Simpson versione Stranger Things

I Simpson celebrano “Stranger Things” nel nuovo episodio n. 666 di Halloween!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp
Anche quest’anno i Simpson ci hanno regalato un vero e proprio puntatone de “La Paura fa 90” per lo speciale di Halloween, con tre mini episodi al suo interno che celebrano altrettanti celebri film/serie tv dell’Horror.

L’episodio in questione, che è anche il numero “666” della storia dei Simpson, richiamerà le ambientazioni di 3 specifici film del passato: partendo da Il presagio (titolo originale: The Omen), celebre horror del 1976 diretto da Richard Donner, passando per La forma dell’acqua, un thriller drammatico del 2017 diretto e prodotto da Guillermo Del Toro, e si conclude con Stranger Things, seguitissima serie Netflix dei fratelli Duffer.

Nel mini episodio in stile Stranger Things infatti, il giovane Milhouse resterà imprigionato nel “sottosopra” (similarmente a quanto accadde a Will Byers nella prima stagione della serie), una dimensione carica di pericoli e creature aberranti aperta dal villain per eccellenza dei Simpson, il Signor Burns.

Una volta nel sottosopra, Milhouse potrà unicamente sperare di essere salvato dai suoi amici Bart, Nelson e Ralph, che vestiranno rispettivamente i panni di Mike, Lucas e Dustin, e di Lisa che dovrà invece ricoprire il ruolo di “Undici“, bambina dotata di poteri straordinari ed unica in grado di affrontare le minacce ed i pericoli provenienti dal sottosopra.

La copertina della puntata

Cosa ne pensate community? Avete già avuto modo di vedere questa nuova puntata?
Di seguito, per chi interessato, riproponiamo alcuni post e video pubblicati dai creatori de I Simpson per creare hype nel pubblico di tutto il mondo!

I post su Twitter

Il video 

 

 

Potrebbe interessarti leggere anche:
Annunciata la quarta stagione di Stranger Things!
Stranger Things: ecco i primi rumors sulla quarta stagione!

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.