Speed: l’oro inglese dei FlipSid3

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Articolo a cura di Davide Orbitello

Tom Hurrell, britannico che scrive per il sito octane.gg, racconta la carriera di Speed dal suo punto di vista. Noi di Powned abbiamo deciso di portarvi la traduzione di questo interessante racconto, che potete trovare in lingua generale qui!

2017: Vita da sostituto

Dopo undici mesi passati a guardare la mia scena locale di Rocket League morire lentamente davanti ai miei occhi, dei giocatori britannici riescono effettivamente a vincere una LAN internazionale. Prima Eyelgnite, poi Speed, ma quando Bluey e il PSG Esports reclamavano il titolo del DreamHack Leipzig 2018, il secondo era a malapena nei radar.

La storia di Jack “Speed” Packwood-Clarke inizia alla fine del 2017, quando, dopo una serie di ottimi piazzamenti alle Gfinity Weekly, entra a far parte di Reason Gaming come sostituto per la seconda stagione della serie Gfinity Elite. Nella seconda settimana, ha sostituito Tigreee in una partita contro gli Endpoint, principali sfidanti per il titolo. I Reason vinsero 3-2, incontrandoli poi alla Grand Final, dove prevalsero ancora per 4-3 con il roster abituale.

2018: La qualificazione alle RLCS

Il nuovo anno iniziò con pochi risultati memorabili, giusto una vittoria alla Rival Cup in Febbraio. Persino la partecipazione di Speed ​​con Unilad durante la stagione 3 di Gfinity Elite Series non ha portato a nulla più di una vittoria nella fase a gironi contro The Alpha Republic Esports.

Speed con la maglia degli Unilad.

Dopo un periodo giocato come sub nei Triple Trouble in vari eventi, quali i Gfinity Summer Series, Speed ​​si unì con Fruity e Shakahron nei The Bricks . Il roster si piazzerà secondo al Ballistix Brawl, e vincerà alcuni eventi Gfinity Summer Series, fino a quando Speed decide di lasciare per unirsi nuovamente ai Triple Trouble al posto di Andom.

Dopo aver giocato solo 10 giorni insieme, il team riuscì a vincere il The Play organizzato da Rocket Baguette, battendo i PSG Esports, che avevano appena acquistato Fruity, i WeDemGirlz e, per finire, il Team Dignitas. Tutto questo seguito da altre ottime vittorie contro Team Vitality e i Clappers al Colosseum di Rewind Gaming.

Con questi risultati e un posizionamento per le RLRS, non ci volle molto prima che Red Reserve decise di mettere sotto contratto Speed ed i Triple Trouble. Il team finì la season 6-1, perdendo solo contro il Team Secret, piazzandosi secondi. Più tardi, ad ottobre, vinceranno il Grand Prix di Rocket Baguette, prenotandosi la finale per la Renegade Cup in svolgimento proprio oggi!

Infine, i Red Reserve chiuderanno il 2018 vincendo un quarto dei 32 eventi Gfinity invernali, piazzandosi secondi al Ballistix Brawl e qualificandosi per le RLCS battendo i Savage! per 4 a 0 nella serie finale.

2019: Il WSOE4 

Il 2019 parte con due qualificazioni a diversi eventi LAN internazionali, come la quarta edizioni del World Showdown of Esports e il primo DreamHack Pro Circuit a Lipsia. Speed partecipò con i Red Reserve, piazzandosi quinti alle qualificazioni per il WSOE, quando serviva almeno arrivare secondi per partecipare alla LAN. Nella settimana di qualificazioni tra il WSOE e il DreamHack, i Flipsid3 Tactics chiesero ed ottennero Speed in prestito, al fine di sostituire il nuovo player dei Dignitas, Yukeo. Il futuro di Speed fu messo subito in discussione, dato che gli F3 persero prima contro gli Zenomoon nel primo turno del winner bracket, e dopo contro i PSG al round 4 del loser bracket. I Red Reserve, invece, si piazzarono terzi con il sostituto Kassio.

La locandina del WSOE4

Il suo ultimo evento in prestito con i FlipSid3 Tactics, e la sua ultima possibilità di mettersi alla prova con la squadra, fu la LAN WSOE4. Nonostante le preoccupazioni iniziali circa la presenza a causa delle prenotazioni di volo, Speed ​​ed i FlipSid3 sono arrivati ​​a Las Vegas in tempo per partecipare.

Il torneo, ed il campo, parlarono. Speed diede il meglio di sè, forse spinto dalla pressione ed importanza dell’occasione, e trascinò il suo team alla vittoria del torneo e del montepremi finale di 50.000€. I fan degli uomini in verde rimasero stupiti dalle sue prestazioni, chiedendo a gran voce l’acquisto ufficiale.

Speed, in mezzo, festeggia la vittoria del WSOE4

Il 31 gennaio, il contratto che legava Speed ai Red Reserve venne risolto. Nonostante tutto, i FlipSide non hanno ancora annunciato l’acquisto in via definitiva del giocatore, forse in seguito anche alle voci che vedono i Fnatic voler acquistare l’intero roster. Resta il fatto che i FlipSid3 parteciperanno alla fase finale del Dreamhack Lipsia 2019 con lo stesso roster del WSOE4, almeno per ora, in attesa di dichiarazioni ufficiali da parte delle organizzazioni coinvolte

Il roster attuale dei FlipSid3
Marco "Disfact" Scarfone

Sono nel mondo dei videogiochi sin da piccolo e, crescendo, questa passione mi ha portato ad appassionarmi agli eSports. Sono a capo della community di Rocket League in Italia, organizzando tornei e gestendo tutto quanto riguarda il gioco in Italia.