Stranger Things 5: quando uscirà la nuova stagione?

Stranger Things 5: quando uscirà la nuova stagione?

Profilo di Rios
 WhatsApp

Diciamolo subito chiaramente: l’hype per Stranger Things 5 è già salito alle stelle. Nonostante la quarta stagione si sia conclusa da poco con un finale scoppiettante, i fan vogliono di più e puntano verso l’ultimo capitolo di una delle serie più amate degli ultimi tempi.

Purtroppo la voglia del pubblico deve fare i conti con la realtà ed i tempi tecnici della produzione, che ci farà aspettare non poco. Infatti alcuni intoppi hanno impedito ai fratelli Duffer di far partire subito le riprese, ritardando di conseguenza il tutto.

Per questo è necessario mettersi l’anima in pace ed aspettare con pazienza, visto che la data d’uscita non è poco così vicina.

Quando arriverà Stranger Things 5?

Qualche piccolo intoppo

Secondo quanto dichiarato dagli stessi fratelli Duffer qualche tempo fa, le riprese di Stranger Things 5 sarebbero dovute iniziare subito dopo la conclusione dei lavori della quarta stagione. Purtroppo, però, le cose sono andate in maniera diversa rispetto a quanto pianificato.

Molti attori avevano già preso altri impegni con altre produzioni, non potendo quindi dare disponibilità immediata per l’inizio delle riprese. Ma, fortunatamente, sembra che il lavoro di tutta la macchina che si muove dietro la serie inizierà il prima possibile senza altri ritardi.

Il piano dei Duffer prevede di pubblicare la quinta stagione in un periodo ancora non ben definito, e che potrebbe variare dalla fine del 2023 ai primi sei mesi del 2024. Al momento è difficile dare una data d’uscita precisa, visto che niente si è ancora messo in moto per la realizzazione di Stranger Things 5.

Questo capitolo finale avrà moltissime aspettative e pressioni addosso, visto quanto la quarta stagione ha alzato l’asticella rispetto a ciò che si è visto in precedenza.

Il “problema” dei personaggi

Nella quarta stagione di Stranger Things si è reso evidente un grosso “problema”: la discrepanza tra l’età degli attori e quella dei personaggi che devono interpretare. Infatti tutti i membri del cast sono cresciuti molto durante tutti questi anni, andando oltre il ruolo del ragazzino o della ragazzina di 13/14 anni.

Per ovviare a questo “problema” i fratelli Duffer hanno pensato ad una soluzione: un balzo temporale in avanti per la serie. Una soluzione molto semplice, che però eviterà quella brutta discrepanza vista nella quarta stagione.

Sarà davvero l’ultimo capitolo della serie?

Stranger Things 5 chiuderà ufficialmente le vicende di Undici e dei suoi amici, dandoci un finale univoco e che non lascerà spazio ad approfondimenti futuri. Nonostante questo, però, è possibile che il franchise Stranger Things possa continuare a vivere.

Questo è un asset troppo importante per Netflix per gli stessi fratelli Duffer, che potrebbero raccontare altre storie sempre nel contesto di Stranger Things. Ovviamente parliamo di eventuali spin-off, che andrebbero ad arricchire il contesto ed il mondo di questa serie TV.

Emmy 2022, ARCANE, la serie di League of Legends, fa il botto e porta a casa 3 premi, ecco quali

Emmy 2022, ARCANE, la serie di League of Legends, fa il botto e porta a casa 3 premi, ecco quali

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Traguardo importantissimo per Arcane, la serie ormai divenuta quasi un must per ogni fan del mondo di League of Legends, che anche agli Emmy 2022 riceve un successo clamoroso.

Un successo quello agli Emmy 2022 che ha rispecchiato perfettamente le aspettative dei fan ed anche dei profani, che comunque hanno trovato in Arcane una delle migliori produzioni del piccolo schermo basate su un videogioco.

Come riportato dalla stessa pagina ufficiale Twitter di Arcane, sono stati 3 i premi riscossi all’edizione di quest’anno degli Emmy. Li vediamo qui di seguito.

  • Anne-Laure To, Color Script Artist
    • Arcane • “The Boy Savior” • Netflix • A Riot Games and Fortiche Production for Netflix
  • Julien Georgel, Art Direction
    • Arcane • “Happy Progress Day!” • Netflix • A Riot Games and Fortiche Production for Netflix
  • Bruno Couchinho, Background Designer
    • Arcane • “When These Walls Come Tumbling Down” • Netflix • A Riot Games and Fortiche Production for Netflix

Per capire l’impatto che questa serei evento ha avuto sul pubblico mondiale, basti pensare che questi sono solo 3 dei premi che dovranno essere riscossi; questo perchè Arcane è ancora in lizza per altre riconoscenze ben più prestigiose.

