Cambiano le nostre abitudini, cambia la televisione: il nuovo palinsesto RAI

Cambiano le nostre abitudini, cambia la televisione: il nuovo palinsesto RAI

Profilo di Carli
 WhatsApp
Molti di voi sicuramente si sarebbero aspettatati articoli e tanti consigli in questi giorni.  Ammetto che l’idea era quella, visto che il tempo a disposizione era ed è più del previsto e che da oltre 10 giorni sono praticamente chiusa in casa.  Ma sarò sincera, lo spirito e la voglia di scrivere avrebbero fatto uscire dal mio corpo solo veleno. L’esodo di massa, la “corsa alla settimana bianca” e tutto il resto hanno contorto la mia bile.  C’è voluto un po’ prima di poter scrivere due righe senza risultare offensiva e cattiva.
Dopo aver fatto scorrere le lancette ed aver assorbito il tutto, ho deciso che non starò qui a sentenziare o a giudicare. Mi auguro solo che le persone abbiano realmente capito la gravità della situazione e che prendano le dovuto misure.
Detto questo, da oggi cercherò di allietarvi e farvi compagnia. 
Le liste di cose da fare sono tante, ed ovviamente anche quelle di cose da vedere.

Partirei quindi con la modifica del palinsesto televisivo della RAI che, vista l’emergenza Covid-19, sta mutando radicalmente la sua programmazione.

Ecco qui di seguito tutte le nuove proposte della RAI.

PALINSESTO RAI 1

Da venerdì 13 marzo a prendere il posto della Prova del Cuoco sarà Storie Italiane. Il programma condotto da Eleonora Daniele andrà in onda dalle 10:00 alle 13:20 (circa).

Da lunedì 16 marzo Vieni da Me sarà sostituito da La Vita in Diretta, che inizierà alle 14 e chiuderà alle 15.40; poi, come di consueto, riprenderà dalle 16.50 alle 18.40 (circa).

Per quanto riguarda I Soliti Ignoti, Amadeus continuerà a fare compagnia nel pre-serata di RAI 1, ma con delle repliche e con puntate registrate precedentemente.

Invece, il quiz per eccellenza di casa RAI, L’Eredità,  andrà in onda fino a domenica 22 marzo, dopodiché proseguirà in replica.

Dal 13 marzo saranno inoltre sospese le registrazioni di Buongiorno Benessere e tutte le produzioni condotte da Gigi Marzullo.

PALINSESTO RAI 2

RAI 2 dedica la sua fascia mattutina ai più piccoli.
Alle 7:00 andrà in onda la seconda stagione di 44 gatti. A seguire, Lulù Brum Brum, L’albero azzurro (che festeggia i 30 anni con una nuova edizione), Leo Da VinciCuccioli.

Il weekend inizia alle 7:00 con Pinocchio e prosegue con le avventure di Giuseppe e Salvatore con Padre Pino Puglisi in La missione di 3P e con il film d’animazione Giovanni e Paolo – Il mistero dei pupi, dedicato a Falcone e Borsellino.

Tra le  nuove proposte, anche alcuni film TV per adolescenti  I fantastici 5 – La valle dei dinosauri, Il castello di Schreckenstein, Wendy, un cavallo per amico, Wendy 2 – Amici per sempre e Conni e Co.

Robo dog andrà in onda sabato 14 marzo alle 15:40, mentre alle 17.10 Giovanni Muciaccia conduce il nuovo programma di divulgazione culturale La Porta segreta.

PALINSESTO RAI 3

Anche RAI 3 amplia la sua offerta per docenti e ragazzi.
Sabato alle 20.20 a Le parole della settimana la scrittrice Dacia Maraini indica le migliori letture per gli adolescenti. Mentre in prima serata la trasmissione Sapiens ripercorrerà la storia dell’umanità dal Big Bang alla nascita delle civiltà.

Domenica pomeriggio invece a Kilimangiaro si andrà alla scoperta delle inesattezze scientifiche e delle trovate visionarie all’interno dei film di fantascienza. Su Agorà saranno proposti appuntamenti a tema e Tutta Salute spiegherà l’importanza della prevenzione. Geo invece verrà dedicata un’ora a insegnati e studenti.

PALINSESTO RAI 5

Per gli appassionati di teatro e musica c’è RAI 5.

Sul canale saranno infatti disponibili concerti di musica lirica, sinfonica e spettacoli teatrali.
Giovedì 12 marzo alle 21:15 andrà in onda il debutto del Maestro Daniele Gatti alla guida dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI con la Nona sinfonia di Mahler. A seguire il balletto Carmen e l’opera  Cavalleria Rusticana.

Sabato alle 19.15 è il momento dell’appuntamento con Sabato classica, che diletterà il vostro tempo con concerti sinfonici e da camera o con opere sperimentali e balletti d’avanguardia.

Anche il teatro avrò la sua fetta di programmi. Nel pomeriggio di sabato, alle 16:30, vi sarà Stardust Memories. Invece la prima serata sarà accompagnata dalla comicità di Vincenzo Salemme.

Alcune giornate saranno dedicate al mondo dell’arte. La prima serata del 20 marzo andrà in onda Raffaello. Il mito e la modernità.

Il 25 marzo invece, per festeggiare il compleanno di Mina, sarà la volta del documentario Quando mi prende una canzone.

Per completare la sua ricca offerta RAI 5 propone ogni domenica e tutti i giorni alle 14:00 i grandi documentari internazionali.

PALINSESTO RAI STORIA

Il canale RAI dedicato alla storia modifica il suo palinsesto.
Dal lunedì al venerdì alle 15:00 andrà in onda Viva la Storia, ventiquattro puntate su disparati argomenti, dall’alimentazione all’istruzione, dai modi di governare a quelli di studiare, dai mezzi di trasporto alla medicina, dalla moda all’ingegneria, dalla comunicazione all’arte.

A seguire, dalle 15:30, programmi che spaziano dall’Antichità all’Età Moderna, come i documentari a.C.d.C. .
Alle 16.30 programmi dedicati ai grandi conflitti del XX secolo, e alle 17.30 una serie dedicata al Secondo Novecento del nostro Paese.

RAI CULTURA

In aggiunta, tutte le produzioni di RAI Storia saranno arricchite di contenuti extra, webdoc, mappe interattive e geolocalizzate sul portale di Rai Cultura.

Online saranno disponibili anche nuove iniziative di didattica, come Scuola casa o, in vista delle Maturità 2020, una serie di lezioni pensate specificamente per aiutare lo studio in vista dell’esame.

Dune: la Parte Due arriverà in ritardo

Dune: la Parte Due arriverà in ritardo

Profilo di Rios
 WhatsApp

Dune, diretto da Denis Villenueve, è stato uno dei film che ha avuto più successo durante tutto il 2021 ed ha fatto impazzire vecchi e nuovi fan di questo universo narrativo. Purtroppo, però, arrivano delle brutte notizie in merito alla Parte Due della pellicola.

Infatti sembra che ci sia stato qualche tipo di ritardo nella realizzazione di questo colossal moderno, e la data d’uscita è stata rimandata. Non parliamo di un ritardo esagerato, ma comunque farà salire ancora di più l’hype di chi lo attende.

Una notizia dolceamara, quindi, ma che forse ci farà apprezzare ancora di più ciò che vedremo in questa attesissima seconda parte.

La Parte Due di Dune arriverà in ritardo

La nuova data d’uscita

La data d’uscita prevista per la Parte Due di Dune era inizialmente fissata per il 20 ottobre 2023, quasi due anni dopo il debutto del primo capitolo. Purtroppo, però, alcuni problemi non meglio precisati hanno fatto slittare questa data, allungando di poco di tempi.

Infatti, secondo quanto possiamo apprendere, il film dovrebbe arrivare nei cinema il 17 novembre 2023 almeno negli Stati Uniti. Non si sa ancora se ci saranno ulteriori ritardi per l’Europa e quindi anche per l’Italia, ma è probabile che questa nuova data valga per tutto il mondo.

Cosa possiamo aspettarci dalla Parte Due?

Se avete già letto i libri scritti da Frank Herbert, sicuramente avrete la risposta a questa domanda. Infatti la pellicola dovrebbe continuare a seguire pedissequamente il lavoro dello scrittore, andando ad approfondire il ruolo di Paul all’interno dei Fremen.

Nel finale della Parte Uno, infatti, Paul e la madre Jessica si sono uniti a questo gruppo di uomini liberi, senza però farci capire cosa succederà realmente. Non vogliamo fare spoiler in merito, perciò non ci dilungheremo su questo aspetto.

Infine ci aspettiamo che venga approfondito anche il ruolo di Chani (interpretata da Zendaya), visto il poco spazio avuto nella Parte Uno. Non sottovalutate il profondo legame che la unisce a Paul, in quanto potrebbe rivelarvi delle belle sorprese.

Horizon Zero Dawn su Netflix, si chiamerà Horizon 2074 e verrà girato in Canada (e si sa anche il cast)

Horizon Zero Dawn su Netflix, si chiamerà Horizon 2074 e verrà girato in Canada (e si sa anche il cast)

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Horizon 2074 Netflix – Quando si parla dei più grandi successi a livello videoludico dell’ultimo decennio, risulta molto difficile non menzionare Horizon Zero Dawn, rivoluzionario titolo ambientato in un mondo post-apocalittico con caratteri estremamente moderni.

Horizon Zero Dawn nel 2017 e poi Horizon Forbidden West durante l’inizio di quest’anno hanno evidentemente attirato l’attenzione anche dei colossi dello streaming, fino all’annuncio da parte di Sony nel maggio scorso, dell’inizio dei lavori di produzione di una serie-tv dedicata.

Negli ultimi due mesi non abbaimo ricevuto grandi informazioni in merito, ma il noto insider Netflix Jeff Grubb potrebbe avere scoperto una vera e propria esclusiva.

Horizon 2074 su Netflix, tutte le informazioni in anteprima

Secondo quanto riportato da Grubb, la cui fonte è il sito web della Director’s Guild of Canada Ontario, il nome del programma televisivo sarà Horizon 2074 e conterrà due linee temporali.

Considerato che il nome dello spettacolo implica una data, è molto probabile che una di queste linee temporali si svolgerà nell’anno 2074, quello che possiamo presumere esser l’anno della caduta dell’umanità.

horizon 2074 netflix

L’altra linea temporale, al contrario, potrebbe aver luogo nell’era dei giochi Horizon Zero Dawn Forbidden West, mostrandoci i risultati, alcune centinaia di anni, della la caduta del mondo per come lo conoscevamo.

Insomma, cosa ne pensate? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati:

Dead by Daylight, Vecna di Stranger Things farà il suo debutto molto presto

Dead by Daylight, Vecna di Stranger Things farà il suo debutto molto presto

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Dopo la collaborazione di qualche anno fa, sembrerebbe proprio che Dead by Daylight, celebre videogioco survival horror sviluppato da Behaviour Interactive, tornerà ad ospitare gli spaventosi mostri del sottosopra, in una nuova attesissima cooperazione con Stranger Things.

La stagione n° 4 della serie sembrerebbe davvero aver rianimato i fan del capolavoro Netflix, che a differenza delle precedenti due ha fatto registrare numeri da record e fatto schizzare quasi da subito il titolo in cima alle classifiche.

Ora il temibile Vecna potrebbe addirittura essere aggiunto al roster degli assassini di Dead by Daylight, anche se con delle vittime un po’ diverse rispetto alla precedente collaborazione, ecco qualche dettaglio in più.

Dead by Daylight e Stranger Things ancora insieme, ecco cosa succcede

Dopo la rimozione dei contenuti a tema Stranger Things, i fan della serie hanno avviato una petizione per gli sviluppatori e per i piani alti di Netflix che li invitava a riconsiderare la scelta.

All’epoca dei fatti, la petizione raccolse oltre 40.000 firme in giro per il mondo, ma da allora non sono giunte grosse novità.

In un post Twitter del noto leaker @leaksDBD, che ora risulta cancellato (per questo dovrete crederci sulla parola), si legge quanto segue: ”Netflix ha contattato Behavior proponendo una nuova collaborazione futura con Stranger Things che segua le orme della precedente.”

”Questo significa che non tornerà solo il capitolo Stranger Things, ma anche che arriveranno nuovi contenuti e Vecna sarà proprio uno di questi”

Insomma, che ne dite? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati: