Halo: perché Master Chief deve togliere il casco nella serie?

Halo: perché Master Chief deve togliere il casco nella serie?

Profilo di Rios
 WhatsApp

La serie TV di Halo è arrivata sui nostri schermi da qualche giorno ormai, ma alcuni fan non hanno gradito una particolare scelta degli sceneggiatori: Master Chief senza casco. Il protagonista della celebre saga non ha mai rivelato il suo volto, mentre qui lo fa già nel primo episodio.

Una scelta che molti non hanno capito, ma che in realtà è resa obbligatoria dal tipo di narrazione imposta in un medium così diverso dal videogioco. In questo articolo vogliamo provare a spiegare perché, dandovi il nostro punto di vista da fan della saga di Microsoft.

Quindi mettetevi comodi e cercate di capire le necessità degli sceneggiatori, evitando di partire in quarta e criticare senza ragionare.

La serie TV di Halo e l’umanità di Master Chief

Rinunciare all’umanità

Chiunque abbia giocato ad uno dei videogiochi della saga di Halo ha imparato a conoscere Master Chief ed il suo personaggio tutto di un pezzo, guidato da una volontà incrollabile e gravato dal peso di essere l’unica speranza per l’umanità.

Proprio a causa di questo, Chief ha dovuto rinunciare alla sua umanità (come gli altri Spartan), chiudendosi in se stesso e diventando una macchina da guerra ammazza Covenant. Ma nonostante questo, John non è mai stato un protagonista silenzioso, non è mai stato solo un’arma.

Come ogni SpartanChief si porta dietro una quantità abnorme di sofferenze, dolori e traumi, causati spesso dai trattamenti che si sono resi necessari per renderlo un super-soldato e dall’essere strappato all’affetto della propria famiglia in tenera età. Qualche spiraglio del suo carattere lo possiamo evincere dal rapporto che Chief ha con Cortana, l’IA che lo guida sul campo di battaglia e che con il tempo è diventata la sua unica amica (o anche qualcosa in più).

A causa di queste caratteristiche, Chief è diventato lo specchio dei giocatori, che dovevano avere in mano la sensazione di essere degli eroi. Dovevano immedesimarsi in una guerra combattuta e portata avanti dal solo Master Chief, ultimo degli Spartan. Dovevano sentirsi soli contro l’armata dei Covenant e capire di essere l’unica speranza della razza umana.

Per questo motivo era necessario un distacco tra Master ChiefJohn. Tra il super-soldato e l’uomo che si nasconde sotto il casco dell’armatura Mjolnir.

Raccontare una storia diversa

Come dichiarato chiaramente da 343 Industries (che ha curato la realizzazione dell’opera), la serie TV di Halo non è canonica e non ha nulla a che fare con le vicende raccontate nei giochi. Questo fattore è determinante ai fini del nostro discorso, in quanto ci fa capire perché è stato dato un volto a Master Chief.

Partiamo da un presupposto fondamentale: una serie TV ed un videogioco hanno delle tecniche narrative completamente diverse. In un videogioco d’azione come Halo, non serve che il giocatore sia emotivamente coinvolto dal personaggio, che può anche non avere un volto o delle emozioni evidenti.

In una serie TV o in un film, le cose sono completamente diverse in base a ciò che si vuole raccontare. Gli sceneggiatori di Halo sono partiti con un solo scopo in mente: raccontare ed esplorare l’umanità del nostro Master Chief. Ed ecco che proprio per questo motivo si rende necessario vedere il volto di John, dell’uomo che veste i panni dell’arma.

Utilizzando questo espediente, gli spettatori riescono ad entrare in empatia con il protagonista molto più facilmente, aiutati anche da un distacco creato ad hoc dagli sceneggiatori tra JohnMaster Chief. Infatti quando l’atmosfera si fa intima e ci si allontana dalla battaglia, vediamo sempre il volto di Pablo Schreiber, utile a trasmettere i sentimenti di John in determinate circostanze. Mentre quando c’è bisogno dell’arma, del soldato, dello Spartan 117, il casco ritorna al suo posto.

Insomma, la scelta degli sceneggiatori è perfettamente comprensibile ed utile alla tecnica narrativa scelta. Purtroppo, al momento, è ancora troppo presto per dare giudizi definitivi sulla serie nella sua interezza, ma è anche ingiusto condannarla per un particolare che forse non è stato compreso al 100%.

La Neve di Hisui: la nuova serie animata dedicata ai Pokémon

La Neve di Hisui: la nuova serie animata dedicata ai Pokémon

Profilo di Rios
 WhatsApp

Nella giornata di oggi, The Pokémon Company ha annunciato “La Neve di Hisui“, una nuova serie animata dedicata al mondo dei mostriciattoli tascabili. Non sarà un’opera come le altre, ma potrà vantare diverse peculiarità che la renderanno unica a suo modo.

La serie, infatti, sarà interamente trasmessa sul web e non arriverà in TV o sui servizi di streaming. Per poter guardare gli episodi bisognerà fare affidamento al canale YouTube ufficiale di Pokémon. Questa nuova iterazione del mondo Pokémon ci riporterà nella regione di Hisui, ambientazione dell’ultimo Leggende Pokémon: Arceus.

Un territorio molto familiare per tutti gli appassionati della saga, che avranno modo d’immergersi in una storia nuova.

La Neve di Hisui

Come e dove vedere la serie

Oggi, The Pokémon Company International ha rivelato dei dettagli su una serie animata che trasporterà i fan in una nuova avventura nell’antica regione di Hisui del mondo Pokémon. La serie web, il cui trailer è stato mostrato durante l’evento Pokémon Presents nel Pokémon Day 2022, si intitola La neve di Hisui e sarà trasmessa in esclusiva sul canale ufficiale Pokémon di YouTube e su TV Pokémon il 18 maggio 2022.

Trama in breve

La regione di Hisui è stata esplorata per la prima volta nel videogioco Leggende Pokémon: Arceus e rappresenta l’antica regione di Sinnoh- prima dell’esistenza degli Allenatori di Pokémon e delle Leghe. La neve di Hisui è ambientata in un’epoca antica in cui il rapporto tra esseri umani e Pokémon era molto diverso. In barca verso la regione di Hisui, il protagonista Alec va indietro con la memoria a quando la visitò per la prima volta insieme a suo padre. Nel corso di tre episodi, La neve di Hisui ripercorrerà alcune vicende del passato di Alec.

I personaggi

Gli spettatori faranno la conoscenza dei Pokémon di Hisui e di alcuni nuovi personaggi esclusivi per questa serie web. The Pokémon Company International ha rivelato alcuni dettagli iniziali sui personaggi e Pokémon principali in attesa della messa in onda.
 
Alec
Alec è diretto nella regione di Hisui in cerca di erbe medicinali. È un giovane dal temperamento mite che studia per diventare medico. Da bambino, ha accompagnato una volta suo padre in un viaggio nella regione di Hisui. Da piccolo era più avventuroso e dispettoso.
 
Il padre di Alec
Il padre di Alec è un falegname. Viveva in un’altra regione, ma si è trasferito a Hisui di recente per procurarsi dei materiali. Ha cominciato ad aver paura dei Pokémon a seguito di un certo incidente.
 
Zorua (forma di Hisui)
Il Pokémon Rancorvolpe che vive nella regione di Hisui. Si dice che gli spiriti raminghi di quegli Zorua morti dopo essere stati scacciati dalla loro casa ritornino in vita sotto questo forma, alimentati dalla forza del loro odio verso umani e Pokémon.

Altre informazioni utili

La serie animata La neve di Hisui è prodotta da The Pokémon Company International in collaborazione con WIT STUDIO. Gli episodi saranno trasmessi sul canale ufficiale Pokémon di YouTube e su TV Pokémon: Altri dettagli sulla programmazione degli episodi saranno comunicati in seguito alla messa in onda del primo episodio.

Per le ultime notizie sul mondo Pokémon, i fan possono seguire i canali Pokémon ufficiali sui social media, iscriversi al canale ufficiale Pokémon di YouTube e visitare TV Pokémon in previsione dell’uscita della serie.

Will Smith e Jada Pinkett pronti al divorzio dopo lo schiaffo degli Oscar

Will Smith e Jada Pinkett pronti al divorzio dopo lo schiaffo degli Oscar

Profilo di Rios
 WhatsApp

La vita di Will Smith ha preso una piega terribile dopo la famigerata Notte degli Oscar e lo schiaffo dato a Chris Rock. L’attore è stato escluso dall’Academy, non potendo più frequentare la manifestazione per 10 anni, ed alcuni dei suoi film in produzione sono stati cancellati.

