I Wallpaper dello Studio Ghibli: sfondi originali da usare durante le videochiamate

I Wallpaper dello Studio Ghibli: sfondi originali da usare durante le videochiamate

Profilo di Carli
 WhatsApp

Vi siete mai chiesti come possa essere passeggiare per i vicoli de La città incantata o girovagare nel negozio di cappelli di Sophie ne Il castello errante di Howl? Da oggi potrete scoprirlo!

Lo Studio Ghibli ha deciso di fare un regalo particolare ai fan delle sue opere. Sul suo sito è da diversi giorni apparsa la notizia “I Wallpaper dello Studio Ghibli”, utilizzabili per videoconferenze e altro. 

Sono state infatti rese disponibili diverse immagine da poter scaricare e utilizzare gratuitamente come sfondo nelle app di videochiamate. Al momento sono presenti 12 layout, ma come riportato, la galleria verrà ampliata con nuovi contenuti.

Di seguito le modalità di utilizzo per gli sfondi presenti sul sito dello Studio Ghibli.

Note sull’uso delle immagini di sfondo per le conferenze Web da parte dello Studio Ghibli

Le immagini fornite gratuitamente dalla Studio Ghibli:

  • Possono essere utilizzate nelle varie app come sfondi durante le conferenze Web/TV di telelavoro o apprendimento a distanza. Ovviamente le suddette immagini non potranno essere utilizzate per scopi commerciali o per pubblicizzare aziende o prodotti.
  • Se si desidera diffondere il materiale, si è invitati a utilizzare le informazioni e i collegamenti al sito dello Studio Ghibli. Si prega inoltre di astenersi dal ridistribuire i dati dell’immagine da soli.
  • Al momento dell’utilizzo, è possibile modificare le dimensioni dell’immagine e regolarle per adattarle all’app per la conferenza Web/TV.

Ma come applicare lo sfondo?

La risposta è più semplice del previsto. Sul sito dello Studio Ghibli troverete i vari sfondi da poter scaricare gratuitamente. Una volta scelta l’immagine, basterà scaricarla sul dispositivo dal quale verrà effettuata la videocall. A questo punto, aperta l’applicazione con la quale si intende videochiamare, bisognerà caricarla come sfondo. Come per magia vi ritroverete catapultati in un mondo fantastico disegnato da Miyazaki.

Esempio

Avete scaricato l’immagine dal sito. Aprite Zoom, cliccate su impostazioni e selezionate Virtual background (Schermo virtuale). Cliccando sul “+” scegliete Choose your virtual background (Scegli il tuo sfondo virtuale) per fare l’upload dello sfondo e ritrovarvi nel magico mondo dello Studio Ghibli.

Attenzione!

Non tutte le applicazioni con le quali è possibile effettuare videochiamate hanno la funzione che permette di modificare lo sfondo in modo tale da coprire realmente ciò che c’è alle vostre spalle, come fosse un green screen.

Potrebbe interessarti leggere anche:

60 anni di Tom Cruise e quella volta in cui fu vicino al Marvel Cinematic Universe

60 anni di Tom Cruise e quella volta in cui fu vicino al Marvel Cinematic Universe

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

I 60 anni sono sicuramente un traguardo invidiabile perché sempre sinonimo di saggezza ed esperienza, ed oggi a festeggiare una meta del genere é il noto Tom Cruise.

Tanti auguri all’attore americano, che non ha bisogno di presentazioni: decine e decine i personaggi interpretati in modo eccezionale e la fama che ha ottenuto, in questi 60 anni, ne sono la conferma.

Nato 60 anni fa a New York, Tom Cruise é stato il volto iconico di moltissimi film e franchise, come Top Gun (di ritorno al cinema con un sequel proprio in questi mesi) e soprattutto Mission Impossible, ma mai ha fatto parte di uno dei franchise più popolari al momento, quello del Marvel Cinematic Universe (MCU).

Eppure, come sapranno i più esperti, Tom Cruise é stato davvero ad un passo dall’interpretare uno degli eroi più noti della Marvel. E “sostituire” anche un’altra icona del settore.

Già perché, in tutto il periodo dei rumour di “Doctor Strange nel Multiverso della Follia“, si é più volte vociferata la presenza di Cruise nel ruolo di una variante di Iron Man (in precedenza interpretato da Robert Downey Jr.).

Senza ulteriori spoiler per il film uscito quasi due mesi fa, quel Superior Iron Man tanto desiderato e chiacchierato non è mai stato realtà, anche se nella mente dello sceneggiatore c’è stato. Infatti proprio Michael Waldron, per Rolling Stones, ha dichiarato di aver pensato a Tom Cruise durante la creazione della pellicola.

Purtroppo, però, una collaborazione non è mai stata avviata a causa degli impegni lavorativi dell’attore americano, che in quel periodo stava lavorando al suo ultimo Mission Impossible. Quindi nulla di fatto, ma se ci fosse stata la possibilità chissà se Tom Cruise avrebbe davvero apprezzato il ruolo di Iron Man.

Purtroppo, al momento, è una domanda senza risposta…

E voi avreste voluto l’ingresso di Tom Cruise all’interno del Marvel Cinematic Universe?

Articoli Correlati:

Dune: la Parte Due arriverà in ritardo

Dune: la Parte Due arriverà in ritardo

Profilo di Rios
 WhatsApp

Dune, diretto da Denis Villenueve, è stato uno dei film che ha avuto più successo durante tutto il 2021 ed ha fatto impazzire vecchi e nuovi fan di questo universo narrativo. Purtroppo, però, arrivano delle brutte notizie in merito alla Parte Due della pellicola.

Infatti sembra che ci sia stato qualche tipo di ritardo nella realizzazione di questo colossal moderno, e la data d’uscita è stata rimandata. Non parliamo di un ritardo esagerato, ma comunque farà salire ancora di più l’hype di chi lo attende.

Una notizia dolceamara, quindi, ma che forse ci farà apprezzare ancora di più ciò che vedremo in questa attesissima seconda parte.

La Parte Due di Dune arriverà in ritardo

La nuova data d’uscita

La data d’uscita prevista per la Parte Due di Dune era inizialmente fissata per il 20 ottobre 2023, quasi due anni dopo il debutto del primo capitolo. Purtroppo, però, alcuni problemi non meglio precisati hanno fatto slittare questa data, allungando di poco di tempi.

Infatti, secondo quanto possiamo apprendere, il film dovrebbe arrivare nei cinema il 17 novembre 2023 almeno negli Stati Uniti. Non si sa ancora se ci saranno ulteriori ritardi per l’Europa e quindi anche per l’Italia, ma è probabile che questa nuova data valga per tutto il mondo.

Cosa possiamo aspettarci dalla Parte Due?

Se avete già letto i libri scritti da Frank Herbert, sicuramente avrete la risposta a questa domanda. Infatti la pellicola dovrebbe continuare a seguire pedissequamente il lavoro dello scrittore, andando ad approfondire il ruolo di Paul all’interno dei Fremen.

Nel finale della Parte Uno, infatti, Paul e la madre Jessica si sono uniti a questo gruppo di uomini liberi, senza però farci capire cosa succederà realmente. Non vogliamo fare spoiler in merito, perciò non ci dilungheremo su questo aspetto.

Infine ci aspettiamo che venga approfondito anche il ruolo di Chani (interpretata da Zendaya), visto il poco spazio avuto nella Parte Uno. Non sottovalutate il profondo legame che la unisce a Paul, in quanto potrebbe rivelarvi delle belle sorprese.

Horizon Zero Dawn su Netflix, si chiamerà Horizon 2074 e verrà girato in Canada (e si sa anche il cast)

Horizon Zero Dawn su Netflix, si chiamerà Horizon 2074 e verrà girato in Canada (e si sa anche il cast)

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Horizon 2074 Netflix – Quando si parla dei più grandi successi a livello videoludico dell’ultimo decennio, risulta molto difficile non menzionare Horizon Zero Dawn, rivoluzionario titolo ambientato in un mondo post-apocalittico con caratteri estremamente moderni.

Horizon Zero Dawn nel 2017 e poi Horizon Forbidden West durante l’inizio di quest’anno hanno evidentemente attirato l’attenzione anche dei colossi dello streaming, fino all’annuncio da parte di Sony nel maggio scorso, dell’inizio dei lavori di produzione di una serie-tv dedicata.

Negli ultimi due mesi non abbaimo ricevuto grandi informazioni in merito, ma il noto insider Netflix Jeff Grubb potrebbe avere scoperto una vera e propria esclusiva.

Horizon 2074 su Netflix, tutte le informazioni in anteprima

Secondo quanto riportato da Grubb, la cui fonte è il sito web della Director’s Guild of Canada Ontario, il nome del programma televisivo sarà Horizon 2074 e conterrà due linee temporali.

Considerato che il nome dello spettacolo implica una data, è molto probabile che una di queste linee temporali si svolgerà nell’anno 2074, quello che possiamo presumere esser l’anno della caduta dell’umanità.

horizon 2074 netflix

L’altra linea temporale, al contrario, potrebbe aver luogo nell’era dei giochi Horizon Zero Dawn Forbidden West, mostrandoci i risultati, alcune centinaia di anni, della la caduta del mondo per come lo conoscevamo.

Insomma, cosa ne pensate? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati: