di una rubrica sui libri per un web magazine. La sua #influenzasocial non è al pari di quella dei suoi colleghi ed essendo previsti dei tagli al personale, sembra spetti proprio a lei perdere la testa. Ma qualcosa cambierà le carte in tavola.
Un video hot divenuto virale genererà una serie di equivoci che porteranno la scrittrice, per sfortuna o fortuna, ad essere identificata come la donna del filmato.

La ragazza un po’ goffa, molto riservata, amante dei libri e che nasconde la sua timidezza dietro dei grandi occhiali deve ora dimostrare di essere sicura di sé, inibita e pronta a fare delle sue esperienze sessuali una rubrica. Peccato che la giovane Dafne sia vergine. Impersonare #HotMarge sarà per lei un’impresa. Come riuscirà la giovane scrittrice ad affrontare la situazione? Tra equivoci e malintesi ci sarà sicuramente da ridere.

La serie si propone come innovativa e nuova. Il ritmo è fluente e lo schermo si riempie di scene a volte surreali. Ogni sequenza proposta sembra sia il frutto di ciò che la protagonista immagina. I continui hashtag sullo schermo, le bolle di sapone o semplicemente un bicchiere di latte che straborda sembrano i flussi di coscienza di Dafne che vengono percepiti in maniera visiva dallo spettatore. Si ha quindi la possibilità di seguire la vita che scorre all’interno della serie così come la protagonista la percepisce. Un richiamo al mondo moderno che vive e si alimenta di immagini.

Un ritratto di una società improntata al web, a volte così superficiale da soffermarsi solo sull’apparenza. Tema centrale che si sviluppa attraverso il mondo social ed il sesso, argomenti noti a tutti, tranne forse alla protagonista, che vanno di pari passo. Uno spaccato della realtà odierna vista con gli occhi di chi è ancora vergine della vita, il tutto con una buona dose di ironia e senza mai risultare volgare o inopportuno.

cartello pubblicitario di extravergine

I personaggi sono enfatizzati al punto giusto, in modo che nessuno si senta offeso.
Innovativa e divertente, sebbene per certi aspetti rimanga ancora legata al passato. La serie infatti è ricca di cliché a partire dalla protagonista: l’amante dei libri goffa, solitaria, che odia le feste e, ciliegina sulla torta, vergine.

Forse si poteva osare di più, ma sicuramente quello che EXTRAVERGINE propone è piacevole e interessante.
Una buona pillola per affrontare il mondo che ci circonda e renderci conto, in maniera ironica, che forse non tutto è come appare.