Matrix 4: Lilly Wachowski non co-dirigerà il film

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Lilly Wachowski, una delle celebri autrici della saga, non sarà nella cabina di regia di Matrix 4, lasciando il timone alla sola sorella Lana. Una scelta non dettata da tensioni o chissà quale motivo strano, ma bensì dovuta a fortissime motivazioni personali della donna.

Lilly Wachowski non farà parte di Matrix 4

Antefatto

Se siete fan della saga di Matrix e state aspettando l’arrivo di Matrix 4 (o The Matrix Resurrection), conoscete sicuramente le sorelle Wachowski e loro vicende personali. Benché le due siano state sempre indivisibili in ambito lavorativo, il nuovo capitolo della saga sarà diretto solamente da Lana.

Lilly ha voluto subito fare un passo indietro, non co-dirigerà il film e non ne prenderà parte in nessun modo e forma. Questa scelta non è dovuta a qualche screzio con la sorella oppure a chissà cosa, ma bensì è una motivazione del tutto personale per Lilly.

La regista ne ha recentemente parlato durante il panel della Television Critics Association, spiegando alla stampa ed agli addetti ai lavori cosa l’ha portata ad allontanarsi dalla pellicola.

Le dichiarazioni di Lilly Wachowski

“C’era per me qualcosa di profondamente sgradevole nell’idea di tornare indietro e far di nuovo parte di una cosa che avevo fatto prima. Cioè, non volevo aver affrontato la mia transizione, attraversando questo colossale terremoto nella mia vita, con in più la perdita di mia madre e mio padre, per poi tornare su qualcosa che avevo fatto prima e quasi ripercorrere vecchie strade, mi sembrava emotivamente poco appagante, anzi proprio l’opposto. Come se tornassi a vivere come prima. Non volevo.

Il mio agente continuava a mandarmi roba, un sacco di fantascienza. Grandiosa. La fantascienza è roba buona. Ti fa parlare di un sacco di argomenti, c’è sempre un sottotesto favoloso nella fantascienza, ma dopo la mia transizione il sottotesto al momento non mi interessa più.”

Mario "Rios" Cristofalo

Sono un appassionato di videogiochi sin da quando ne ho memoria. La mia crescita è stata caratterizzata delle console Nintendo (grazie ai Pokèmon), e poi dall'esplosione di Xbox anche in Italia. Nel 2018, però, mi sono avvicinato al mondo di League Of Legends di cui mi sono perdutamente innamorato. Ad oggi mi occupo di LoL, ma anche di tutto ciò che è interessante nel mondo videoludico e tech in generale. Per info e collaborazioni: [email protected]

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701