Ma quando le cose possono andare male, vanno anche peggio. Infatti, secondo alcuni gossip provenienti dagli Stati UnitiSmith e la moglie sarebbero prossimi al divorzio. La coppia aveva problemi da tempo, ma dopo lo schiaffo tutto è peggiorato rapidamente.

Insomma, se tutto ciò dovesse rivelarsi vero, sarebbe una fine ingloriosa di una storia tanto tragica quanto banalmente comica.

Will Smith e Jada Pinkett pronti al divorzio?

Problemi noti da tempo

Da diverso tempo a questa parte, Will SmithJada Pinkett sono finiti più volte sotto i riflettori per i loro problemi di coppia. La relazione non funzionava più da un bel po’, anche se sembrava che la tempesta fosse passata proprio nell’ultimo periodo.

Purtroppo abbiamo visto tutto cosa è successo durante l’ormai famigerata Notte degli Oscar, con Will Smith che ha inferto uno schiaffone a Chris Rock, reo di aver fatto una battuta poco carina nei confronti della malattia di Jada Pinkett.

Il gesto dell’attore è stato lodato ed apprezzato da molti in giro per il mondo, ma non dalla moglie. Infatti pare che dopo quel gesto, la situazione sia precipitata ed il rapporto di coppia si sia deteriorato ulteriormente. Secondo alcune voci che provengono dagli Stati Uniti, i due sarebbero ad un passo dal divorzio.

Qualcosa che, se dovesse avverarsi, sarebbe a dir poco spiacevole per Smith. L’attore si è di fatto rovinato la carriera pur di “difendere” la moglie e non farla passare liscia a Chris Rock, ed un divorzio potrebbe essere proprio l’ultima goccia in grado di distruggere la vita di Will Smith. Al momento sono solo voci, è chiaro, ma se le cose possono andare male, andranno sempre malissimo.

Dragon Ball Super: il nuovo capitolo del manga ha svelato un’inedita trasformazione?

Dragon Ball Super: il nuovo capitolo del manga ha svelato un’inedita trasformazione?

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

I capitoli del manga di Dragon Ball Super non accennano a fermarsi. Da poco più di un giorno, sono state svelate le tavole del capitolo 83.

Prima di continuare, vi segnaliamo che tutto ciò che sarà detto potrà essere considerato spoiler del manga Dragon Ball Super. Quindi, qualora non aveste ancora letto gli ultimi capitoli del manga di Akira Toriyama, vi consigliamo di non continuare la lettura.

ATTENZIONE SPOILER – il capitolo 83 di Dragon Ball Super continua la battaglia tra Bardock, il padre di Goku, e l’Heeter Gas. La sfida è arrivata alla sua seconda parte e vede praticamente la sua conclusione con la vittoria del Saiyan.

Ma sono le modalità in cui è arrivata questa vittoria che sbalordiscono i lettori: a quanto pare, è arrivata un’inedita trasformazione nel franchise.

Già, perché ad un passo dalla morte, Bardock sprigiona una potenza mai vista e riesce a sconfiggere Gas nella sua forma “selvaggia” (con la quale anche Goku sta avendo difficoltà). Dalle tavole del manga, durante questa misteriosa trasformazione, non si notano cambiamenti del colore dei capelli, quindi non si potrebbe ipotizzare una trasformazione in Super Saiyan. Ma allora, a cosa siamo di fronte?

Potremmo concludere semplicemente che Bardock sia riuscito in qualche modo ad aumentare il suo Ki, ma sono tanti gli appassionati che ipotizzano che siamo davanti ad una nuova trasformazione inedita.

Ovviamente non abbiamo dettagli ufficiali sulla nuova forma di Bardock (in questo capitolo privato anche della sua coda), ma siamo sicuri che non tarderanno ad arrivare ulteriori chiarimenti.

In cuor nostro, speriamo davvero di essere in presenza di un qualcosa di nuovo per dare anche maggior importanza ad un personaggio come Bardock.

Che ne pensate della “nuova trasformazione”? Fateci sapere la vostra…