Stranger Things quarta stagione

Stranger Things, Netflix svela il primo teaser della quarta stagione

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Pochi minuti fa è stato finalmente interrotto il “silenzio stampa” che c’era ormai da diversi giorni attorno alla serie Stranger Things, di cui milioni di fan in tutto il mondo attendono ardentemente la quarta stagione.

Dai canali ufficiali Netflix è stato infatti rilasciato il primo teaser trailer ufficiale della nuova imminente stagione. Grazie a questo video abbiamo potuto conoscere i primi dettagli sul futuro dello show.

Dalle prime immagini viene confermata la presenza di David Harbour nei panni del capo della polizia Jim Hopper, che avevamo lasciato al termine della terza stagione recluso in uno strano centro di detenzione in Russia. Ed è proprio in questa remota prigione della Kamchatka, location di sfondo del primo teaser trailer, che vediamo Jim Hopper. L’uomo è un prigioniero costretto ai lavori forzati e tenuto sotto controllo da decine di guardie armate dell’esercito sovietico.

Netflix ha approfittato dell’annuncio del trailer per far sapere che le riprese della quarta stagione di Stranger Things sono attualmente in corso. A ciò si è poi anche aggiunto il parere dei fratelli Duffers, i creatori della serie, che oltre all’entusiasmo per il ritorno di Jim Hopper hanno voluto precisare che quella in arrivo sarà la stagione “più grande e terrificante di sempre” e che tutti i fan, in attesa del ritorno dello show ,”preghino per il nostro Americano” intrappolato a migliaia di chilometri da casa.

Il trailer

Dalla Russia con amore…

Ricordiamo che qualche mese fa Netflix aveva già annunciato i nuovi episodi della serie con un breve filmato. Durante il video appariva solo la frase: “Non siamo più a Hawkins“.

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701