Quanti premi raggiungerà Arcane alla fine di questa edizione 2022 degli Emmy Awards? Quale serie potrebbero minacciare il suo dominio? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati:

Madame Web: svelato il cast del film

Madame Web: svelato il cast del film

Profilo di PizzaAllaDiavola
 WhatsApp

Recentemente delle voci hanno svelato l’intero cast di Madame Web che porterà molte novità all’interno del SSU.

L’universo Sony di Spider-Man non è partito nel migliore dei modi: Venom ha ricevuto un’accoglienza tiepida e il sequel è stato un fiasco di critica e pubblico.

Tuttavia, Madame Web potrebbe portare più intrighi riunendo i personaggi marginali del mondo di Spider-Man, la pellicola uscirà dopo il film Kraven il cacciatore e vedrà Dakota Johnson nei panni di Cassandra Webb.

Infatti, dei rumor hanno confermato l’intero cast del film Madame Web in uscita il 5 ottobre 2023 e, secondo tali voci, faranno la comparsa le varie Spider-Women, lo zio e la madre di Peter Parker.

Il cast di Madame Web

Grazie a TheCosmicCircus.com, i fan sono stati in grado di dare un’occhiata ai vari eroi e cattivi che compariranno in Madame Web.

Sappiamo che la Johnson interpreterà Madame Web, è stato confermato che attori come Sydney Sweeney e Celeste O’Connor interpreteranno varie versioni di Spider-Woman.

La Sweeney sarà Julia Carpenter, ovvero la seconda Spider-Woman della Marvel, la O’Connor sarà Mattie Franklin, un’altra Spider-Woman e Isabela Merced sarà Anya Corazón, conosciuta come Spider-Girl.

Gli attori Adam Scott e Emma Roberts saranno rispettivamente i giovani Ben e Mary Parker, lo zio e la madre di Spider-Man, questo potrebbe suggerire anche la comparsa di un neonato Peter Parker.

Infine, sebbene ancora non confermato del tutto, l’attore Tahar Rahim dovrebbe interpretare il villain del film: Ezekiel Sims.

Cosa ne pensi del cast del film? La discussione è sempre aperta!

Articoli correlati:

She-Hulk: Spider-Man non può apparire nella serie

She-Hulk: Spider-Man non può apparire nella serie

Profilo di PizzaAllaDiavola
 WhatsApp

L’uscita della serie TV She-Hulk: Attorney at Law prevista per il 18 agosto su Disney+ parlerà dell’avvocato Jennifer Walters alle prese con l’essere una supereroina e sarà caratterizzata da uno spiccato senso dello humor.

Tuttavia, la serie avrà molto da offrire poiché nel corso degli episodi faranno la loro comparsa una serie di personaggi del MCU.

In particolare, She-Hulk avrà l’onore di portare e riportare sul piccolo schermo personaggi come l’Hulk di Mark Ruffalo, Abominio di Tim Roth e anche Daredevil interpretato da Charlie Cox con un costume nuovo di zecca.

Sembra proprio che in She-Hulk compariranno una miriade di personaggi ma a quanto pare non tutti potranno prendere parte allo show.

Le parole della creatrice Jessica Gao

L’ideatrice della serie Jessica Gao, ha parlato dell’ampia gamma di personaggi che gli sceneggiatori speravano di riportare nella serie, riconoscendo però che c’erano dei personaggi che non potevano usare per un problema di diritti.

La Gao afferma: “Volevamo usare molti personaggi dei fumetti ma con alcuni non potevamo a causa di un problema con i diritti, tutto quello che i Marvel Studios ci dicevano è che avevano altri piani”.

Rispondendo ad una domanda su quali personaggi fossero vietati, continua: “Devo dire che l’unico personaggio che ci ha delusi perché non potevamo inserirlo nella serie è proprio Spider-Man, perché gli sceneggiatori erano grandi fan del personaggio”.

Perché Spider-Man non può comparire?

I diritti cinematografici del personaggio appartengono alla Sony ed è difficile scritturarlo per una serie TV poiché i Marvel Studios devono sempre entrare in trattative con la multinazionale giapponese come è avvenuto per i vari Spider-Man: Homecoming, Far From Home e il più recente No Way Home.

La stessa cosa vale anche per altri film Marvel, ovvero in Infinity War e in Endgame, ma in questo caso, i Marvel Studios non hanno preso in considerazione l’idea di inserire il ragno nella serie, proprio a causa delle restrittive clausole.

Cosa ne pensi della notizia? Guarderai la serie? Faccelo sapere nei commenti!

Articoli correlati: