Gli SKT annientano per 3 a 0 gli AHQ e si qualificano per le semifinali!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Il team di Faker rispetta i pronostici e distrugge gli avversari in tre incontri senza storia; troppo superiori i campioni di Corea, che dimostrano ancora una volta di essere la squadra da battere in questi mondiali 2015 di League of Legends. Settimana prossima se la vedranno con gli Origen, reduci dalla vittoria di ieri ai danni dei Flash Wolves.
Qui sotto potete trovare le sintesi dei tre matches, in caso ve li siate persi.

[W]  SKTelecom T1   Game 1   AHQ e-Sports Club
Dettagli partita

I Coreani prendono vantaggio fin dalle prime fasi del match e, nonostante gli avversari riescano a mantenersi in partita, dettano perfettamente tutti i tempi del gioco, senza mai rischiare granché. Al 32′ capitalizzano l’errore del support nemico, che viene catturato ed ucciso in posizione isolata, per dirigersi verso il Barone ed annientarlo. Decidono quindi di effettuare un push in corsia centrale, con cui si aggiudicano prima l’inibitore e poi anche il nexus del team di Taiwan. Partita perfettamente incentrata sulla composition a supporto di Bang (Tristana), che riesce a fare la differenza.

[W]  SKTelecom T1   Game 2   AHQ e-Sports Club
Dettagli partita

Partita fotocopia della precedente, con gli SKT che la fanno da padroni dall’inizio alla fine,  chiudendola in meno di 30 minuti. In particolare è l’azione effettuata al 22′ che gli permette di aggiudicarsi la vittoria: Albis effettua un pessimo engage in seguito al quale viene ucciso insieme ad altri due compagni e gli SKT ne approfittano per prendere il Nashor, con il quale abbattono immediatamente l’inibitore centrale nemico. Il successivo push sancisce il secondo successo giornaliero dei Coreani.

[W]  SKTelecom T1   Game 3   AHQ e-Sports Club
Dettagli partita

Partita estremamente equilibrata e dalle poche emozioni, in cui gli AHQ non riescono a sfruttare i propri punti di forza e vengono outscalati dalla late-oriented composition degli SKT, estremamente abili nel concretizzare le proprie strategie di gara. Si devono aspettare 40′ prima che i Coreani impongano il proprio marchio sul game, vincendo agilmente uno scontro nel pit del Barone per quattro uccisioni a zero e dirigendosi poi nella sguarnita base nemica, che cade sancendo la fine di questo secondo quarto di finale e il passaggio degli imbattuti SKTelecom T1 in semifinale, dove incontreranno gli Origen di xPeke.

Domani sarà la volta dei Fnatic, che si scontreranno con i temibili EDG, vincitori del Mid Season Invitational.
Riusciranno i ragazzi guidati da Yellowstar a qualificarsi per le semifinali oppure verranno sorpresi dagli avversari?
Fateci sapere la vostra opinione nei commenti!

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701