Rocket League: La fine dei Triple Trouble, PSG che svincola i suoi giocatori e la nuova Europa RLCS

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

E’ stata una settimana movimentata nel panorama europeo di Rocket League, che per qualche giorno si è trovato letteralmente allo sbando. Rivediamo in brevi punti cosa è successo!

Partiamo dall’inizio, dai Triple Trouble. La cenerentola dell’Europa, che alla prima stagione RLCS si qualifica persino alla fasi finali dell’evento. Entusiasmo ai massimi storici, una felicità che sembrava duratura, ma a quanto pare destinata a terminare molto presto. Ronaky prima, ma soprattutto Kassio dopo, mettono in crisi il team, il primo allontanandosi dalla squadra senza alcun apparente motivo, il secondo per un accordo trovato con il Barcelona. Rimane effettivamente un solo player, Tadpole, che decide di porre fine al nome Triple Trouble con un commovente annuncio su Twitter.

Questo libera un posto RLCS in Europa, che viene occupato così dai terzi classificati al Playoff Promozione, i Veloce Esports. Team che dovrà trovare però un terzo giocatore, visto che Nielskoek si è separato dalla squadra.

Team senza org che scompare, squadra senza org che compare! E’ la successiva fine dei campioni dell’ultimo DreamHack, con il PSG che non rinnova il contratto dei suoi giocatori, ora in cerca di una org sotto il nome di Frontline. Questo riporta a due i team senza org che partecipano nel campionato europeo più importante, seguiti dai The Bricks di Kuxir.

Anche se, lo stesso PSG ha ammesso di avere ulteriori notizie da darci!

Non dimentichiamo Eyelgnite, promesso sposo ai TT ma che ora è rimasto senza squadra. Il mercato europeo è molto lontano dal trovare la sua quadra definitiva, mentre tutti aspettano l’annuncio della nuova stagione targata Epic Games!

Grazie per la lettura

ALTRI ARTICOLI ROCKET LEAGUE:


Rocket League: La fine dei Triple Trouble, PSG che svincola i suoi giocatori e la nuova Europa RLCS
Marco "Disfact" Scarfone

Sono nel mondo dei videogiochi sin da piccolo e, crescendo, questa passione mi ha portato ad appassionarmi agli eSports. Sono a capo della community di Rocket League in Italia, organizzando tornei e gestendo tutto quanto riguarda il gioco in Italia.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701