10+1 SERIE TV tratte dai libri fantasy

10+1 SERIE TV tratte dai libri fantasy

Profilo di Carli
 WhatsApp

Sei un appassionato di fantasy e ami leggere?
Sei nel posto giusto!
Ecco un elenco di alcune serie televisive fantasy tratte da libri e dove vederle.

Oggi, 23 aprile, è la Giornata Mondiale del Libro. Quest’anno si festeggiano 25 anni.
Ovviamente tutte le iniziative in programma sono slittate o trasmutate nella loro versione streaming. Difatti, moltissimi sono gli interventi che oggi popoleranno il web.

Nel nostro piccolo, anche noi abbiamo pensato di rendere onore al libro.
Molti di voi sapranno che spesso ciò che guardiamo sul grande o piccolo schermo non è tutta farina del sacco dello sceneggiatore. Numerose sono infatti le serie che si ispirano ad opere letterarie già esistenti.

Lungi da noi indossare toga e martelletto per sentenziare la versione meglio riuscita. Ci limiteremo alla semplice informazione, elencando alcune serie televisive fantasy tratte da un libro. Il resto spetta a voi.

Ecco le 10+1 serie TV fantasy ispirate a diverse saghe letterarie. L’elenco segue l’ordine alfabetico.

A Discovery of Witches – Il manoscritto delle streghe

La serie britannica si basa sulla Trilogia delle anime di Deborah Harkness e porta il nome del primo romanzo della saga. È prodotta da Bad Wolf e Sky Productions, e vede come protagonisti Teresa Palmer e Matthew Goode.

DOVE VEDERLA: Sky On Deman
Nota: La seconda stagione è stata confermata.

His Dark Materials – Queste Oscure Materie

His Dark Materials – Queste oscure materie è una serie televisiva britannica-statunitense basata sull’omonima trilogia letteraria scritta da Philip Pullman, con alcuni elementi tratti da Il libro della polvere.

DOVE VEDERLA: Sky On Demand
Nota: La trilogia trae il suo titolo da un verso del Paradiso perduto di John Milton.

Il Trono di Spade

La serie, creata da David Benioff D.B. Weiss, è l’adattamento televisivo del ciclo di romanzi Cronache del ghiaccio e del fuoco di George R. R. Martin.

DOVE VEDERLA: Sky On Deman
Nota: La serie si è conclusa con l’ottava stagione (qui trovate qualche riflessione sul finale). La saga letteraria risulta ancora incompleta. Lo scrittore George Martin ha però rassicurato i fan, affermando che in questi giorni di quarantena si sta dedicando alla stesura de The Winds of Winter.

Lettera al re

È una miniserie televisiva sviluppata da Will Davies e FilmWave e basata sull’omonimo romanzo della scrittrice olandese Tonke Dragt.

DOVE VEDERLA: Netflix
Nota: De brief voor de koning, titolo originale dell’opera, è stato indicato come uno dei migliori libri olandese per ragazzi della seconda metà del XX secolo.

Outlander

Outlander, creata da Ronald D. Moore, nasce come trasposizione televisiva della saga di Outlander, un ciclo di romanzi della scrittrice statunitense Diana Gabaldon e racconta le avventure della viaggiatrice nel tempo Claire Beauchamp Randall Fraser.

DOVE VEDERLA: Al momento sta andando in onda su Sky la quinta stagione. Sfortunatamente solo alcune puntate sono disponibili sull’On Demand di Sky.
Nota: Outlander è già stata rinnovata per una sesta stagione.

Shadowhunter

Si tratta di un adattamento della saga letteraria The Mortal Instruments, in Italia pubblicata con il titolo Shadowhunters dell’autrice Cassandra Clare.
I 13 episodi che compongono la prima stagione uniscono i primi due romanzi della saga, Città di ossa e Città di cenere. La seconda stagione, divisa in due parti e composta da 20 episodi, si basa principalmente sul terzo romanzo della saga, Città di vetro. La terza stagione è composta da 10 episodi, basati sul quarto libro della saga Città degli angeli caduti, e dai 12 episodi conclusivi che si ispirano a gli ultimi due libri della saga, Città della anime perdute e Città del fuoco celeste.

DOVE VEDERLA: Netflix
Nota: Il film Shadowhunters – Città di ossa si ispira sempre alla medesima saga letteraria. Si era pensato ad un seguito sul grande schermo, ma dopo una serie di rinvii la Constantin, casa di produzione detentrice dei diritti, ha annunciato la trasposizione dei romanzi in una serie televisiva, appunto Shadowhunters.

The 100

The 100 (ricordiamo che la pronuncia è The Hundred; qualora voi lo abbiate sempre chiamato The Cento/ The Centos, potrebbe rincuorarvi sapere che non siete i soli) è una serie televisiva statunitense creata da Jason Rothenberg, liberamente tratta dall’omonima serie di romanzi di Kass Morgan.

DOVE VEDERLA: Netflix (5 stagioni)
Nota: La sesta stagione non è al momento disponibile su alcuna piattaforma ma ipotizziamo arriverà, almeno entro la fine dell’anno, su Netflix. La settima stagione è stata confermata.

 

The Protector

Creata da Binnur Karaevli e diretta da Can Evrenol, Umut Aral e Gönenç Uyanık. La serie è basata sul libro Karakalem ve Bir Delikanlının Tuhaf Hikayesi di İpek Gökdel.

DOVE VEDERLA: Netflix
Nota: The Protector è la prima serie originale turca distribuita da Netflix.

The Shannara Chronicles

Questa serie ideata da Alfred GoughMiles Milla, si ispira all’omonima opera letteraria scritta da Terry Brooks.
Il primo romanzo risale al 1977 mentre l’ultimo al 2018, per un totale di 34 opere suddivise in 8 trilogie, una tetralogia, una dilogia e quattro libri singoli. Una storia che ripercorre duemila anni di storia. La serie televisiva inizia la sua storia da Le pietre magiche di Shannara, il secondo romanzo.

DOVE VEDERLA: Sky On Demand
Nota: La serie è stata cancellata.

 

The Vampire Diaries

La serie è creata da Kevin Williamson Julie Plec e basata sulla serie di romanzi Il diario del vampiro scritta da Lisa J. Smith. Al centro della storia, il triangolo amoroso tra la protagonista e i due fratelli Salvatore.

DOVE VEDERLA: Al momento non è disponibile in alcuna piattaforma streaming.
Nota: La serie si è conclusa con l’ottava stagione. Da The Vampire Diaries sono nati due spin-off: The Originals e Legacies. Il primo si è concluso con la quinta stagione (qui puoi leggere la recensione dell’ultima stagione), mentre il secondo ha terminato la seconda stagione ed è in programma una terza (qui puoi leggere la recensione della prima stagione).

The Witcher

Creata da Lauren Schmidt Hissrich, la serie è basata sulla Saga di Geralt di Rivia dell’autore polacco Andrzej Sapkowski. La saga letteraria è composta da due raccolte di racconti (tre, se si considera la raccolta fuori stampa omonima della saga) e sei romanzi. Al centro della storia le avventure di Geralt di Rivia, uno degli ultimi strighi della sua epoca.

DOVE VEDERLA: Netflix
Nota: Sono già state confermate la seconda e la terza stagione.

 

Stranger Things 5: quando uscirà la nuova stagione?

Stranger Things 5: quando uscirà la nuova stagione?

Profilo di Rios
 WhatsApp

Diciamolo subito chiaramente: l’hype per Stranger Things 5 è già salito alle stelle. Nonostante la quarta stagione si sia conclusa da poco con un finale scoppiettante, i fan vogliono di più e puntano verso l’ultimo capitolo di una delle serie più amate degli ultimi tempi.

Purtroppo la voglia del pubblico deve fare i conti con la realtà ed i tempi tecnici della produzione, che ci farà aspettare non poco. Infatti alcuni intoppi hanno impedito ai fratelli Duffer di far partire subito le riprese, ritardando di conseguenza il tutto.

Per questo è necessario mettersi l’anima in pace ed aspettare con pazienza, visto che la data d’uscita non è poco così vicina.

Quando arriverà Stranger Things 5?

Qualche piccolo intoppo

Secondo quanto dichiarato dagli stessi fratelli Duffer qualche tempo fa, le riprese di Stranger Things 5 sarebbero dovute iniziare subito dopo la conclusione dei lavori della quarta stagione. Purtroppo, però, le cose sono andate in maniera diversa rispetto a quanto pianificato.

Molti attori avevano già preso altri impegni con altre produzioni, non potendo quindi dare disponibilità immediata per l’inizio delle riprese. Ma, fortunatamente, sembra che il lavoro di tutta la macchina che si muove dietro la serie inizierà il prima possibile senza altri ritardi.

Il piano dei Duffer prevede di pubblicare la quinta stagione in un periodo ancora non ben definito, e che potrebbe variare dalla fine del 2023 ai primi sei mesi del 2024. Al momento è difficile dare una data d’uscita precisa, visto che niente si è ancora messo in moto per la realizzazione di Stranger Things 5.

Questo capitolo finale avrà moltissime aspettative e pressioni addosso, visto quanto la quarta stagione ha alzato l’asticella rispetto a ciò che si è visto in precedenza.

Il “problema” dei personaggi

Nella quarta stagione di Stranger Things si è reso evidente un grosso “problema”: la discrepanza tra l’età degli attori e quella dei personaggi che devono interpretare. Infatti tutti i membri del cast sono cresciuti molto durante tutti questi anni, andando oltre il ruolo del ragazzino o della ragazzina di 13/14 anni.

Per ovviare a questo “problema” i fratelli Duffer hanno pensato ad una soluzione: un balzo temporale in avanti per la serie. Una soluzione molto semplice, che però eviterà quella brutta discrepanza vista nella quarta stagione.

Sarà davvero l’ultimo capitolo della serie?

Stranger Things 5 chiuderà ufficialmente le vicende di Undici e dei suoi amici, dandoci un finale univoco e che non lascerà spazio ad approfondimenti futuri. Nonostante questo, però, è possibile che il franchise Stranger Things possa continuare a vivere.

Questo è un asset troppo importante per Netflix per gli stessi fratelli Duffer, che potrebbero raccontare altre storie sempre nel contesto di Stranger Things. Ovviamente parliamo di eventuali spin-off, che andrebbero ad arricchire il contesto ed il mondo di questa serie TV.

Henry Cavill si mostra nelle prime foto dal set di The Witcher 3

Henry Cavill si mostra nelle prime foto dal set di The Witcher 3

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Una delle serie più impressionanti e di successo degli ultimi tempi è senza ombra di dubbio The Witcher, interpretata da Henry Cavill, che ormai è alle porte della terza Stagione. Poche notizie in proposito, ma in queste ore sembrerebbero essere emerse le prime “prove” fotografiche dal set.

L’inizio delle riprese è datato Aprile di quest’anno, quindi tutti gli attori e lo staff della serie tv sono entrati nel vivo delle registrazioni. Ed è proprio da qui che sono finalmente emerse le prime foto che mostrano il personaggio di Geralt, interpretato da Henry Cavill.

L’attore britannico si mostra in tutto il suo splendore nei panni del Lupo Bianco, questa volta con una tunica nera alle prese con una delle scene di combattimento della Stagione 3. Con sé porta anche l’iconico medaglione della Scuola del Lupo.

Non conosciamo al momento l’identità del “villain” presente nelle foto emerse dal set, ma sembrerebbe sfigurato.

Ulteriori dettagli sulla terza Stagione in arrivo purtroppo non ci sono ancora, nemmeno la data di uscita presunta su Netflix. Alcune fonti, però, vorrebbero che tra i set per la prossima season ci sia anche l’Italia e, se così fosse, noi italiani potremo dare un’occhiata più da vicino all’iconico Geralt di Rivia.

Vi ricordiamo che The Wicther, tratto dall’omonima serie di libri dell’autore polacco Andrzej Sapkowski e poi dall’omonima serie di videogiochi di successo, è disponibile su Netflix (con le sue prime due Stagioni) ed è creata e prodotta da Lauren Schmidt Hissrich.

Che ne pensate dei primi look di Henry Cavill nei Panni del The Witcher?

60 anni di Tom Cruise e quella volta in cui fu vicino al Marvel Cinematic Universe

60 anni di Tom Cruise e quella volta in cui fu vicino al Marvel Cinematic Universe

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

I 60 anni sono sicuramente un traguardo invidiabile perché sempre sinonimo di saggezza ed esperienza, ed oggi a festeggiare una meta del genere é il noto Tom Cruise.

Tanti auguri all’attore americano, che non ha bisogno di presentazioni: decine e decine i personaggi interpretati in modo eccezionale e la fama che ha ottenuto, in questi 60 anni, ne sono la conferma.

Nato 60 anni fa a New York, Tom Cruise é stato il volto iconico di moltissimi film e franchise, come Top Gun (di ritorno al cinema con un sequel proprio in questi mesi) e soprattutto Mission Impossible, ma mai ha fatto parte di uno dei franchise più popolari al momento, quello del Marvel Cinematic Universe (MCU).

Eppure, come sapranno i più esperti, Tom Cruise é stato davvero ad un passo dall’interpretare uno degli eroi più noti della Marvel. E “sostituire” anche un’altra icona del settore.

Già perché, in tutto il periodo dei rumour di “Doctor Strange nel Multiverso della Follia“, si é più volte vociferata la presenza di Cruise nel ruolo di una variante di Iron Man (in precedenza interpretato da Robert Downey Jr.).

Senza ulteriori spoiler per il film uscito quasi due mesi fa, quel Superior Iron Man tanto desiderato e chiacchierato non è mai stato realtà, anche se nella mente dello sceneggiatore c’è stato. Infatti proprio Michael Waldron, per Rolling Stones, ha dichiarato di aver pensato a Tom Cruise durante la creazione della pellicola.

Purtroppo, però, una collaborazione non è mai stata avviata a causa degli impegni lavorativi dell’attore americano, che in quel periodo stava lavorando al suo ultimo Mission Impossible. Quindi nulla di fatto, ma se ci fosse stata la possibilità chissà se Tom Cruise avrebbe davvero apprezzato il ruolo di Iron Man.

Purtroppo, al momento, è una domanda senza risposta…

E voi avreste voluto l’ingresso di Tom Cruise all’interno del Marvel Cinematic Universe?

Articoli Correlati: