Stranger Things

Stranger Things: i creatori e Netflix citati in giudizio per plagio

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Stando a quanto riportato dal noto sito The Wrap, Netflix e i creatori di Stranger ThingsMatt e Ross Duffer, sono stati citati in giudizio per plagio.

La casa di produzione Irish Rover Entertainment, afferma che l’idea dello show di successo è stata rubata da una sceneggiatura chiamata “Totem“. Secondo la causa (presentata mercoledì presso il tribunale federale della California), Stranger Things avrebbe copiato alcuni elementi dal lavoro scritto da Jeffrey Kennedy. Inclusi “trama, sequenze, personaggi, tema, dialoghi, atmosfera e ambientazione, come pure il concept art protetto da copyright“.

A quanto pare (dettaglio anche questo riportato nel documento) i due progetti sono collegati da un uomo di nome Aaron Sims, che ha lavorato in un primo momento a stretto contatto con Kennedy. Sims, afferma la causa, in seguito licenziato, è stato poi assunto per creare il concept art per le prime due stagioni di Stranger Things.

Le parole di Kennedy e le somiglianze con Stranger Things

Kennedy dichiara di aver avuto l’idea di Totem dopo la morte di un suo amico d’infanzia che soffriva di epilessia. “Durante la loro infanzia insieme nelle zone rurali dell’Indiana” – si legge nel documento – “Kennedy e il suo amico affrontavano la costante minaccia del ‘demone personale’, l’epilessia, che creava come fulmini nel suo cervello. Questi fulmini o sequestri, lo mandavano in una sorta di realtà alternativa dove il demone risiedeva“.

Ma non è tutto. In Totem Kennedy aveva inventato un personaggio di una ragazzina con i superpoteri che aiutava i suoi amici a trovare l’uscita da questa realtà soprannaturale e a combattere contro gli spiriti che la abitavano. Secondo gli avvocati, la somiglianza con la Undici di Millie Bobby Brown sarebbe fin troppo evidente.

Stranger Things

Ecco le dichiarazioni di Netflix

Irish Rover Entertainment fa causa per violazione del copyright e cerca danni non specificati. Un rappresentante di Netflix ha così replicato: “Mr. Kennedy ha spacciato queste teorie cospirative inverosimili per anni. Anche se Netflix gli ha ripetutamente spiegato che i fratelli Duffer non avevano mai sentito parlare di lui o della sua sceneggiatura inedita fino a quando non ha iniziato a minacciare di denunciarli. Dopo che ci siamo rifiutati di cedere alle sue richieste di pagamento, ha presentato questa citazione infondata. Non mancano le persone che vorrebbero rivendicare il merito per aver creato Stranger Things. Ma la verità è che lo show è stato concepito in modo indipendente dai fratelli Duffer ed è il risultato della loro creatività e del loro duro lavoro“.

Una causa simile è stata presentata nel 2018 da un uomo di nome Charles Kessler, il quale affermava che l’idea di Stranger Things fosse sua. Dicendo che aveva dato l’idea ai fratelli Duffer ad una festa del Tribeca Film Festival del 2014. Kessler lasciò cadere le accuse il giorno prima del processo.

Community, voi cosa ne pensate? La discussione è aperta!

Articoli correlati:

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701