Ryan Gosling in trattative con i Marvel Studios

Ryan Gosling in trattative con i Marvel Studios

Profilo di PizzaAllaDiavola
 WhatsApp

Ryan Gosling è recentemente tornato nel film The Grey Man su Netflix, dopo essersi preso una pausa nel 2018 per passare più tempo con la sua famiglia.

L’attore non è mai stato contrario nel prendere parte a film “mainstream”: Le pagine della nostra vita e La La Land sono un chiaro esempio, ma deve ancora assumere il ruolo da supereroe.

Secondo quanto riferito, Ryan Gosling ha incontrato i Marvel Studios per quanto riguarda un ruolo nel MCU, ma non sarà Ghost Rider.

Ryan Gosling potrebbe essere Iron Fist

Secondo un nuovo post di Tales from the Mod Queue su Reddit, Ryan Gosling ha già avuto un incontro con la Marvel per un futuro ruolo, in molti hanno pensato di vederlo nei panni di Ghost Rider, ma non sarà così.

La Marvel ha discusso in modo specifico la possibilità che Ryan Gosling interpreti Iron Fist, precedentemente interpretato da Finn Jones nella serie Netflix.

Il post recita che: “Gosling vuole recitare in un progetto di arti marziali e non siamo sicuri se c’è un nuovo progetto di Iron Fist in sviluppo, se Marvel vuole che assuma un ruolo da protagonista o antagonista una tantum, ecc..”

Finora solo due attori hanno ripreso i loro ruoli dalle serie Netflix della Marvel: Charlie Cox nei panni di Daredevil e Vincent D’Onofrio nei panni di Kingpin.

Cosa ne pensi di Ryan Gosling nel ruolo di Iron Fist? La discussione è aperta!

Articoli correlati:

Assassin’s Creed: Tutto quello che sappiamo sulla serie TV

Assassin’s Creed: Tutto quello che sappiamo sulla serie TV

Profilo di PizzaAllaDiavola
 WhatsApp

Assassin’s Creed è uno dei più grandi franchise videoludici di sempre, da quando il primo titolo è sato rilasciato nel 2007, la serie ha continuato a rilasciare giochi quasi ogni anno.

Nell’ottobre 2020, Netflix ha annunciato l’uscita di una serie TV basata sul franchise videoludico .

Inoltre, recentemente è stata annunciata l’uscita di Assassin’s Creed Jade, un videogioco mobile ambientato nell’antica Cina, in uscita nel 2023.

Questa non è la prima volta che viene realizzato un live-action del gioco, precedentemente nel 2016 è uscito nelle sale un lungometraggio con Michael Fassbender e Marion Cotillard, ma fu un fallimento commerciale e di critica.

Ora, Ubisoft è pronta per un nuovo tentativo, ma stavolta sottoforma di serie TV live-action ed ecco tutto quello che sappiamo finora.

Data di uscita

Al momento, non esiste una data di uscita specifica della serie TV. Tuttavia, il produttore della serie Marc-Alexis Côté ha dichiarato: “La serie è ancora nelle sue fasi iniziali ma posso assicurare che sarà un adattamento live action epico”.

Trama

Attualmente ci sono pochi o nessun dettaglio sulla trama o sull’ambientazione della serie. Netflix ha specificato che lo spettacolo sarà un adattamento live-action “di genere diverso” della serie videoludica.

Nei giochi, la trama principale spesso fonde un’ambientazione moderna con una storica, con personaggi provenienti dall’Antica Grecia, dalla Rivoluzione Francese, dall’Antico Egitto e altro ancora.

Ancora non è noto se la serie seguirà la narrazione del gioco e includerà personaggi realmente esistiti o una storia completamente nuova.

Al momento non ci sono trailer, filmati o immagini trapelati dall’adattamento Netflix, quindi i fan della serie dovranno pazientare ancora un po’.

Vedrai la serie Tv su Assassin’s Creed? La discussione è aperta!

Articoli correlati

Il nuovo film di Joker è stato ritirato per violazione di copyright

Il nuovo film di Joker è stato ritirato per violazione di copyright

Profilo di PizzaAllaDiavola
 WhatsApp

The People’s Joker, un nuovo film basato sul personaggio della DC Comics, è stato ritirato da due festival cinematografici per problemi di copyright.

Durante l’attuale stagione dei festival, The People’s Joker, un nuovissimo film non ufficiale sul “principe pagliaccio del crimine”, doveva essere presentato nei cinema di tutto il mondo.

Da allora il film è stato rimosso a causa di problemi legati ai diritti, nonostante abbia debuttato al Toronto International Film Festival.

Ciò significa che il film non verrà più proiettato al Fantastic Fest di Austin o al TIFF come originariamente previsto.

Cos’era The People’s Joker?

Il film, co-scritto e diretto da Vera Drew è caratterizzato come riporta IMDb: “Un pagliaccio ambizioso alle prese con la sua identità di genere, combatte un crociato fascista incappucciato”.

Al contrario, la Drew ha twittato descrivendo il trailer nel modo seguente: “Dopo anni passati ad intorpidirsi con Smylex, un pagliaccio poco divertente di nome Joker è alle prese con l’identità di genere, il primo amore è un crociato fascista”.

Perché il film è stato ritirato?

The People’s Joker ha probabilmente ricevuto un ordine di “cessate e desistere” non appena dopo la premiere, il sito web del TIFF riporta un messaggio che afferma: “Il regista ha ritirato il film a causa di un problema con i diritti. Ci scusiamo per eventuali disagi”.

Ma la regista Vera Drew ha ulteriormente affermato che “tutti avranno la possibilità di vedere questo film. Non rispondo bene al bullismo o alla pressione di istituzioni senza volto”:

Conclude: “Stiamo cercando acquirenti e partner che ci proteggano e che rendano questo film accessibile alle persone trans e alle loro famiglie ovunque”.

Cosa ne pensi di questa notizia? La discussione è aperta!

Articoli correlati:

Stranger Things, Robin vuole morire nella Stagione 5

Stranger Things, Robin vuole morire nella Stagione 5

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

In una recente intervista rilasciata in ottica della prossima uscita della Stagione 5 di Stranger Things, l’attrice Maya Hawke, interprete di Robin nell’opera di casa Netflix, ha scioccato i fan dichiarando di voler morire nell’ultimo atto.

Grazie alla Stagione 4 ed all’introduzione dell’interessantissimo personaggio di Vecna, Stranger Things è finalmente riuscito a riattrarre i fan delusi dalla monotonia della seconda e della terza stagione, esplodendo sul mercato come un fenomeno virale.

Un ruolo chiave nel successo della serie l’hanno giocato le colonne sonore, diventato veri e propri fenomeni virali sia su TikTok che su Instagram – fenomeni che hanno addirittura retto fino ad un paio di mesi dopo la fine della pubblicazione della Stagione 4.

Perché Robin vorrebbe morire nella Stagione 5?

Tornando all’argomento principale, in un’intervista di qualche giorno fa ai microfoni dei colleghi di  , Maya Hawke ha dichiarato molto chiaramente quali sarebbero le sue volontà per il personaggio che interpreta, Robin, durante la Stagione 5 di Stranger Things.

Alla domanda sui commenti della star Millie Bobby Brown (Undici in Stranger Things n.d.r.) sul fatto che il cast dello show fosse diventato particolarmente grande e ingombrante, Hawke ha risposto:

“Beh, è ​​l’ultima stagione, quindi le persone probabilmente moriranno. Mi piacerebbe morire e avere il mio momento da eroe. Mi piacerebbe morire con onore, come vorrebbe fare qualsiasi attore”.

La crescita del personaggio di Robin, che da poco più di comparsa è divenuta una figura cardine per lo svolgimento degli eventi della serie ha sicuramente appassionato moltissimi spettatori, e dunque una sua eventuale morte potrebbe rappresentare un grosso trauma per moltissimi.

Che ne pensate? Come al solito la discussione è aperta sui nostri canali social!

Articoli Correlati: